Transizione senza fine e denti

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13251
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

14 settembre 2011, 20:28

Ci sono casi in cui la transizione sembra eterna, ci sono disturbi che compaiono e scompaiono, a volte ci si sente disperati.

La soluzione si sta avvicinando anche per queste situazioni.

A me questi articoli hanno fatto capire diverse cose, anche perchè i denti guasti, devitalizzati, dentisti cani, ecc. fanno parte della mia storia personale.

Penso che sia utile che chiunque segue il sistema di Ehret debba tenere in considerazione il messaggio che viene dato da questi articoli:

Articoli sui denti devitalizzati
Avatar utente
Clivis
Newbie
Newbie
Messaggi: 8
Iscritto il: 10 giugno 2010, 6:00
Località:

14 settembre 2011, 21:48

Ciao Luciano ho letto gli articoli e li ho trovati molto interessanti, ho provato sulla mia pelle il miglioramento che si ottiene dopo l'estrazione di un dente devitalizzato e dolorante...purtroppo ne ho ancora 2... interessante sarebbe anche analizzare la risposta dell'organismo agli impianti in titanio inseriti nell'osso...dovrei sottopormi ad un impianto simile quest' inverno cosa mi consigliate? :?
Avatar utente
davide32
Veterano
Veterano
Messaggi: 1461
Iscritto il: 12 settembre 2008, 6:00
Località: Riolo Terme (RA)

14 settembre 2011, 21:51

io ho 2 denti impiantati e non me li sento impiantati pero' sono convinto che se mi togliessi qualche amalgama o dente devitalizzato starei ancora meglio ma penso che ci sarebbe da fare una rivoluzione....ormai tutti abbiamo denti devitalizzati o impiantati e non sappiamo neanche di averli...comunque e' parecchio che non vado da un dentista buon segno la dieta sta dando i suoi frutti ma non voglio gufare... :D
Davide
Avatar utente
Foca
Veteran
Veteran
Messaggi: 617
Iscritto il: 24 giugno 2008, 6:00
Località: Agliana Pistoia

14 settembre 2011, 22:14

luciano ha scritto:Ci sono casi in cui la transizione sembra eterna, ci sono disturbi che compaiono e scompaiono, a volte ci si sente disperati.

La soluzione si sta avvicinando anche per queste situazioni.

A me questi articoli hanno fatto capire diverse cose, anche perchè i denti guasti, devitalizzati, dentisti cani, ecc. fanno parte della mia storia personale.

Penso che sia utile che chiunque segue il sistema di Ehret debba tenere in considerazione il messaggio che viene dato da questi articoli:

Articoli sui denti devitalizzati
Caro Luciano, come ti capisco, "siamo sulla stessa barca" anche la mia bocca ha incontrato dei "dentisti cani".

Proprio in questo periodo sto facendo le "pulizie di casa"

I testi di Acerra mi sono stati molto utili, soprattutto questo Sui denti

Mi ritengo comunque fortunata perchè grazie ad ursamaior ho conosciuto il dott. Werner Zahlmann di Firenze, lui è uno di quei rari dentisti che credono nei danni da denti devitalizzati e non si fa pregare per estrarli.

Per chi volesse rivolgersi al dott Zahmann:


Dott. Werner Zahlmann
Via Francesco Baracca 185/R
Firenze
055 434353
"Dammi la possibilità di eliminare, di riparare, con il meccanismo del corpo!" "Trova il tempo di rimanere "ammalato" per alcuni giorni o settimane, e io ti aiuto! <<Rimani fermo, tranquillo, riposa, dormi e NON MANGIARE!>>"
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13251
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

14 settembre 2011, 22:19

Clivis ha scritto:... interessante sarebbe anche analizzare la risposta dell'organismo agli impianti in titanio inseriti nell'osso...dovrei sottopormi ad un impianto simile quest'inverno cosa mi consigliate? :?
Non lo so ancora, per ora sono arrivato fino a lì.

Appena so cosa occorre fare per rifarci la bocca in modo che non sia un impianto elettrolittico dove potremmo cromare i metalli scriverò articoli a riguardo e faccio poi sapere.
Avatar utente
Clivis
Newbie
Newbie
Messaggi: 8
Iscritto il: 10 giugno 2010, 6:00
Località:

14 settembre 2011, 22:34

Grazie a tutti voi! la mia preoccupazione sarebbe appunto scoprire tra qualche anno,che il titanio non sia poi cosi biocompatibile 8O e dover rimettere mano agli impianti :roll:
Avatar utente
Foca
Veteran
Veteran
Messaggi: 617
Iscritto il: 24 giugno 2008, 6:00
Località: Agliana Pistoia

14 settembre 2011, 22:42

Clivis ha scritto:Grazie a tutti voi! la mia preoccupazione sarebbe appunto scoprire tra qualche anno,che il titanio non sia poi cosi biocompatibile 8O e dover rimettere mano agli impianti :roll:
Infatti è anche il mio dubbio.
Il Dott. Zahlmann parla di "compromesso".

Una delle raccomandazioni principali del dott. Zahlmann è che in bocca NON ci sia più di un metallo.

Comunque voglio ri-leggere anche cosa ne pensava la dottoressa Hulda Clark, sull'argomento perchè anche io sono arrivata al momento della decisione: cosa ri-mettere al posto dei "cadaveri" estratti?
"Dammi la possibilità di eliminare, di riparare, con il meccanismo del corpo!" "Trova il tempo di rimanere "ammalato" per alcuni giorni o settimane, e io ti aiuto! <<Rimani fermo, tranquillo, riposa, dormi e NON MANGIARE!>>"
Avatar utente
Clivis
Newbie
Newbie
Messaggi: 8
Iscritto il: 10 giugno 2010, 6:00
Località:

14 settembre 2011, 22:51

Bene! appena sai qualcosa fai sapere....
Utente cancellato

15 settembre 2011, 6:38

Molto interessante grazie Luciano.

Io mi feci devitalizzare un dente, preso atto dell'errore volevo estrarlo ma il dentista mi disse che una volta estratto poi serviva un qualcosa da mettere nella gengiva, non ricordo bene cosa, forse una capsula....
Mi disse la verità oppure la gengiva può restare senza dente senza nessun problema?
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2003
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

15 settembre 2011, 15:38

utente cancellato ha scritto: Io mi feci devitalizzare un dente, preso atto dell'errore volevo estrarlo ma il dentista mi disse che una volta estratto poi serviva un qualcosa da mettere nella gengiva, non ricordo bene cosa, forse una capsula....
Mi disse la verità oppure la gengiva può restare senza dente senza nessun problema?
La gengiva puo' rimanere senza dente senza alcun problema, come nel caso dell'unico dente che mi hanno estratto circa 30 anni fa. :(

Pero' se il dente manca, per mettere una qualsiasi protesi sostitutiva per quel dente, il dentista deve mettere qualcosa che lo tenga fermo, come ad esempio una vite metallica avvitata sulle ossa della bocca e nel caso, ehm, preferisco tenermi il dente devitalizzato o la gengiva vuota piuttosto. :D
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Utente cancellato

15 settembre 2011, 15:47

mauropud ha scritto:
utente cancellato ha scritto: Io mi feci devitalizzare un dente, preso atto dell'errore volevo estrarlo ma il dentista mi disse che una volta estratto poi serviva un qualcosa da mettere nella gengiva, non ricordo bene cosa, forse una capsula....
Mi disse la verità oppure la gengiva può restare senza dente senza nessun problema?
La gengiva puo' rimanere senza dente senza alcun problema, come nel caso dell'unico dente che mi hanno estratto circa 30 anni fa. :(

Pero' se il dente manca, per mettere una qualsiasi protesi sostitutiva per quel dente, il dentista deve mettere qualcosa che lo tenga fermo, come ad esempio una vite metallica avvitata sulle ossa della bocca e nel caso, ehm, preferisco tenermi il dente devitalizzato o la gengiva vuota piuttosto. :D
Grazie Mauro, in effetti una protesi d'oro non mi interessa... quindi se può restare solo la gengiva me lo faccio estrarre.
Un'altra domanda che avrei sarebbe, il discorso è uguale anche è stata devitalizzata solo una radice? Anche se credo che sia uguale perchè il dente ha già una piccola carie e forse si sta già annerendo e poi me lo sento più ruvido degli altri.
Avatar utente
Raffaele
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 225
Iscritto il: 7 dicembre 2010, 6:00
Località: Sacrofano

15 settembre 2011, 23:29

Sarebbe interessante avere un elenco dei dentisti italiani che praticano ortodonzia olistica e/o tecniche/materiali/terapie suggerite dal Dott. Lorenzo Acerra. Esiste un sito in merito ? Qualcuno ne sa qualcosa ?

PS: Ogni giorno mi si apre un mondo nuovo. Tutto davvero interessante e illuminante ma talvolta difficile da seguire/coordinare. Tanto per fare un flash sulla mia situazione attuale: Sono in transizione da circa 8 mesi (tra alti e bassi). Ho iniziato ad avere problemi dentali. Prendo tanti integratori ma non ho le idee chiare. Ho acquistato (tra i vari) diversi libri per disintossicarsi e proprio oggi mi sono "rifornito" di prodotti per "eliminare" i metalli pesanti + protocollo clark completo. Assumo Sali di Epsom e vorrei prepararmi alla pulizia del fegato. Provo a fare clisteri (con scarsi risultati - non trattengo ...) e mi informo per idrocolon ... Ho diverse amalgame e vorrei rimuoverle (da chi ?).
Insomma siete tutti passati da questa fase o sono solo io ???
Grazie per i consigli
Avatar utente
Raffaele
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 225
Iscritto il: 7 dicembre 2010, 6:00
Località: Sacrofano

16 settembre 2011, 1:04

Ma è tedesco ...
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13251
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

16 settembre 2011, 8:21

Raffaele ha scritto:Ma è tedesco ...
Sì, i tedeschi hanno visto giusto e stanno operando nel modo corretto da diverso tempo. In Italia nessuno ancora ha messo su un sito con quelle informazioni, ci sono altri interessi in gioco.

Pensavo che le lingue ormai non fossero una barriera con google translator.

Acerra mi ha passato delle informazioni, in Italia c'è un dentista svedese che ha capito tutto, dove andrò anch'io. Lui opera in base alle corrette conoscenze. :D

Eccolo: Dr. Bobbie Beckman

Se andate da lui o altri dentisti che operano secondo i dettami della scuola tedesca di cui Acerra ne ha reso comprensibili i principi al pubblico Italiano fate sapere che che siete arrivati nel loro studio grazie alle sue informazioni.

Lorenzo non chiede né riceve alcun compenso, lui si sente onorato nell'aiutare le persone a recuperare la loro salute, e ritiene che quello sia il suo compenso, ma ritengo comunque giusto che sappiano del suo lavoro di divulgazione. :D
Rispondi
  • Informazione