Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Francesco
#7215
Ho aperto questo topic perchè si chiarisca ( quanto meno in un contesto di transizione ) l'essenzialità della vitamina C nel corpo. E' stato Diego ( utente verth ) a risvegliare in me l'esistenza della vitamina C come potente disintossicante.
Sono quasi 2 anni ( e da un anno circa sono sul 90% di frutta e verdura ) che seguo la dieta. I risultati sono molto incoraggianti e mi sento benissimo ma lo "specchio magico" mi dice sempre che il lavoro di espulsione dei muchi e delle tossine ... non è terminato.
Ho iniziato da diversi giorni a prendere alcuni grammi di vitamina C al dì e mi sono sentito incredibilmente carico, molto più carico di come mi sentissi già da diversi mesi grazie alla dieta senza muco.
Ho avuto un problema però: mi si sono ripresentate le afte nella mia bocca che erano quasi del tutto scomparse. Sarà sintomo di disintossicazione più profonda e quindi più accelerata procurato dalla vitamina C o avversione dell'organismo a questa vitamina che sto re-introducendo?

Sentiamo i più esperti cosa ne dicono.

grazie
Francesco :wink:
Avatar utente
By Tyler
#7233
Francesco ha scritto:Sarà sintomo di disintossicazione più profonda e quindi più accelerata procurato dalla vitamina C o avversione dell'organismo a questa vitamina che sto re-introducendo?

Io direi che la prima ipotesi sia quella corretta, anche se personalmente (idea molto personale) sono sempre assolutamente contrario all'introduzione di vitamine artificiali anzichè prenderle direttamente dai frutti....
saluti...Fabio.
Ultima modifica di Tyler il 5 ottobre 2007, 9:54, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By alegaia
#7240
infatti avevo trovato il sito a cui ti riferisci che vende il succo ,ma pensavo che tu compravi il frutto in qualche negozio....grazie per la risposta
Avatar utente
By arca
#7246
Ho avuto un problema però: mi si sono ripresentate le afte nella mia bocca che erano quasi del tutto scomparse.

L'afta è un segnale che l'intestino non funziona. Si parla infatti di odonto-stomatologo (bocca-sistema digerente) quando ci si riferisce all'esperto delle afte. Verifica la possibilità di fermenti lattici. La vitamina C è un prodotto acido e magari può entrare in contrasto con cibi amidacei, proteine, cereali, ecc creando fermentazione.

Per il dove trovarla e per altre caratteristiche:
http://www.dica33.it/servizi/vitamine/v ... ntents.htm

L'uso di vitamina C isolata dal cibo originale, è poco efficace.
I principi nutritivi sintetici non sono uguali a quelli contenuti negli alimenti e l’organismo coglie perfettamente la differenza. Pensiamo, ad esempio alla vitamina C che in chimica è nota con il nome di acido ascorbico. Quando il dottor Svent Gyorgyi isolò per la prima volta l’acido ascorbico per curare lo scorbuto si verificò un fatto interessante: l’acido ascorbico preso isolatamente non curava completamente la malattia, si limitava ad attenuarne i sintomi. Quando successivamente fu utilizzata la vitamina C allo stato crudo ricavata dai peperoni, la malattia scomparve completamente. Qual era la differenza? L’acido ascorbico contenuto negli alimenti è sempre accompagnato da una classe di composti detti bioflavonoidi che, secondo i ricercatori, sono un elemento essenziale per curare completamente lo scorbuto.
Lo scorbuto è una malattia della pelle un tempo molto in voga ai marinai che facevano a meno del cibo fresco per molto tempo quando erano in viaggio.
La vitamina C contenuta negli alimenti presenta anche tracce di enzimi. Uno di questi è l’ascorbico ossidasi, un enzima contenente rame che stimola l’ossidazione dell’acido ascorbico permettendone così l’azione antiossidante all’interno dell’organismo.

Tutti questi elementi contribuiscono a svolgere l’efficace azione protettiva della vitamina C contro le malattie. L’acido ascorbico preso da solo ha un valore limitato per l’organismo. L’acido ascorbico, infatti, è solo uno degli elementi nutritivi che si trovano negli alimenti e che, insieme, formano la vitamina C. Si tratta quindi di un’azione sinergica.

Questo non vale solo per la vitamina C ma per tutte le vitamine. In natura le vitamine non sono mai isolate al puro stato cristallino. Sono sempre legate a proteine, enzimi e altro e formano un elemento nutritivo composito.

La natura ha unito tutte queste sostanze negli alimenti per un’ottima ragione: perché per proteggerci dalle malattie devono collaborare tra loro. Dal punto di vista biologico esiste una grande differenza tra fonti vitaminiche naturali e sintetiche.

(integrato da arca il 5-10-07)
Ultima modifica di arca il 5 ottobre 2007, 8:56, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By Tyler
#7252
Grandissimo Arca,
i tuoi interventi sono sempre molto precisi, illuminanti e chiari...
Io generalmente sono molto rozzo, la tua precisione è incredibile... :D
salutoni...
Avatar utente
By Francesco
#7277
grazie per i consigli e le precisazioni. Tuttavia sperimenterò su di me l'integrazione di questa vitamina C perchè non mi convince tanto il fatto di stare molto meglio energeticamente ( più di quanto lo fossi già prima della sua assunzione ) . Ribadisco che seguo il sistema di guarigione della dieta senza muco da quasi 2 anni e nel secondo anno il cibo prevalente al 90% è di frutta e verdura ( per il 70-80% cruda ). Sarà che la frutta e la verdura che mangio saranno carenti di vitamina c? Credo sia molto probabile anche questa ipotesi. Però ora vado a rileggermi un libro che avevo abbandonato ... del grande studioso di questa vitamina C Linus Pauling.
Ciao e grazie
Francesco
By verth
#7281
Avevo introdotto la vitamina C in un post precedente per mettere in particolare rilievo le sue forti qualità disintossicanti.
Da un articolo:
----------------------------------------------------------------------------------
Laing (1984) ha riferito di un protocollo di terapia di grande successo per l'avvelenamento da funghi. Il protocollo consisteva nella somministrazione di 3.000 mg al giorno di vitamina C per via endovenosa, con il nifuroxazide e la diidrostreptomicina, per tre giorni. Laing nota che il dottor Bastien aveva scoperto questo metodo negli anni 50 e aveva curato con successo 15 pazienti fino al 1969. Laing inoltre ha commentato che il Dott. Bastien in due occasioni aveva ingerito pubblicamente, a titolo dimostrativo, quella che era sicuramente una dose mortale di funghi velenosi (circa 70 grammi ), per sottoporsi al trattamento e dimostrarne l'incredibile efficacia. Laing afferma che in Francia questo metodo si è trasformato nel trattamento d'elezione dei casi d'avvelenamento da funghi in un certo numero di centri sanitari.

-------------------------------------------------------------------------------------
Qui l'articolo tutto intero http://www.disinformazione.it/avvelenamento_funghi.htm

Nel periodo della transizione non combattiamo forse con le tossine ?
Mi sembra chiaro che la vitamina C può sicuramente accelerare il processo di disintossicazione supportando grandemente il corpo in quest'opera.

Ecco cosa ne pensa Linus Pauling doppio premio nobel (chimica, pace) e padre della medicina ortomolecolare :
http://www.newmediaexplorer.org/ivaningrilli/2003/11/06/linus_pauling_doppio_premio_nobel_per_la_pace_e_la_chimica.htm
Personalmente ne assumo più di 20 grammi al giorno , so per esperienza diretta di averne beneficio e continuerò a usarla per tutta la transizione... checchè se ne dica.

un saluto a tutti
Avatar utente
By fasepe
#7287
car.mo verth,
per non farti sentire da solo, ti faccio sapere che anche io applico la teoria di linus pauling sull'assunzione delle vitamine, soprattutto la "C" a T.I. associata alla dieta di transizione di ehret (questa però iniziata da tempi molto più recenti : 2 mesi)

salute
Avatar utente
By fasepe
#7388
davideleo ha scritto:
fasepe ha scritto:soprattutto la "C" a T.I.


Cosa vuol dire "T.I."?


Tolleranza Intestinale : significa che partendo da una situazione di evacuazione normale, si assume una progressiva quantità giornaliera di vitamina c fino a quando si manifesta la diarrea, a quel punto si riduce appena la quantità e si è arrivati alla propria T.I.

Salute
Avatar utente
By baldazar
#8859
Mini Dossier sulla Vitamina C: Censura ai danni dell'umanita'
raccolta dati a cura di Ivan Ingrilli' (ivan@laleva.cc) -
http://www.laleva.cc

Cosa ci tengono nascosto?

"La maggior parte della gente cade vittima piu' facilmente di una grande
bugia che per una piccola." Adolf Hitler, Mein Kampf, 1925.

"La piu' grande bugia del 20° secolo, giunta oggi nel 21°, e' che non si
possono curare o migliorare malattie infettive dei piu' svariati tipi con
dosaggi massicci di vitamina C."
Robert F. Cathcart, Medico (membro del Collegio americano per il progresso
della medicina - http://www.acam.org/)

La rivendicazione di un medico di Toronto, trasmessa sul canale nazionale
CBC TV, che proclama che la scarsita' di evidenze scientifiche
sull'attivita' anti virale della vitamina C non ha basi di fatto. Se non
l'avete provato, non condannatelo.

Le compagnie farmaceutiche, aiutate e sostenute dai media che non si
dedicano alla ricerca, tengono il mondo all'oscuro, tanto che nessuno
conosce gli studi e i lavori sull'attivita' anti virale e anti batterica
della vitamina C effettuati da Frederick Klenner (MD), Linus Pauling (PhD),
Archie Kalakerinos (MD) e Robert Cathcart (MD). Questi medici e scienziati,
pionieri delle ricerche sulla vitamina C, hanno avvertito il mondo intero su
quanto la nostra salute dipenda da questo nutriente essenziale.

1200 articoli pubblicati su riviste scientifiche e giornali medici di
tutto il mondo hanno dimostrato chiaramente che molte malattie virali come
la polio, l'epatite, le encefaliti sono state uniformemente curate con
successo con alti dosaggi di vitamina C intravenosa. Assumendo bassi dosaggi
di vitamina C per via orale si possono avere pochi o addirittura nessun
effetto, mentre alti dosaggi somministrati direttamente nel sangue possono
dimostrare effetti clinici che rasentano l'incredibile. Alti dosaggi orali
di vitamina C possono prevenire molte infezioni, ma un dosaggio intranvenoso
e' spesso richiesto per curare le infezioni gia' contratte.
(http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/index.htm)

O per ignoranza o per una deliberata "svista", i ricercatori medici si
stanno concentrando sulla causa virale della SARS nella speranza di
sviluppare un vaccino - cosa che potrebbe richiedere piu' di 6 mesi di tempo
mentre la gente continuera' a contrarre e a soccombere alla malattia. Anche
nel caso che un vaccino verra' sviluppato non ci sono garanzie che
funzionera'. Non ci sono neanche garanzie che non creera', come succede con
gli altri vaccini, effetti collaterali che potrebbero essere peggiori della
malattia che avrebbe dovuto prevenire. Lo sviluppo di un vaccino implica
brevetti (proprieta' intellettuale) e un giro incredibile di soldi. Negli
Stati Uniti, quando un nuovo vaccino viene immesso sul mercato, puo' portare
guadagni di un miliardo di dollari in piu' all'anno per le compagnie come la
Merck. La mente di questi ricercatori impazzisce soltanto al pensiero che
qualcosa di cosi' economico e gia' disponibile possa facilmente vincere
un'infezione virale cosi' grave. (NDR, Vitamina C e SARS -
http://www.orthomed.com/vomiting.htm)

La vitamina C ha stabilito una traccia record come straordinario agente
antivirale per combattere raffredori e influenza, sia attraverso la
prevenzione o la riduzione dei sintomi. Non importa se l'origine sia virale
o batterica, che sia un influenza o la SARS che ora sta terrorizzando il
mondo: qualunque epidemia uccide a causa dei radicali liberi generati
durante il decorso della malattia. La maggior parte delle morti causate da
questi radicali liberi possono essere prevenute attraverso la
supplementazione di massicci dosaggi di ascorbati di vitamina C - questi
sono dei sali minerali della vitamina C che tamponano l'acidita' dell'acido
ascorbico puro. [1]

Quello che possiamo definire come "esempio classico" di medicina forense e'
accaduto in due ospedali (Fukuoa General e Taciara) nella regione di Osaka
(Giappone) durante i primi anni '70.

Il dottor Akira Murata del Laboratorio di Microbiologia Applicata
dell'Universita' di Saga ha trovato che l'incidenza dell'epatite B era il 7%
nei 150 pazienti che avevano ricevuto delle trasfusioni di sangue e che
avevano ricevuto meno di 1500 milligrammi di vitamina C al giorno. Tra i
1095 pazienti che avevano ricevuto trasfusioni di sangue e che avevano preso
2000 milligrammi o piu' di vitamina C al giorno, non ci fu' nessun caso di
epatite.

Di conseguenza la Vitamina C adesso viene somministrata di routine in
entrambi gli ospedali e i pazienti operati e in terapia intensiva ricevono
dai 6 ai 10 grammi di vitamina C al giorno diversi giorni prima di ricevere
le trasfusioni e per diverse settimane successive. [2]

Nella primavera del 2000, il sottoscritto ha affidato un giovane parente che
soffriva di un grave caso di mononucleosi, ad un medico che gli somministro'
4 punture intravenose separate di vitamina C in forma di sodio ascorbato per
altrettanti giorni. Il risultato fu drammatico. Il paziente recupero'
completamente, acquisendo pero' un nuovo rispetto per la potenza curatrice
della vitamina C.

Secondo quanto dicono i membri del Collegio Americano per il progresso della
medicina (Laguna Hills, California) se la malattia e' sufficientemente grave
sarebbe necessario trattarla con alte concentrazioni di sodio ascorbato
intravenoso seguito, quando il paziente migliora, con dosaggi orali "di
saturazione" di acido ascorbico o vitamina C tamponata, come l'ascorbato di
calcio. In Canada ci sono diversi medici che conoscono questo protocollo e
che hanno somministrato con successo vitamina C intravenosa per trattare
infezioni batteriche e virali.

Croft Woodruff
Presidente
Chelation Association of Vancouver
6262-A Fraser Street
Vancouver BC V5W 3A1
604 327 3889

[1] Fred R. Klenner, M.D., Reidsville, North Carolina; "The Treatment of
Poliomyelitis and Other Virus Diseases with Vitamin C" SOUTHERN MEDICINE &
SURGERY 209; July, 1949 - http://www.orthomed.com/polio.htm

[2] (Murata, A. "Virucidal activity of Vitamin C": Vitamin C for Prevention
and Treatment of Diseases. Proceedings of the First Inter-sectional Congress
of the International Association of Microbiological Societies, 1975, Volume
III, Tokyo University Press, Pp 432-442.)
(http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/ ... t_assn_pre
v_med-1978-v5-n1-p54.htm)

---------------------------------------------------------------------

- MAKE HEALTH NOT WAR -
(Un mondo senza pace e benessere: Qui prodest?)

Il caso della Vitamina C e' forse uno dei casi piu' eclatanti, ma sono molte
le sostanze naturali (vitamine, minerali, aminoacidi, erbe, enzimi etc),
cosi' come le pratiche e le scoperte scientifiche che ci vengono nascoste, a
danno di tutta l'umanita', per difendere gli interessi economici di certi
sistemi.

La vitamina C e' capace di curare il cancro, le malattie cardiovascolari e
molte altre gravi problematiche - tutto questo ci e' stato tenuto nascosto.
Il cancro e i problemi cardiovascolari sono statisticamente il primo e il
secondo motivo di morte al mondo - gli errori medici e gli effetti
collaterali sono il terzo e il quarto. Forse potremmo scoprire che la
verita' e' un'altra e che la causa di queste morti e' la stessa: il business
della malattia.

Questo e' un crimine verso l'intera razza umana.

Un documento di fondamentale importanza per comprendere il come e il perche'
di certi accadimenti (non c'e' volonta di curare determinate malattie -
anche se e' possibile farlo) e' l'intervista fiume del Dr. Rath (in
italiano), naturale successore del doppio premio nobel, per la pace e per la
chimica, Dr. Linus Pouling [biografia (En) -
http://lpi.oregonstate.edu/lpbio/lpbio2.html):

Intervista del Dr. Rath - Un programma per i popoli della terra:
http://www.laleva.cc/integratori/rath042003_it.html

Chi e' il Dr. Rath:
http://www4.dr-rath-foundation.org/THE_ ... s_Rath/dr_
rath.htm
le sue pubblicazioni:
http://www4.dr-rath-foundation.org/THE_ ... s_Rath/sci
entific_publications.htm

Discovery is seeing what everyone sees yet thinking what no one has thought.
La scoperta consiste nel vedere quello che vedono tutti e pensare quello che
nessuno ha pensato.
(Szent-Györgyi Albert - Ungherese -Scopritore della Vitamina C)

Ivan Ingrilli'
La Leva di Archimede - Roma
Associazione per la liberta' di scelta
http://www.laleva.cc

----------------------------------------------------------------------------

# # Testi di riferimento # #

Questo e' l'elenco dei siti dai quali sono state estrapolate la maggior
parte delle informazioni riportate (in forma di semplice link) in questo
documento. Visitando singolarmente e per intero questi siti ci si rendera'
facilmente conto della quantita' e della qualita' di studi e ricerche
effettuate sull'utilizzo terapeutico della Vitamina C - ottimi per ulteriori
approfondimenti. La maggior parte delle informazioni interessanti, relative
ai protocolli di cura sono in lingua inglese. Alla fine del documento
troverete comunque dei riferimenti in lingua italiana. (traduttori volontari
cercasi).

Siti di riferimento:

(En) http://www.vitamincfoundation.org/
(En) http://www.orthomed.com/
(En) http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/index.htm
(En) http://www.cforyourself.com
(En) http://lpi.oregonstate.edu/index.html

# # # # # #

File PDF - 1937: Albert Szent-Gyorgy, premio nobel per la scoperta della
Vitamina C.
(En) -
http://www.nobel.se/medicine/laureates/ ... ecture.pdf
Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986): persona
(It) - http://www.altronovecento.quipo.it/nume ... rsone7.htm

# # # # # #

Un archivio storico di letteratura medica e scientifica che conferma
l'efficacia dell'Ascorbato (acido ascorbico, acido cevitamico, Sodio
ascorbato etc. chiamati anche "Vitamina C") nel trattamento e nella
prevenzione delle malattie di uomini e animali, condizioni e malattie
varie:
(En) - http://www.seanet.com/~alexs/ascorbate/index.htm

# # # # # #

Vitamina C e CANCRO:
(En) - http://www.vitamincfoundation.org/vitcancer.htm

# # # # # #

Vitamina C e SARS:
(En) - http://www.orthomed.com/vomiting.htm

# # # # # #

Vitamina C e CARDIOPATIE:
(En) - http://www.vitamincfoundation.org/vitcheart.htm

# # # # # #

Vitamina C e AIDS:
(En) - http://www.vitamincfoundation.org/vitcaids.htm

# # # # # #

Il trattamento della POLIO e di altre malattie virali con la Vitamina C:
http://www.orthomed.com/polio.htm

# # # # # #

Pubblicazioni, scritti e ricerche del Dottor Robert Chacart
(En) - http://www.orthomed.com/publications1.html

ALTI DOSAGGI DI VITAMINA C PER TRATTARE INFEZIONI VIRALI
(En) - http://www.orthomed.com/titrate.htm

# # # # # #

Vitamina C e i problemi di schiena:
(En) - http://www.cforyourself.com/Conditions/ ... ealth.html

# # # # # #

La Vitamina C ha salvato piu' di 621,000 vite dai problemi cardiovascolari:
Evidenze
(En) - http://internetwks.com/pauling/mortality.html

# # # # # #

La Lettera del 1982 di Irwin Stone ad Albert Szent-Gyorgy:
(En) - http://nutri.com/stone/

(Anche se il Dottor Fred Klenner aveva gia' asserito (1971) che con 100/300
grammi giornalieri di Vitamina C intravenosa per piu' di tre mesi si
potrebbe curare il cancro, il primo utilizzo (1979) di quest'eroico
quantitativo di Vitamina C viene descritto in questa lettera.)
(NOTA: Il Dottor Szent-Gyorgyi vinse, nel 1937, il premio nobel per la
Chimica per la scoperta della Vitamina C.)

# # # # # #

Irwin Stone, scritti:
(En) - http://www.vitamincfoundation.org/#STONE

Il fattore curante
LA VITAMINA C
Contro le malattie

un libro di Irwin Stone
con la collaborazione dei premi nobel
Dr. Linus Pauling e Dr. Albert Szent-Gyorgyi
(En) - http://www.vitamincfoundation.org/healing.html

# # # # # #

Il Giornale della Nutrizione applicata, Vol. 23, N. 3 e 4, inverno del 1971

Osservazioni sul dosaggio e l'somministrazione di Acido Ascorbico nelle
patologie umane, impiegato dietro un dosaggio di Vitamina A

Dr. Frederick R. Klenner
(En) - http://www.nutri.com/wn/klenner.html

# # # # # #

Dr Archie Kalokerinos e la "morte in culla"- SIDS (sudden infant death
syndrome)
(En) - http://www.pnc.com.au/~cafmr/newsl/kalo.html

Qui trovate gratuitamente on-line alcuni suoi libri tra cui "Vitamin C,
Nature's Miraculous Healing Missile"
(En) - http://www.evergreenhealth.com.au/kalokerinos.htm

# # # # # #

Le ricerche del dottor Rath (medicina cellulare e vitamina C):
(En) - http://www4.dr-rath-foundation.org/NHC/ ... search.htm

# # # # # #

PREGETTO VITAMINA C E CANCRO:
Il progetto mira a dimostrare il valore terapeutico della Vitamina C
utilizzata nella cura del cancro:
(En) -
http://www.cforyourself.com/Conditions/ ... cerProject

# # # # # #

La vitamina C puo' curare infezioni mortali e neutralizzare potenti tossine?
(En) - http://www.healthy.net/asp/templates/news.asp?Id=6108

# # # # # #

Istituto Linus Pouling: La Vitamina C:
(En) - http://lpi.oregonstate.edu/infocenter/v ... index.html
Linus Pauling (1901-1994): persona
(It) - http://www.altronovecento.quipo.it/numero5persone2.html

# # # # # #

Vitamina C e la pressione sanguigna:
(En) - http://www.intelihealth.com/IH/ihtIH/EM ... 59006.html
(En) - http://lpi.oregonstate.edu/new/Bloodpressure.html

# # # # # #

LORO DICONO CHE LA VITAMINA C PUO' INCREMENTARE IL RISCHIO DI CANCRO. Si? E
chi sono questi "loro"?
(En) - http://credence.org/Eclub/200601c.htm

# # # # # #

VITAMINA C - NEWS:
(En) - http://www.vitamincfoundation.org/news.htm

# I T A L I A N O #

Le informazioni relative a studi e ricerche sulla vitamina C utilizzata ad
alti dosaggi per trattare e prevenire malattie infettive, problemi
cardiovascolari, cancro e altre malattie non sono reperibili in lingua
italiana. Non ce ne meravigliamo e rinnoviamo l'appello per delle
collaborazioni volontarie per opera di traduzione testi dalla lingua inglese
in italiano.

# # # # # #

Il Dr. Pantellini:
(It) - http://cosco-giuseppe.tripod.com/medicina/potassio.htm
Ascorbato di potassio:
(It) - http://www.elleegi.com/faq.asp?IDgenerale=1

# # # # # #

L'azione antitumorale della Vitamina C:
(It) - http://www.lecurenaturali.com/la_vitamina_c.htm

# # # # # #

La Vitamina C e' tre volte piu' efficace del vaccino antinfluenzale:
(It) -
http://www.vaccinetwork.org/archivio/in ... .2.00.html

# # # # # #

Vitamina C e le fragole transgeniche:
(It) - http://www.focus.it/notizie/8100_3_2_37.asp?Npag=1

# # # # # #

C: la Vitamina tutto fare:
(It) -
http://www.ilcomunicatosalute.ch/IT/Art ... ageID=3&Ed
itionID=20

# # # # # #

Vitamina C alla riscossa: prevenzione e cura
(It) -
http://www.ilcomunicatosalute.ch/IT/Art ... ageID=3&Ed
itionID=30

# # # # # #

Almanacco della nutrizione: la vitamina C
(It) - http://www.laleva.cc/integratori/vitac_almanacco.html

# # # # # #

Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986)
(It) - http://www.altronovecento.quipo.it/nume ... rsone7.htm

# # # # # #

Linus Pauling (1901-1994)
(It) - http://www.altronovecento.quipo.it/numero5persone2.html
PIÙ VITAMINA C, MENO RISCHI DA HELICOBACTER PILORI (01/08)
Uno studio Usa rivela l'esistenza di un legame tra la carenza di vitamina C e l'infezione di un batterio, Helicobacter Pilori.
L'Helicobacter Pilori è un germe scoperto nel 1983 che colonizza la mucosa gastrica danneggiandola e che può essere trasmesso da un individuo ad un altro per via oro-orale attraverso la saliva oppure per via oro-fecale attraverso l’ingestione di alimenti contaminati dalle feci dei portatori.
La pericolosità del batterio risiede non solo nel fatto che esso provoca gastrite e ulcera, ma anche per il fatto che si tratta di una delle cause del cancro allo stomaco. La scoperta americana ha come primo risvolto pratico quello di avvertire quanti sono già infettati da Helicobacter Pilori della necessita' di un maggior apporto di questa vitamina nella loro dieta per far fronte alla carenza.
Lo studio, il piu' vasto nel suo genere, che ha permesso di ...
scoprire questo legame è stato pubblicato sulla rivista Journal of the American College of Nutrition da Joel Simon del San Francisco VA Medical Center (SFVAMC).
Anche se non e' ancora dimostrato in via definitiva un nesso di causa effetto tra carenza vitaminica ed infezione, alcuni studi su modelli animali hanno già evidenziato che un adeguato apporto di vitamina C riduce il rischio di infezione da H. pilori''.
L'indagine ha coinvolto 6746 individui il cui sangue e' stato analizzato sia per la presenza di anticorpi contro H. pilori, che attestano l'avvenuta infezione, sia per la quantita' di vitamina C presente in circolo. Tra tutti, racconta lo scienziato, il 32% aveva gli anticorpi contro il batterio e meta' di essi contro il ceppo del microrganismo piu' pericoloso per la salute umana. Analizzando poi per la presenza di vitamina C e' emerso, che coloro che ne avevano un'elevata concentrazione avevano probabilita' di essere infettati da H. pilori ridotta di un quarto.
Queste prime evidenze sperimentali devono esser lette come motivazione, una delle tante per stare in salute, per preferire una dieta ricca di vegetali, conclude Simon. Un corretto apporto di vitamina C potrebbe sia allontanare il rischio di infettarsi con H. pilori, sia mitigare gli effetti dell'infezione quando essa e' gia' in atto e, quindi, evitare le dolorose e pericolose ulcere.


Se la usi per curare chiamala acido ascorbico
Questa la scelta dei ricercatori del NIH
Intervista di Stefano Pravato al Prof. Levine del NIH
I ricercatori del prestigioso NIH americano hanno trovato una spiegazione razionale per alcuni dei risultati clinicamente accertati da medici quali Frederick R. Klenner (1907-1984) fin dagli anni '40 del secolo scorso. http://www.disinformazione.it/vitaminac.htm
Nel titolo dell'importante articolo in questione, pubblicato nei Proceedings of the National Academy of Sciences, viene citato l'acido ascorbico. Il Prof. Levine, che guida la sezione di Nutrizione Clinica e Molecolare del NIH e che ha condotto la ricerca, ha gentilmente risposto a due nostre domande in merito.
Domanda:
Mr.Levine, abbiamo letto nelle news della Vostra ricerca e ne abbiamo letto l'abstract (http://www.pnas.org/cgi/content/abstract/102/38/13604)
Siamo molto interessati a sapere quale tipo di ascorbato abbiate usato – ipotizziamo ascorbato di sodio. Perché nel titolo è stato scritto acido ascorbico quando, forse, una espressione generica come “vitamina C” avrebbe potuto essere più esplicativa – come avete già fatto in passato?
Apprezzamenti vivissimi per il lavoro del suo team.
Risposta:
Le allego l'articolo in modo che ne possa leggere i dettagli. Il pH dell'acido ascorbico è stato portato ad un valore 7 usando idrossido di sodio, pertanto era effettivamente presente sodio ascorbato. Abbiamo scelto di usare preferibilmente il termine acido ascorbico per indicare che le attività che abbiamo osservato non erano imputabili all'acido ascorbico (vitamina C) in quanto vitamina, ma in quanto farmaco. Abbiamo descritto un uso farmacologico e non nutrizionale e crediamo quindi che acido ascorbico sia il termine migliore.
Grazie per i gentili commenti
La Vitamina C in vena uccide le cellule cancerose
di Bill Sardi http://www.askbillsardi.com
traduzione da www.rense.com/general67/intra.htm a cura di Stefano Pravato
Il perossido d'idrogeno (acqua ossigenata) viene versato sulle ferite per uccidere i germi. I ricercatori hanno evidenziato che elevate dosi di vitamina C, se somministrata per via endovenosa, può elevare i livelli di perossido d'idrogeno (H2O2) all'interno delle cellule cancerose e ucciderle. La vitamina C endovena ha inoltre ucciso germi e può essere un'efficace terapia per malattie infettive.
Di fronte ad un crescente numero di evidenze sperimentali, i ricercatori del NIH (National Institutes of Health) ammettono oggi che la vitamina C endovena può essere un trattamento efficace per il cancro. L'anno scorso gli stessi ricercatori ottennero uno studio simile ma i media non ne diffusero notizia.
L'ultimo studio, pubblicato nei Proceedings of the National Academy of Sciences, conferma il lavoro del premio Nobel Linus Pauling che condusse ricerche sul cancro e la vitamina C negli anni '70. Allora gli studi di Pauling vennero screditati da ricerche mal condotte nella Mayo Clinic.
A differenza degli altri farmaci, la vitamina C endovena uccide selettivamente le cellule cancerose e non quelle sane, oltre a non avere tossicità. La capacità della vitamina C endovena di uccidere cellule di linfoma giunge ad una rimarchevole percentuale di quasi il 100% a concentrazioni facilmente ottenibili nel siero sanguigno.
Per ragioni inesplicabili, i ricercatori del NIH continuano a sostenere che alte dosi di vitamina C orale producono un limitato aumento delle concentrazioni di vitamina C nel siero sanguigno. Ciononostante, il loro studio precedente del 2004 mostrava che la vitamina C per bocca può portare a concentrazioni nel sangue tre volte superiori a quanto ritenuto possibile fino ad allora. Un fatto, questo, che contraddice le attuali dosi RDA per la vitamina C. [Annals Internal Medicine 140:5337, 2004]
I ricercatori del NIH evitano di ritrattare la vecchia posizione secondo cui gli umani non possono beneficiare di alte dosi supplementari di vitamina C presa oralmente.
Il NIH non offre inoltre spiegazione del perché ci siano voluti 35 anni per confermare il lavoro di Linus Pauling.
Copyright © 2005 Bill Sardi Word of Knowledge Agency, San Dimas, California. Not intended for commercial use or posting on other websites. Permission to reprint should be obtained from the author.
L'uso commerciale o il posting in altri siti web è vietato. L'autorizzazione per ogni utilizzo deve essere richiesta all'autore. BSardi@aol.com

Personalmente ho fatto una ricerca sia in India che in Senegal assaggiando tutti i cibi che mangiano le scimmie e ho scoperto che mangiano solo cibi ad alto contenuto di vitamina C.Ne assumono circa 30 gr. al giorno.
Personalmente uso una miscela di acerola, rosa canina e frutto di baobab.

Ciao a tutti Baldazar.

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret