Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By mauropud
#7483
daniele75 ha scritto:Per il resto, come gia' detto, non e' la prima volta che vengo punto da un insetto, mi e' capitano moltissime volte, api, vespe, ragni, anche un calabrone una volta, e non mi e' mai successo nulla, tanto che pensavo di non avere alcun problema con le punture di insetti.

Mi associo alla domanda: che insetto era?
Certo che se ce l'hanno proprio con te...ma che fai di tanto male per farteli scatenare tutti addosso? A me non mi cagano manco di striscio! :D
Avatar utente
By arca
#7491
Questo tread mi era scappato (il pc non mi da più quelli non letti) e qualche minuto fa ero al telefono con una iscritta al forum che mi ha riferito di questa discussione.

Sono d'accordo con blueyesvegan, con ciò che è onesto anche se immerso in un mare di menzogne quale quella istituzione chiamata medicina e con il buon senso!

Noi stiamo seguendo un SISTEMA DI GUARIGIONE. Guarigione significa passare da uno stato di malattia ad uno stato di salute. Un fatto di pronto soccorso non rientra in uno stato di malattia MA IN UN EVENTO TRAUMATICO ISTANTANEO a cui l'organismo non è in grado di far fronte e va trattato con strumenti di pronto soccorso, per quelli che sono e per quelli che si conoscono al momento e nel luogo in cui ci si trova.

Io non credo che ci sia una medicina alternativa, bensì solo che ci debbano essere dei medici alternativi e quindi capaci di saper indirizzare il paziente verso quello strumento medico adatto al caso.

Quando parliamo di shock anafilattico stiamo parlando, per il livello di gravità, come di un attacco d'asma; ma sapete cos'è un attacco d'asma fulminante? E' una cosa di una gravità così grande che solo uno spray al cortisone può risolvere. Attendere qualche secondo in più significa farci lasciare la pelle alla persona: l'ho visto accadere ad una persona a me cara con i miei occhi qualche mese fa e se il cortisone spray è l'unica cosa che hai a disposizione, lo usi, lo devi usare!!!!.

Per sua natura qualsiasi cosa che esiste non può essere assolutamente giusta o assolutamente sbagliata, proprio per il fatto che gli assoluti sono concetti irraggiungibili in un universo. Quindi, anche nella sua negatività, una cosa anche negativissima deve contenere un aspetto che va a favore della sopravvivenza; spesso mi accorgo che sembra che ci si schieri contro la medicina ufficiale.
Io non sono schierato contro la medicina ufficiale, non l'ho mai detto, bensì di NON ESSERE FAVOREVOLE alle molte menzogne che ci vogliono propinare ed il riconoscerne le falsità è possibile solo con la conoscenza di tutto, non solo di una parte come diceva blueyesvegan.
D'altronde sono almeno 2000 anni che si dice che è la CONOSCENZA che rende liberi...
Si tratta solo di non farsi fregare da una moltitudine di concetti falsi che ci pervengono e questo, per quanto detto prima, non significa che la medicina ufficiale sia da buttar via tutta e di sana pianta e senza appello.

Se a Daniele non fossero stati somministrati quei rimedi, sarebbe probabilmente crepato;
daniele75 ha scritto:Morale della favola, se non andavo all'ospedale, e se li' non mi avessero fatto un trattamento con soluzioni fisiologiche e cortisone ora non sarei qui a scrivere questo post....

Non conoscendo alcun altro rimedio, può essere una cosa sensata attaccare questo tipo di intervento medico che gli ha salvato la pelle?

Negli ultimi 20 anni non ho mai preso farmaci ad esclusione di due siringhe di antidolorifico 10 anni fa poiché avevo così un male alla schiena che si erano fermati i polmoni e stavo morendo soffocato. Era la cosa da fare: in quel momento i polmoni non riuscivo più a muoverli per il dolore alla schiena e stavo divenendo cianotico. Con me il Servizio Sanitario Nazionale dorme sonni tranquilli :D per quanto riguarda le spese.
Si deve tenere molto ben presente la linea di demarcazione tra la persona malata e quella in pericolo di vita, così come noi teniamo presente il livello di intossicazione prima di accelerare ulteriormente il processo di purificazione che stiamo seguendo per non arrecare danni al nostro organismo.
Avatar utente
By Tyler
#7492
blueyesvegan ha scritto:Spero che non succeda mai, ma se - facendo i divuti scongiuri - chiedesse aiuto una persona con una leucemia fulminante, cosa le diresti? Che digiundando per 10 giorni e poi adottando la dieta di Ehret le passerebbe tutto?

No, 10 giorni sono troppo pochi, ne dovrebbe fare almeno 30 la prima volta e poi in base alle proprie condizioni fisiche potrebbe essere opportuno farne altri dopo qualche mese...si gli darei questo consiglio senza alcuna ombra di dubbio...se fosse un amico e chiederebbe a me non avrei dubbi. Chiaramente il tutto non a casa ma in un centro igienista seguito da gente che ha sicuramente più esperienza di me...
E tu invece che consiglio gli daresti??? Chemioterapia??? Radioterapia??? Trapianto??? E poi tu che ti meti in bocca la parola digiuno che esperienza hai in tal senso???
Avatar utente
By blueyesvegan
#7493
Fabio, io non ho alcuna esperienza nè in merito al digiuno, nè in campo medico in generale, e non ho mai affermato di essere io quello che può permettersi di dire il da farsi in materia di salute! Per ora sto solo studiando e raccogliendo esperienze, ma non ritengo ancora di essere in grado di dire l'ultima parola in materia medica, nè forse lo sarò mai.
La mia preghiera è quella di continuare a dare consigli sulla dieta, ma di arrendersi di fronte a richieste più pericolose (come il da farsi in caso di shok anafilattico), almeno che non si abbiano precise conoscenze ed esperienze.
Ti prego di mantenere i toni pacati e sereni.
Io ho cercato di esprimermi con la massima calma e cordialità. In ogni caso chiedo venia se dalle mie righe è trasparso un atteggiamento polemico e aggressivo.
Per farti capire come io sia sereno, ti dico che sono ancora dispostissimo ad incontrarti per una nuotata, qualora ti trovi a passare da Polignano.
In ultimo ringrazio arca, autore di un intervento che riassume perfettamente il mio pensiero!
Avatar utente
By Tyler
#7494
Allora ci incontreremo tranquillamente per una bella nuotata, ma non per parlare di medicina, purtroppo secondo me ci sono cose non compatibili con alcune scelte della nostra vita e penso che col tempo (finiti gli studi) te ne accorgerai...Scusami se posso esser sembrato aggressivo, ma certi argomenti mi toccano particolarmente...
Ti abbraccio...
Ultima modifica di Tyler il 10 ottobre 2007, 9:53, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By luisa
#7509
Io ho parlato di dissensi gentili caro Fabio che non offendono nessuno, abbiamo una testa pensante siamo qui per costruire qualche cosa non per demolire e se alcuni di noi pensano di poter "stare nel mezzo" non credo debbano essere cacciati o censurati. Oltre tutto le tue esperienze sono sempre di stimolo, ma non dimenticare che sei giovane quindi il tuo corpo e la tua mente probabilmente rispondono in maniera diversa e pronta ai cambiamenti più di me per esempio che potrei esserti madre. Abbi per favore pazienza e sii tollerante.
Grazie di tutto.
Avatar utente
By Tyler
#7515
luisa ha scritto:se alcuni di noi pensano di poter "stare nel mezzo" non credo debbano essere cacciati o censurati.

Ci mancherebbe perchè dovrebbero essere caaciati, chi ha mai detto questo...però permettimi di non essere daccordo, a me non piace affatto la gente che ama stare in mezzo, soprattutto quando si parla di taluni argomenti...in ogni caso accetto sempre i pareri opposti ed è giusto che ci sia gente che la pensa diversamente sennò che senso avrebbe la vita se tutti la pensassimo allo stesso modo??? :D

luisa ha scritto:Abbi per favore pazienza e sii tollerante.

Credo di essere sia molto paziente che molto tollerante... :D
Mi spiace se posso esserti sembrato aggressivo, ma non era mia intenzione turbare nessuno...
saluti...
By daniele75
#7522
davideleo ha scritto:Ma che insetto era? Prima di mettere l'accaduto in relazione alla dieta bisognerebbe essere certi che si tratti di un insetto che ti aveva già punto in passato.


purtroppo non ne sono sicuro, siccome sono stato punto molte volte senza conseguenze, li' per li' non ci ho fatto molto caso
nel mio magazzino ci sono sempre molte vespe, che si infilano nelle scatole per ripararsi dal freddo d'inverno, quindi ho pensato fosse una vespa (ho sentito solo un ronzio volare via)

ora mi consigliano di fare le analisi allergologiche, voi le fareste? non ho mai avuto reazioni allergiche, ma questa volta e' andata cosi'...
By daniele75
#7524
mi spiace di aver "causato" questa specie di putiferio :-)

cmq ringrazio tutti per le risposte e per la disponibilita'

la mia era "curiosita'", nel caso specifico (e anche in generale) sono d'accordo con arca, non posso contestare la medicina tradizionale perche' mi ha salvato la pellaccia, quello che non mi va della medicina "tradizionale" e' il completo ignorare i problemi di salute che derivano in maniera praticamente lapalissiana da cattiva alimentazione

e forse, se seguissi la dieta naturale dell'uomo in maniera completa, al 100%, forse non avrei avuto questo problema, ma siccome siamo qua per fare esperienze e per ora sto seguendo un'altra strada (anche se molto vicina), non credo avesse senso morire rifiutando il cortisone

ciao a tutti e grazie ancora
Daniele
Avatar utente
By Tyler
#7529
daniele75 ha scritto: non credo avesse senso morire rifiutando il cortisone

Infatti, anche perchè non ci avresti potuto raccontare l'esperienza... :D
saluti...
Avatar utente
By Tyler
#7610
Grande Silver,
troviamone altri tre e facciamo una vasca a sei corsie... :D
salutoni....
Avatar utente
By Priscilla
#10016
Premetto che io sto cercando di seguire la dieta di Ehret da oltre un anno con buoni risultati. Spezzo comunque una lancia a favore di Blueeyesvegan, perché anch'io ritengo che si debba considerare caso per caso. Giusta la precisazione di Arca, cioè che in caso di pronto soccorso non si debba guardare in faccia a nessuno ed agire. Io aggiungerei anche che in alcuni casi la medicina tradizionale funziona su persone ormai troppo anziane ed intossicate perchè ne possano fare a meno. Sto per esempio pensando a mio padre, onnivoro ottantaduenne.... Lui tutti i giorni si prende i suoi medicinali per la pressione... Se arrivassi io con la dieta di Ehret (a parte che avrei zero possibilità di convincerlo), ma di sicuro andrei a scombinare dei meccanismi di difesa del suo corpo ormai troppo consolidati per potergli arrecare beneficio. La cosa migliore che posso fare per lui è consigliargli di continuare a prendere i suoi farmaci fino a che Dio lo vorrà. In questo caso la medicina tradizionale svolge un effetto benefico, anche se è conseguenza di un errore generale iniziato con l'alimentazione sbagliata fin dalla tenera età.
Di sicuro Ehret in casi simili avebbe rinunciato all'applicazione del suo formidabile sistema di guarigione...
Avatar utente
By mauropud
#10025
Priscilla ha scritto:Sto per esempio pensando a mio padre, onnivoro ottantaduenne.... Lui tutti i giorni si prende i suoi medicinali per la pressione...

La mia compagna prendeva di quelle robe li' (il dottore gliene ha cambiato almeno 3 tipi per i loro nefasti effetti) fino a che non ho letto il loro foglietto illustrativo. Dove c'era scritto molto chiaramente che quelle pasticche causavano come "effetti collaterali" proprio alcuni dei problemi che avrebbero dovuto prevenire! :evil:
Piccole cose come infarto, angina ecc., cosa volete che siano...
Inoltre in quelli che ho potuto visionare c'era anche scritto di "una volta cominciato, non interrompere la somministrazione senza prima consultare il medico" 8O (il che suggerisce possibili crisi da "astinenza")
Insomma, eroina e crack forse sono meno tossiche! :D

Inutile dire che le pasticche sono finite nella spazzatura avvolte in un contenitore per rifiuti tossici, e che entrambi abbiamo eliminato la maggior parte del sale e la pressione e' quella che avevamo a 16 anni!
:D
A proposito di pressione: questo e' una delle cose che vengono trasformate da "fattori di rischio" (viene associata la pressione troppo alta con infarto ecc.) a malattia vera e propria! BigPharma fa credere alla gente che la pressione "alta" e' una malattia da "curare", catturando nella rete milioni di inconsapevoli "clienti", quando invece si tratta di una cosa che deriva dallo "stile di vita" (avvelenamento) e si normalizza disintossicandosi.
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret