Categorie: Alimentazione

Difficoltà nella Dieta di Ehret

Ogni pensiero che formuliamo, ogni credenza in nostro possesso, ogni interpretazione che diamo a ciò che percepiamo, porta a ogni emozione ed azione che facciamo.

Molte persone che seguono il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco per ridurre al minimo le tossine nutrizionali e ambientali nella loro vita, mi scrivono chiedendomi perché nonostante seguano il sistema con costanza non ottengono i risultati sperati.

La ragione di questo, senza dimenticare che stiamo parlando non di una mera dieta ma di un sistema di guarigione, è che prestano poca attenzione ai loro pensieri, storie, parole, percezioni e credenze tossiche.

Anche da queste occorre disintossicarsi, non sono meno importanti del cibo che introduciamo nel nostro organismo.

In questo momento, proprio ora, sei tutto ciò che è necessario essere, e molto di più di quanto possa immaginare. Purtroppo, i nostri pensieri e percezioni spesso ci impediscono di vedere questa verità. Pensieri e storie negative sono potenti fattori di stress auto-imposti. E bloccano ogni sforzo di perdita o aumento di peso e di auto-guarigione, aumentando l’insulina e il cortisolo causano di conseguenza disfunzioni dell’appetito, della digestione e dell’assimilazione.

I nostri pensieri sono le informazioni e le vibrazioni che letteralmente nutrono ogni cellula del nostro essere, dalle cellule del fegato a quelle della pelle. Leggo ovunque che siamo ciò che mangiamo, ma per mia esperienza, avendolo osservato su di me e altri, prima siamo ciò che crediamo. Così, la disintossicazione della mente dai pensieri negativi non è meno importante di una dieta sana per chi desidera ottenere la salute e la felicità.

Identificare pensieri nocivi

Potremmo prenderci un momento quotidiano per meditare ripetendo parole come amore e pace ma se i mantra che noi ripetiamo per tutto il resto del giorno sono qualcosa come: “Non sono degno, non sono amato, non sono in grado, nessuno mi vede … “, questi sono i pensieri che colpiscono le cellule più profondamente per tutta la giornata. Quali sono i tuoi mantra quotidiani? Esamina i pensieri che possono perpetuare una risposta di basso livello allo stress e riconoscine l’effetto che hanno sulla tua vitalità.

Il ruolo che assumiamo nella vita

Molti di noi vivono come se fossero il personaggio che interpretano sul palcoscenico della Vita.

Qualunque cosa facciamo nella vita è come una rappresentazione teatrale, è un mezzo per organizzare e interpretare la nostra esperienza, ma quando ci aggrappiamo troppo alla nostra rappresentazione cessiamo di relazionarci in modo innocente e puro con la vita. Naturalmente tutti noi abbiamo una storia che raccontiamo, scrivendone nuove pagine ogni giorno, che diventa il mosaico intricato con il quale si intreccia il nostro spirito.

Tuttavia, non siamo quella storia.

Molti attori si identificano nel personaggio che hanno interpretato per lungo tempo fino a diventare il personaggio stesso, sviluppando poi delle malattie mentali. Un attore può interpretare il suo ruolo in modo convincente, ma se comincia a credere che lui è il personaggio e non vede più la differenza tra i due, allora sopraggiungono disfunzione e disperazione.

Lo stesso vale per noi. Se ci identifichiamo troppo con le storie tristi della nostra vita, allora ne rimaniamo intrappolati. Ma l’unica cosa che è garantita nella vita è il cambiamento. Siamo persone dinamiche e le nostre storie di ieri, non sono le nostre storie di oggi. Purtroppo molte persone traggono significati dalle loro storie passate e permettono che tali significati diano un’impronta a tutto il corso della loro vita, senza soffermarsi a chiedersi se si tratti di credenze obsolete.

Dentro a quali storie stai continuando a vivere? Questi potrebbero essere storie di successi o fallimenti in materia di soldi, carriera, lavoro, famiglia, “autostima”, aspetto fisico, relazioni, salute, il cibo stesso e altro.

Come uscirne

Annota le parole esatte che descrivono le storie, credenze e pensieri nella tua mente che sono limitanti.

Scrivi quale sarebbero le storie, credenze e pensieri opposti.

Identifica, visualizza e scrivi le prove a sostegno di possibilità più positive e stimolanti. Quando apriamo la mente a nuove possibilità, possiamo sempre trovare gli eventi esterni che rafforzano questa realtà alternativa.

A quale storia vuoi credere? Fai una scelta consapevole. Smetti di aggrapparti alla convinzione che ti tiene bloccato all’interno di un storia negativa debole, piccola, limitante e decidi di vivere nella prospettiva opposta a quella che ti ha tenuto intrappolato finora. Decidiamo costantemente di vivere secondo uno schema, sia perpetuando le emozioni che appartengono a una situazione ormai passata sia che ne prospettiamo una nuova.

Se siamo tristi, stiamo decidendo di essere tristi, allo stesso modo possiamo decidere di creare condizioni caratterizzate da emozioni positive.

La decisione deve essere fatta nel qui ed ora.

Inneschiamo una risposta allo stress in corso quando litighiamo con la realtà o giudichiamo il momento presente come sbagliato. Non dovrei mangiare questo, non avrei dovuto fare questo, non avrei dovuto dire questo, ho sgarrato, ecc.

Quando permettiamo di farci prendere la mano nel sogno ad occhi aperti dai nostri pensieri, inevitabilmente troviamo difetti nel modo in cui la vita si sta naturalmente svolgendo.

Quando i tuoi pensieri cominciano a insinuarsi, rendendo il momento presente sbagliato, rilassati con gli esercizi di respirazione.

Una volta che hai visto le situazioni del passato nelle quali hai la tendenza a crogiolarti, la semplice pratica del respiro è il modo perfetto per contrastare i pensieri e le credenze negative o limitanti nel momento presente ogni volta che fanno la loro comparsa.

Quando inizi a essere coinvolto nelle storie, credenze e pensieri negativi torna agli esercizi di respirazione. Respira profondamente, creando lo spazio per nuove possibilità. Sii consapevole del momento presente e abbi fiducia nel mistero del respiro.

Che poi non è un mistero, essere consapevoli del proprio respiro è essere consapevoli del presente, perché il respiro è l’unica azione certa che avviene nel presente di cui non puoi avere dubbi che sta avvenendo.

Ogni volta che si rimane bloccati in modelli di pensiero appiccicosi di dipendenza e su come le cose dovrebbero essere piuttosto che come sono, o in qualsiasi momento in cui si inizia ad attaccare il proprio corpo o sé stessi, respirare e reindirizzare i pensieri a qualcosa, non importa quanto piccolo possa essere, di cui si può essere grati in questo momento è la soluzione. C’è sempre qualcosa di cui essere grati.

Anche i momenti più difficili della nostra vita sono opportunità di approfondimento nell’esperienza umana e di scoprire quanta forza e coraggio in realtà possediamo.

[…] La parola latina “spira” significa prima di tutto aria, e poi spirito: “Il soffio di Dio” è infatti, prima di tutto, buona aria fresca! Si dice che il respiro è vita, ed è anche vero che si generano maggiori vitalità e salute con esercizi fisici e respiratori.

[…] Un “esercizio” eccellente che tutti conoscono sono le escursioni in montagna, perché quando si sale per i pendii, aumentiamo la respirazione nel modo più naturale, meglio e più armoniosamente che con qualsiasi “sistema” di esercizio.

[…] Devo ricordare ancora una volta che per la vita l’aria è più necessaria del cibo. Una respirazione appropriata è quindi essenziale. Con il cambiamento dell’uomo nel cibo e vivendo naturalmente arriverà una rigenerazione spirituale.

[…] La disintossicazione deve essere duplice – vale a dire: sia nello spirito che nel corpo.

– Arnold Ehret

5.0
07

Articolo soggetto a Copyright

Nota:

Se desideri comprare i libri di Arnold Ehret, assicurati che siano i miei, che trovi nella mia Libreria. In questo modo mi aiuterai. Diversamente aiuterai persone che traggono profitto ingiustamente del mio lavoro, acquistando libri che sono meri plagi. Certo, costano meno, ma è facile pubblicare dei libri dei quali esiste già la mia traduzione, cambiando qualche parola qui e là, dando l'idea che si tratti di una traduzione ex novo...

Ti piace questo articolo? Ritieni che possa esserti utile quanto ho scritto? Considera l'idea di farmi una donazione, questo mi aiuterà nel continuare a scriverne altri. Non ti sto chiedendo l'acquisto di beni o servizi, solo una libera donazione, la cifra puoi inserirla tu, da € 1,00 in su, fino all'infinito. Ovviamente non c'è alcun obbligo, falla solo se senti di volerla fare. Leggi Perché potresti farmi una donazione.

Non hai i libri di Ehret? eccoli:

Medicinenon.it e Arnoldehret.it sono due siti di Luciano Gianazza.

Medicinenon.it è da molti anni un punto di riferimento per chi vuole liberarsi della disinformazione e poi acquisire la corretta conoscenza.

ArnoldEhret.it è il sito ufficiale degli insegnamenti di Arnold Ehret, raccolti nei suoi libri, fra i quali Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco è un best seller internazionale. Arnold Ehret ha ritrovato il sentiero, di cui si era persa ogni traccia secoli fa, che porta all'alimentazione naturale dell'Uomo e alla salute perfetta in quanto ripristina la naturale capacità del corpo umano di disintossicarsi da tossine e veleni. In questo mondo avvelenato, il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco fornisce i fondamenti per un'alimentazione e stile di vita che sono essenziali per la buona riuscita dei vari protocolli di disintossicazione.

Tutti i libri originali di Arnold Ehret sono reperibili sul sito www.arnoldehret.it | Libri

Luciano Gianazza

Dopo aver sperimentato i benefici degli insegnamenti di Ehret, ho deciso tradurre e pubblicare il suo capolavoro "Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco" per renderne possibile la lettura e la pratica al pubblico italiano. Era il dicembre 2005 e due anni dopo, nel 2007, il libro è stato riveduto e corretto e pubblicato nello stato dell'arte dalla Juppiter Consulting Publishing Co®. Nel 2013 è stata pubblicata la seconda edizione ampliata nella collana Ehretismo®. Nel frattempo l'opera di Arnold Ehret è stata completata con la traduzione e la pubblicazione degli altri suoi 5 libri. Molte persone hanno confermato con i risultati ottenuti mettendo in pratica il “Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco” la validità degli insegnamenti di Ehret.

I commenti sono chiusi.

Articoli recenti

Clistere o Enteroclisi

Il clistere è una pratica volta a liberare l'ultimo tratto dell'intestino, (intestino crasso o colon) da feci e/o gas, con…

3 mesi fa

L’aceto di mele biologico non pastorizzato, non filtrato è una fonte di potassio organico

Sappiamo che il potassio è un elemento estremamente importante per le varie funzioni del corpo in particolare per il corretto…

4 mesi fa

La causa della morte improvvisa (MI) di giovani atleti

Facendo ricerche per raccogliere dati per preparare un protocollo per la verifica del pH ho notato un parallelismo fra le…

6 mesi fa

Dieta Senza muco — Testimonianze

Testimonianze autentiche della Dieta Senza Muco Alla data di oggi, novembre 2018, sono passati 13 anni da quando ho tradotto…

9 mesi fa

Non sono Arnold Ehret!

Gli articoli su Arnold Ehret e la dieta senza muco sono in aumento. Quando li incontro li leggo, ci potrebbe…

11 mesi fa

Rucola Selvatica

Ieri pomeriggio, nonostante il tempo facesse presagire pioggia, come sta facendo da alcuni giorni, ho fatto una passeggiata lungo il…

12 mesi fa