Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

By laura
#817
salve a tutti, mi sono appena iscritta,

sono in fase di transizione x la dieta, e non mi sento molto in forma, non che prima stessi benissimo ma ho bisogno di un consiglio da chi c'è già passato.

ho iniziato 3 settimane con una dieta a eliminazione, eliminando il glutine, e tutti i latticini, al posto della pasta normale ho mangiato quella al mais, poi 4 giorni fa ho deciso di avvicinarmi al crudismo che penso sia la dieta più sana, ho trovato questo sito e mi trovo d'accordo con la maggior parte delle tesi sostenute.
allora ho eliminato i cibi cotti e mangiare solo frutta e verdure crude, quindi la mia dieta è praticamente ehretiana.in realtà penso di fare una settimana mangiando tutto crudo e tenendo nella dieta il miglio e la quinoa e le gallette di mais giusto per fare una cosa più graduale

il fatto è che ovviamente il mio corpo non capisce più nulla e mi sento strana, inoltre non so se è un sintomo della crisi di guarigione ma mi sento più depressa.

io sono già magra e non vorrei dimagrire ancora, ho un malassorbimento di ferro e penso di avere un malassorbimento generale perchè ho sempre avuto il sistema immunitario debole, volevo sapere da voi cosa mi devo aspettare?quanto dura una crisi di guarigione e come devo procedere con la mia dieta, sto sbagliando qualcosa?

vi ringrazio, spero in una vostra risposta

laura
By laura
#824
ciao, grazie per la risposta,

allora io ho iniziato a cambiare dieta principalmente perchè credevo di essere celiaca, in quanto ho un malassorbimento di ferro che mi accompagna sin da quando ero bambina cioè ferritina bassissima, una stanchezza cronica e sfoghi cutanei cioè acne cronica
ho iniziato eliminando latticini e glutine e i primi due giorni mi sentivo lucidissima e la pelle sembrava molto meglio poi non so perchè ma è tornato tutto normale l'acne continua, quando ho eliminado del tutto la pasta di mais cioè mangiavo solo frutta e verdura cotta dopo due giorni mi sono sentita piuttosto fiacca e depressa,

il libro conto di comprarlo, e leggerlo con calma.

cmq ti ripeto io sono all'inizio sono 3 settimane e mezzo che ho cambiato alimentazione, è due giorni che ho preso ieri riso oggi pasta al mais perchè mi rendo conto che è meglio procedere gradualmente


ti ringrazio!
Ultima modifica di laura il 28 aprile 2007, 22:09, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By Dany
#3664
Da gennaio sono diventata erhetista prima con la transizione e poi con frutta e verdura a foglie....in più con l'ultimo aggiornamento di Luciano ho capito che a causa della povertà nutritiva dei prodotti vegetali è necessario assumere o litri e litri di succhi di frutta al giorno o assumere degli integratori. Infatti a frutta e verdura solida e liquida aggiungo il magnesio, un complesso vitaminico al ginseng e del Lactoflorene, (opercoli di fermenti bulgaricus).
Ora sarebbe tutto perfetto se non avessi un continuo bisogno di assumere dolci di tutti i tipi: colomba, pane, biscotti, cioccolata, miele a cucchiaiate, tisane zuccherate e, se mi capita poco dopo di dover cucinare per i miei, continuo ad assaggiare di tutto, nonostante lo stomaco scoppi.
Non mi era mai capitato quando mangiavo "male"!
Ora secondo l'ultimo aggiornamento di Luciano quando il corpo chiede cibo è perchè è in carenza di minerali, ho anche pensato che, avendo in passato abusato di tali porcherie ed eliminandole ora, mi stiano richiamando a quei sapori, ma è veramente esagerata la reazione perchè non tiene conto del segnale di "stomaco pieno"!
Eseguo regolarmente 1 volta al giorno un clistere (col limone, col caffè, col sale, con l'aceto di mele).
Forse dovrei valutare un serio digiuno disintossicante, ma non dovrei nel frattempo cucinare per mio figlio e mio marito.
Ragazzi senza esagerare mi comporto da bulimica e pur sapendolo e accorgendomene non mi posso fermare con la semplice forza di volontà. Le valutazioni che ho fatto sono giuste o mi manca qualche dato per approfondire? Visto che è il controllo mentale che è debole avevo anche pensato ai fiori di Bach per agire sullo stato d'animo, ma non so da dove cominciare, qualcuno mi aiuta a fare chiarezza....ripeto ho 39 anni e tali problemi col cibo non li ho mai avuti! Non sono mai stata in sovrappeso di un chilo e tengo moltissimo alla qualità dell'alimentazione, ma se continuo così comincerò a prendere chili vertiginosamente...in ogni caso non è il principale dei miei problemi!!!!!!!!!!
Grazie a tutti
Avatar utente
By Dany
#3669
Ciao Luca........ credi che stia correndo troppo?
Ti assicuro che passare all'alimentazione erhetiana non mi è pesato affatto nè fisicamente, nè psicologicamente....io odiavo la pasta e di proteine non ne ho mai sentito il desiderio se non di latte e latticini, ma è già da tre anni che non ne assumo più per un problema di Atopia.
Tutta questa premura me la sta dando il mio nuovo comportamento alimentare, mi faccio letteralmente schifo e voglio farlo smettere! Altrimenti la disintossicazione di 4 mesi se ne va a farsi benedire. Ecco perchè vi chiedevo consigli in merito ai fiori di Bach o altri rimedi naturali che possano agire sullo stato d'animo. :oops:
Sono più che mai convinta che continuerò su questa strada...la motivazione?...Voglio fare spazio al mio IO spirituale e creargli un tempio degno.....condivido in pieno il messaggio ultimo di Erhet! :wink:
Grazie comunque Luca
Avatar utente
By Dany
#3685
Grazie di cuore per il sostegno :)

Beh estrarre un incisivo per creare spazio è prop[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret