Arnold Ehret Italia

Moderatore: O.P.T

Regole del forum: Chi desiderasse fare leggere la propria panoramica (OPT) deve postarla qui.
Chi non avesse precedentemente ottenuto soddisfazione riguardo alla propria opt può aprire un nuovo post in questa sezione allegando la sua OPT, chiedendo che sia rivista dal moderatore e collaboratore di questa sezione, aggiungendo ulteriori dati richiesti che sono:
* una buona panoramica recente che si veda bene tutta e non a pezzi
* nome di battesimo (deve essere vero, non un diminutivo, un vezzeggiativo, uno inventato o un soprannome!)
*data di nascita
* storia clinica generale e dentale con eventuali correlazioni temporali, cioè se dopo una certa cura dentale sono insorti problemi di salute.
* se sono state già fatte operazioni ai denti dopo aver fatto la opt
E' necessario scrivere in maniera ordinata, ogni punto deve essere un paragrafo con uno spazio fra l'uno e l'altro.
Resta inteso che argomenti differenti dalla richiesta di una lettura della panoramica verranno cancellati, per mantenere razionalità nella sezione.
Avatar utente
By ursinomanu
#86503
ciao ,
mi chiamo Manuela ho 43 anni e sono mamma di tre figlie.
Sono a chiedere il vostro aiuto perchè sono affetta da un sacco di disturbi ormai da
tempo immemore ed avendo una bocca non tanto bella, ho cominciato a credere che la
causa di una buona parte di essi sia da ricondursi a questo.
In verità da un paio d'anni seguo un'alimentazione più attenta (anche se non eretista)
e cammino molto, e dopo ad aver perso molti kg, 17 ! alcuni sintomi sono migliorati.
vado ad elencarli:
Ho da sempre un mestruo abbondante con conseguente anemia e carenza di ferro
Ho spesso gambe gonfie con ritenzione di liquidi.(migliorata con alimentazione)
nel 2005 sono stata operata di emorroidi ma ho notato che se per un periodo mangio male
tendono a ripresentarsi.
Ho la tiroidite di Hashimoto diagnosticata venti anni fa, ma attualmente i valori sono nella norma
Ho a volte profondi sbalzi di umore che talvolta sfociano in attacchi bulimici
ho da circa 10 anni una condizione cronica di contrazione scapolo cervicale che a volte sfocia in mal di testa con aurea, e nausea.
a causa di una malaocclusione che mi aveva bloccato la mascella quasi completamente ho portato per due anni l' apparecchio.
le cure canalari e le amalgame sono piuttosto vecchie almeno venti anni, mentre i due impianti sono di 2anni fa quello inferiore e di 5 anni fa quello superiore

Ho dolori alle articolazioni in particolare ai gomiti(forse anche a causa del mio lavoro)
e due mesi fa sono stata operata al sinistro per epicondilite e sono tuttora in riabilitazione.
Allego la panoramica dove risulta area di rarefazione periapicale in corrispondenza di 3.8
compatibile con granuloma.
Tante grazie in anticipo
Manuela

Immagine
Allegati
Panoramica Manuela-min.PNG
Panoramica Manuela-min.PNG (336.38 KiB) Visto 159 volte
Avatar utente
By O.P.T
#86671
Mandami la data di nascita.

Il ponte in basso a sx si può staccare? Quanto è vecchio? Di che materiale è?
Avatar utente
By ursinomanu
#86738
Innanzitutto grazie per la risposta
la mia data di nascita è 28/01/1973,
il ponte è una protesi in ceramica messa nel settembre 2011
cementata a denti devitalizzati con amalgame, si può staccare
e lo farei molto volentieri anche perchè esteticamente il lavoro
è stato fatto molto male.
Avatar utente
By O.P.T
#86744
Ciao Manuela,
direi che hai ragione, i problemi della tua bocca sono importanti.
Fra metalli , infezioni ed impianti hai tutto per far si che ci sia una reazione negativa da parte del tuo organismo!

I tuoi sintomi si ricollegano ad un sovraffaticamento di tutto l'apparato intestinale, vedi emorroidi , epicondilite , contrazioni e mal di testa.

La bulimia la possiamo in parte imputare ad un intestino che non funziona bene.
Quindi sicuramente la dieta ehretiana è un passo molto importante nella via della tua guarigione.

Ma i denti scompensano molto, soprattutto due infezioni.
La prima è quella che mi hai segnalato, in basso a sinistra , il dente del giudizio.
La seconda è sempre in basso a sinistra sotto al ponte nella zona dove c' era il dente e cioè il 36.

Dovresti farti bonificare le due zone pulendole bene e raschiando l'osso e il tessuto infetto.
A destra il probabile colpevole è l'impianto superiore.
Meno grave ma disturbante l'apparato digerente.
Prima di pensare di toglierlo potresti farti disinfettare con il laser eventuali tasche e farci delle infiltrazioni di procaina.

Lo step successivo è quello di rimozione delle amalgame e dei metalli presenti in bocca cambiando il tuo ponte con materiali metal free.

Fatto tutto ciò avresti conclusa la tua bonifica e dovresti avere dei bei miglioramenti.
Segui le priorità nell'ordine che ti ho dato , guarnendo il tutto di dieta e drenanti per fegato ed intestino.

Non chiedermi: come si fa, chi lo fa, come faccio , dove lo faccio , come faccio a essere sicura, come rimetto i denti, quali materiali devo usare , quanti anni ho.
Casomai a Luciano :D :D :D

Buona guarigione!
Avatar utente
By ursinomanu
#86767
grazie OPT gentilissimo,
però mi servono un paio di chiarimenti
- per bonificare il 3.8 devo senzaltro estrarlo vero? non ci sono tecniche che consentono
di salvarlo? questo perchè avendo avuto in passato una grave maleocclusione non vorrei
che questa si ripresentasse
- perchè ritieni che l'impianto superiore possa essere causa di problemi? forse perchè la
punta del perno sembra infilarsi nella radice del dente accanto? e nello specifico di quali
problemi ritieni che sia responsabile?
- al posto del ponte, sul 3.6, inizialmente pensavo di mettere un impianto ma vista la rarefazione ossea e l'infezione non potrò farlo per un bel po' di tempo, mi chiedevo,
visto che ne ho già due, se posso metterne anche un terzo sempre dello stesso materiale, o comunque me lo sconsigli?
detto questo partirò subito con la bonifica, non vedo l'ora di recuperare la mia salute e vi
terrò aggiornati su tutto
grazie
Avatar utente
By luciano
#86770
ursinomanu ha scritto:per bonificare il 38 devo senz'altro estrarlo vero? non ci sono tecniche che consentono di salvarlo? questo perché avendo avuto in passato una grave male-occlusione non vorrei che questa si ripresentasse
Rispondo solo a questo, per il resto ti risponderà OPT dato che non ho la sua competenza.
Certo il 38 va rimosso, per poi bonificare il sito, ripulire l'alveolo, rimuovere il periodonto e qualunque schifezza possa esserci come pus ecc., raschiare l'osso con la fresa a palla, disinfettare con ozono o altri metodi.

Per salvare il dente non saprei, è già morto e non può essere risuscitato. ti posto un pezzo di un mio articolo:
"Il dentista classico ti dirà sempre che “si può tentare di salvare” il dente. E’ la parola “salvare” che fa il lavaggio del cervello, chi non vuole salvare quel suo piccolo dente, come se fosse un bambino con una fievole speranza di sopravvivere?

Anche la maggior parte dei professionisti sinceramente motivati non riescono a superare lo scoglio della rimozione del dente. La parola “salvare” agisce anche su di loro.

Viene “salvato” il dente ma non il paziente!

La medicina del mainstream non lo sa o non vuole sapere che quei denti morti sono in continuo deterioramento e rilasciano tossine nel corpo. Però sono dispostissimi ad amputare un arto incancrenito, non differente dal dente marcio, per salvare il paziente, e persino quando il paziente non vuole, intervengono d’autorità
"

Se ti interessasse il resto: http://www.medicinenon.it/il-dente-avvelenato
Avatar utente
By O.P.T
#86775
Ciao Manuela,
ti avevo pregato di non fare domande, ma ci sei cascata e Luciano me le ha rimbalzate.

Nella prima domanda stupida chiedi se puoi togliere l'infezione senza togliere l 'ottavo perchè hai avuto problemi di occlusione.
Ti rispondo che, come ho sempre ripetuto, sono i foci la prima causa di problemi occlusali e non i contatti; come si fa a togliere via una infezione senza eliminare la causa cioè il dente? Potresti provare con degli antibiotici!

Nella seconda domanda stupida fai una ipotesi di come io interpreti la tua panoramica, ma non leggi le mie risposte.
Mi dici che il tuo impianto potrebbe darti fastidio perchè tocca sulla radice vicina e mi chiedi che fastidi ti potrebbe dare.
Ma se ti scrivo che puoi farti disinfettare la tasca dell'impianto col laser cosa c'entra la sua posizione? Vorrà dire che ha una tasca o no?
Se sapessi leggere usando attenzione e non l'emozione riusciresti a vedere che subito dopo dico che l'impianto anche se in forma minore contribuisce a peggiorare i tuoi problemi intestinali.

Nell'ultima (per fortuna) domanda stupida mi chiedi se puoi mettere un altro impianto.
Se vai a provarti le scarpe e la destra è stretta cosa fai ti provi anche la sinistra, magari quella ti va bene così le compri?

Cominciare una bonifica non è semplice, vai contro tutte le opinioni classiche , te ne diranno di tutti i colori per farti cambiare idea, per dirti che cosi vai bene, per farti fare invece di togliere, per convincerti che il tuo problema è un'altro.

Se arrivi tutta volenterosa ma con le nozioni scarse e la con poca attenzione che hai dimostrato con la tua risposta, ti friggeranno in padella.
Ti consiglio di studiare ed informarti prima di fare qualsiasi passo in modo da arrivare pronta e preparata all'appuntamento.

Buono studio!
Avatar utente
By ursinomanu
#86776
Vi ringrazio entrambi delle risposte un po' pepate, in realtà me le aspettavo perchè anche
se non si vede, il forum e il sito l'ho letto in lungo e in largo.
Il mio è stato solo un eccesso di scrupolo.
Grazie infinite e a risentirci a presto appena avrò iniziato la bonifica.
ciao
Avatar utente
By luciano
#86780
ursinomanu ha scritto:...anche se non si vede, il forum e il sito l'ho letto in lungo e in largo.
Il mio è stato solo un eccesso di scrupolo.
Le domande che hai posto sono già risposte in diversi post. Se avessi avuto una reale comprensione dell'argomento susseguente alla lettura potresti risponderti da sola ad ogni domanda che ti venisse in mente sulla tua condizione dentale.

Già bastava comunque questo:
O.P.T. ha scritto:Fra metalli , infezioni ed impianti hai tutto per far si che ci sia una reazione negativa da parte del tuo organismo!


ursinumanu ha scritto:Grazie infinite e a risentirci a presto appena avrò iniziato la bonifica.
ciao
Magari prima di farla posta cosa chiederai al dentista di fare e la procedura da seguire.
Chiamiamola la prova finale prima di passare alla pratica con i mezzi giusti. :D

Dire al dentista "vorrei che mi bonificasse quell'area", senza dirgli cosa fare e come fare, sarebbe come non avergli detto nulla e farebbe ciò che per lui è una bonifica dentale, quasi sempre in contrasto con quanto viene spiegato in questo forum.
Avatar utente
By ursinomanu
#86792
grazie Luciano,
vediamo se ciò che chiederò e pretenderò dal mio dentista è corretto.
bonifica area 3.8:

- anestesia senza adrenalina
-estrazione del dente e del periodonto
-pulizia profonda di tutti i tessuti molli necrotici arrivando sull'osso e raschiando per almeno 1 mm da effettuare con strumenti manuali e non meccanici vista la vicinanza del trigemino
-effettuare frequenti irrigazioni con soluzione salina sterile ed aspirazione per asportare tutti i detriti
- stimolare la vascolarizzazione con Laser Herbium a bassa frequenza
- al termine nella cavità poche gocce di procaina per favorire il reset metabolico
- la cavià dovrà rimare aperta senza punti di sutura
- dopo 5 giorni pulizia del sito per togliere grumi e coaguli facendo sanguinare e spurgare
- altre due volte così poi una volta a settimana per 4 volte

da parte mia digiuno nelle 12 ore precedenti e 24 ore successive poi dieta liquida per 2 giorni

Se volessi integrare o correggere qualcosa te ne sarei davvero grata.
Avatar utente
By O.P.T
#86812
Ottimo!
se già facesse il 50 per cento di quello che chiedi andrebbe bene!
Avatar utente
By ursinomanu
#86976
ciao eccomi qui per aggiornarvi.
Ho provato a parlare con un mio amico dentista su piazza ma non siamo andati d'accordo
su alcuni punti quindi mi sono rivolto al Dott. Ronchi di Milano che già conoscevo per
aver fatto l'impianto superiore un paio di anni fa.
Lui è stato molto disponibile, gli ho mandato il protocollo che volevo applicare oltre ad alcuni video ed abbiamo parlato a lungo al telefono.
In sostanza mi ha detto che quello che chiedo non è nulla di strano anzi che lui lo fa regolarmente però con questi distinguo:
- non ha il laser Herbium che costa un patrimonio quindi niente, propone istillazioni di acqua ossigenata sulla ferita da fare a casa in automedicazione
- la procaina invece di metterla sull'osso la metterebbe quando la gengiva è cicatrizzata(ma si è detto disponibile anche a metterla come chiedo io)
-non è d'accordo a rimuovere il coagulo perchè asserisce che un coagulo così importante poi non si riforma più facilmente e quindi la ricrescita ossea ne soffrirebbe.
Cosa ne pensate?
Avatar utente
By flib
#86981
Ho parlato telefonicamente con Ronchi proprio oggi e tra le varie cose abbiamo discusso in particolare di questi argomenti: fresatura con piezo, sutura, coagulo.
La spiegazione è che la cosa migliore sia valutare questi aspetti caso per caso. Per il coagulo cito il mio esempio: ho tolto 3 denti vicini tutti in una volta e Barile mi ha vivamente consigliato la sutura. In caso contrario sarei rimasto con pezzi di gengiva penzolante, rischio di infezione per eventuale cibo che poteva insinuarsi nella ferita e, non ultimo, proprio il mantenere un coagulo di sangue che favorisce la guarigione.
Oggi Ronchi mi ha dato analoga spiegazione concordando con quanto asserito da Barile. La prova è che a distanza di un 1 anno da quella rimozione non ho avuto alcun problema e l'osso si è riformato perfettamente tanto da consentirmi di impiantarci due perni in Peek che dall'ultima radiografia appaiono perfettamente osteointegrati :-)

Diversa ad esempio la rimozione di un incisivo dove il buco è piccolo e ci si può permettere di lasciare la ferita aperta per spurgare. Ma poi vanno fatte altre considerazioni in merito alla situazione del paziente, di eventuali infezioni già presenti, etc.
Ecco, io ho capito che affidarsi ad un dentista in linea con i nostri pensieri vuol dire anche accettare gli eventuali suggerimenti che possono derivare da esperienza diretta su centinaia di pazienti.
Un dentista tradizionale invece fa certe operazioni a prescindere, solo perchè le ha imparate così, senza valutare il singolo caso.

Per la procaina Barile la usa nell'osso, post rimozione ed anche nelle successive visite di controllo. Da quento abbiamo discusso qui sul forum la si può applicare senza problemi più e più volte.

Nota: uno degli argomenti trattati con Ronchi è stato quello degli impianti in Peek. Si sa mai che in futuro si possa avere un dentista milanese che li installi ;-)
Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Libri di Arnold Ehret