Arnold Ehret Italia

Moderatore: O.P.T

Regole del forum: Chi desiderasse fare leggere la propria panoramica (OPT) deve postarla qui.
Chi non avesse precedentemente ottenuto soddisfazione riguardo alla propria opt può aprire un nuovo post in questa sezione allegando la sua OPT, chiedendo che sia rivista dal moderatore e collaboratore di questa sezione, aggiungendo ulteriori dati richiesti che sono:
* una buona panoramica recente che si veda bene tutta e non a pezzi
* nome di battesimo (deve essere vero, non un diminutivo, un vezzeggiativo, uno inventato o un soprannome!)
*data di nascita
* storia clinica generale e dentale con eventuali correlazioni temporali, cioè se dopo una certa cura dentale sono insorti problemi di salute.
* se sono state già fatte operazioni ai denti dopo aver fatto la opt
E' necessario scrivere in maniera ordinata, ogni punto deve essere un paragrafo con uno spazio fra l'uno e l'altro.
Resta inteso che argomenti differenti dalla richiesta di una lettura della panoramica verranno cancellati, per mantenere razionalità nella sezione.
#86528
Danilo, nato il 28 ottobre '82

Ho eseguto la Cone bean perchè voglio curare la mia bocca e la mia vita.

STORIA CLINICA GENERALE
Nato velocissimo, in 10-15 minuti. Al nono mese. Ho entrambi i reni policistici e il fegato pure, come mio fratello maggiore, mia madre e suo padre (mio nonno). Fino ai 13 anni circa mal di testa fortissimi praticamente tutti i giorni. Non ho mai preso farmaci allopatici, mia madre mi faceva impacchi di argilla, pappette di semolino sulla pancia o fumenti o altri rimedi naturali. A 10 anni vedevo a un occhio 16decimi e all'altro 14decimi, ero un falco. Ora vedo bene ma sicuramente molto meno.
Crosta lattea fortissima sempre. Anche oggi a 33 anni se mangio latticini diventa neve in testa, quindi evito alla grande!
A 13 anni iniziano crisi di asma molto forti e preoccupanti: un omeopata diagnostica allergia a latticini e mille altre cose (agrumi, pesce, pomodori...e molto altro). Per 2 anni non tocco li e spariscono le crisi, e credo anche grazie ai Fiori di Bach di mia mamma (li fa lei da sempre). Restano però sempre infiammate dai 13 anni le ghiandole alla carotide, da che mi ricordi è sempre stato così, anche oggi. Fumatore dai 14 anni fino ai 31 anni, a intervalli, idem onnivoro ma no latticini.
Da piccolo enorme paura del buio e a stare da solo, fino a quella crisi asmatica e successivi migliorie coi Fiori di Bach e astensione da latticini.
Sterno carenato accentuato, che con l'età dello sviluppo è migliorato: da bambino era molto in fuori, una vera punta. Assunto e fumato cannabis per qualche anno in gioventù fino ai 19 anni.
Grande mobilità, estremamente elastico e flessibile, sportivo, camminatore, arrampicatore, yoga e arti marziali.
Ho da sempre picchi estremi di forza e vitalità, e poi picchi di totale blocco e apatia, zero energia vitale, umore a terra, tutto si ferma, persino le idee e il lavoro.
Intestino regolare (scarica 1-2 volte al dì) ma mai veramente "a posto", passa oscillando da diarrea a stitichezza, ma più tendente alla diarrea. Giovamento con idrocolonterapia e clisteri.
Uso da anni Argilla Zeolite, digiuni, tinture madri, decotti.
Molto giovamento mi ha dato anche la terapia vascolare Bemer, di cui ho un apparecchio da gennaio 2016.

STORIA CLINICA DENTALE
Apparecchi dentali mobili vari dai 7-8 anni. Il fisso portato dal 15 ai 16 anni, per meno di un anno, solo su arcata superiore. Avevo gli incisivi superiori (11 e 21) aperti a taglio, a binario! Come pure avevo lo sterno carenato e le ginocchia molto storte in dentro.
Ho avuto da sempre mille carie, ho tantissime otturazioni. Ho una sola amalgama al 22 (secondo dente in alto a SX) e forse un solo dente devitalizzato in alto a DX, ma non so più quale sia. Questo perchè ho sempre viaggiato nella vita e i miei denti sono stati otturati da decine di dentisti in vari luoghi. Non me ne sono occupato veramente, come ora.
Ho mangiato le unghie fino ai 30 anni.
Ho estratto tutti e 4 i Denti del Giudizio nel 2010, i due a DX (superiore e inferiore) in luna calante, con punti, e in 3 giorni erano a posto. Gli altri due a SX (superiore e inferiore) invece in luna crescente e con i punti, che hanno sanguinato per parecchi giorni. Ora se li tocco con la lingua sento la gengiva dura, sembra quasi un pezzo di dente rivestito di gengiva e mi fa pensare il peggio! Li tolsi tutti e 4 in un momento di cambio della mia vita, in cui avevo "bisogno di spazio", dato che mi stringevano tantissimo la masticazione, stringendomi tutto: non sapevo "dove" mettere la mascella a riposo. Vorrei capire se c'è in corso qualche cavitazione o infiammazione, dato che sento perennemente in bocca "calore" e osservo cali di energia vitale. Inoltre...

L'URGENZA DI QUESTO FERRAGOSTO
Il 15 agosto mi si è spaccata l'otturazione al 46 (basso DX) mentre camminavo in montagna, ma volevo aspettare dopo le ferie per andare da un dentista che conoscesse le giuste procedure. Ho chiamato quelli recensiti su questo forum ma soo tutti via...
Mi faceva molto male e solo spruzzate di Tintura Madre di Ribes Nigrum in loco, riuscivano a spegnere il dolore. Poi di notte (in totale luna piena) l'infiammazione è cambiata e solo il freddo mi dava sollievo, ma dovevo mettere ghiaccio puro sopra il dente. Di colpo poi, sono dovuto correre al pronto soccorso dentistico di Brescia con un dolore pazzesco, da svenire, nemmeno riuscivo a guidare. Tanto era il dolore che mi hanno aperto il primo tratto di dente e hanno dovuto farlo semi-devitalizzato (è la loro procedura standard, la "finitura", ovvero la totale devitalizzazione, poi la dovrebbe fare il tuo dentista). Io non resistevo dal male ed ho acconsentito ad anestesia adrenalinica e antidolorifico Toral Dol, per la prima volta in vita mia. Adesso mi trovo questo dente semi-aperto, che tappo con cotone e acqua ossigenata. Ieri ho fatto una cone bean e ora voglio andare da un dentista "istruito" per fare la totale bonifica, estraendo questo dente come da protoclo, e poi vedere insieme cosa ho in bocca!

Ho deciso per la Cone Beam perchè sono deciso e speravo in un consiglio di questo forum. Insomma voglio partire per la mia avventura dentale, sono pronto e preparato.

In ogni caso io voglio togliere tutti i denti devitalizzati (anche quest'ultimo 46 semiaperto, chiaramente) ma solo come da "protocollo", poi vorrei aprire vecchie ferite dei Giudizi e capire che fare con le nuove otturazioni necessarie in corso.

Ad oggi 25 agosto 2016 quindi, di "urgente" ho questo 46 semi-aperto che sigillo io stesso con cotone e pulisco spesso con Tintura Madre di Rosmarino e Acqua Ossigenata, e altri due denti sicuramente da otturare (si vedono).

Vorrei anche capire che focus ho in bocca, mentre osservo le reazioni del mio corpo e della mia vitalità. Infatti da qualche settimana ho davvero un calo fortissimo di vitalità, zero energia, e credo ormai, che molto venga dai denti dato che non mangio nè glutine, nè caffè nè carne.

Vorrei rivolgermi a Barile per fare tutto il lavoro ma fino a fine mese non c'è, e non so quando mi darà un appuntamento, e rischio di restare con il dente semi-aperto, a rischio di infezione. La sua gengiva da fuori sembra reggere e non mi fa male, per ora.

Cosa mi consigliereste di fare? Voi che fareste al mio posto?

E a chi vi rivolgereste? Io vivo in provincia di Bergamo e ho pensato di contattare il Dott. Stefano Capoferri di Bolgare (Bg) per estarre il dente urgente, da protocollo. Ho pensato a lui anche perchè si trova a 30km da me (mentre Barile ad almeno 3 ore).

Forse l'utente "Ricky" del forum è il Dottor Ronchi?

Per ora termino questo primo post prolisso! Con totale fiducia in Ehret, ringrazio tutti voi per il tempo regalatomi !

Ringrazio tantissimo in anticipo!
Danilo :)

Immagine
Allegati
20160825_210024 copia.gif
Panoramica danilo (da Cone Beam)
20160825_210024 copia.gif (282.18 KiB) Visto 64 volte
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret