Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
da Evelyne
#90118
Sono nella settimana di preparazione al quarto lavaggio epatico. Sono curiosissima per i nuovi progressi nella mia salute dopo il lavaggio!
Queste settimane, in fatto di alimentazione, sono state un po' "strane".
Alcuni giorni non ho quasi avuto fame, ho solo bevuto dei succhi e mangiato della frutta per tutto il giorno senza, appunto, avere un vero stimolo della fame. Di solito poi una leggera fame mi è venuta a metà pomeriggio, quando appunto ho mangiato della frutta.
Altri giorni ero assolutamente famelica, un pozzo senza fondo. Comunque mi sono limitata a cibi salutari, succhi, frutta, insalate, verdure cotte, frutta secca ed essiccata. Una volta alla settimana la pasta di farro con pomodoro e verdure, qualche volta dei cracker di segale con del tahin. Ormai il kefir d'acqua è entrato nella mia routine quotidiana.
L'unico alimento sul quale sono perplessa è il kefir di latte. Attualmente non mi crea nessun tipo di disagio apparente: la mia prova del nove sono gli otto - nove chilometri di camminata con diversi tratti con salite molto ripide. Riesco a tenere il passo di mio marito, prima arrivava in cima molto più rapidamente di me. Non ho problemi di fiatone o dolori alle gambe.
Non mi sento praticamente mai stanca.
Non ho più avuto crisi di disintossicazione pesanti, di quelle che mi hanno costretta a letto o sul divano per una giornata intera sentendomi un rudere inerme e svogliato, senza forza e con un gran mal di testa e la nausea. Credo che sia merito dei lavaggi epatici, penso che mi abbiano aiutato a buttare fuori in fretta parecchia schifezza accumulata negli anni.
Un'altra cosa che mi ha sorpreso, che ho notato in modo particolare, è il fatto che ora distinguo nettamente la fame, quella vera, per carenza di energia, con predilezione per cibi crudi e freschi, dalla "voglia" o "desiderio" di sgranocchiare con predilezione per frutta secca ed essiccata e cracker. È come se avessi semplicemente "bisogno" di masticare senza particolare importanza per la sensazione di sazietà o di fame vera. Mi chiedo a cosa è dovuto, anche perché faccio tre o quattro giorni all'insegna del salutare e sobrio al 100% e poi due o tre giorni all'insegna del "cerco di mangiare prevalentemente frutta e verdura ma se inizio a mangiare cracker o semi di zucca faccio veramente fatica a smettere".
Qualcuno ha sperimentato le stesse cose durante la transizione???
Mi sembra di aver letto di qualcuno che per cena concludeva con frutta secca senza riuscire a smettere.
La vista è un po' ballerina, nel senso che alcuni giorni va molto bene e poi per una giornata sembra peggiorare per poi tornare al livello precedente. Spero che con il prossimo lavaggio epatico migliori ulteriormente!
Ho prodotto le prime orgoniti! È stato molto più semplice del previsto! Una grande soddisfazione vedere il cielo tornare azzurro in mezzo alla nuvolaglia chimica!
Pace e amore a tutti
Avatar utente
da Evelyne
#90143
Il quarto lavaggio epatico è andato bene, senza particolari disturbi. Il sale amaro mi nausea un po', ma mettendo in bocca mezza fettina di limone dopo averlo bevuto è meno peggio.
Ho espulso qualche calcolo verde dimensione pisello e parecchi calcoli piccolini, ma molti meno dei lavaggi precedenti.
Durante la prima settimana dopo il lavaggio la vista non è migliorata affatto, invece questa settimana va decisamente meglio. Ne sono proprio contenta. Spero di poter smettere gli occhiali tra qualche mese, se va avanti di questo passo! :D
Ormai saltare la colazione è un'abitudine. Non riuscirei nemmeno più a mangiare! E pensare che fino a pochi mesi fa se non mangiavo subito dopo essermi alzata davo i numeri! Incredibile! Bevo invece un bicchiere d'acqua con il Cellfood, mi sembra che mi sia di giovamento.
In questo periodo come pranzo, di solito alle 14, 14 e 30 circa, mangio dei mirtilli e una pesca con del kefir di latte. Mi piace parecchio e mi fa sentire bene.
Nel pomeriggio mangio della frutta se ho appetito e bevo del kefir d'acqua.
La sera o frutta oppure un'insalata mista oppure delle verdure cotte.
Pasta una volta alla settimana, a pranzo. Qualche volta mangio dei crostini di segale tipo Wasa con del Tahin oppure con il kefir di latte filtrato dal siero per renderlo come un formaggino spalmabile e condito con aglio ed erba cipollina. Ma non tutti i giorni. In questo periodo le crisi di "fame famelica" sono rare per fortuna. Non ho più voglia di cibi eccessivamente dolci come i datteri o i fichi.
Mi sento piuttosto bene, in linea generale. Ho avuto qualche giornata di svogliatezza e stanchezza, ma nulla di drammatico. La disintossicazione continua! Sarà lunga credo, al mattino la lingua è sempre molto impastata.
Pace e amore a tutti :D
Avatar utente
da Evelyne
#90163
E sono arrivata alla settimana di preparazione del 5° lavaggio epatico!
La dieta di transizione procede bene, mangio tanta frutta di stagione, me la godo finché c'è!
L'unica concessione alla mucosità è la domenica con la pasta di farro con sugo di verdure e, a volte, qualche crostino di amaranto e segale con tahin oppure spalmabile di kefir alle erbe.
Ho avuto qualche giornata di spossatezza e nausea, buon segno, evidentemente la disintossicazione lavora. Il tutto tollerabile, all'inizio ho avuto momenti decisamente peggiori!
Continuo a espellere tanto muco, sia con le feci che dal naso e dalla gola.
Ho iniziato a fare degli esercizi di rilassamento per gli occhi. Non so se sono quelli originali di Bates (sto aspettando di ordinare il libro originale a settembre), ma voglio prendere l'abitudine a ritagliarmi un quarto d'ora tutti i pomeriggi per fare qualche esercizio per gli occhi. Così quando arriva il libro ho già preso l'abitudine.
La vista va piuttosto bene, non è migliorata ancora in modo strepitoso, ma mi sembra che vada ancora un po' meglio rispetto a due mesi fa.
Riassumendo i piccoli successi raggiunti da gennaio a questa parte:
ho perso quasi 20 kg,
una fastidiosissima dermatite al piede, che avevo da 4 anni, è svanita,
la vista è migliorata,
mi sento decisamente meglio,
la pancia si è sgonfiata tantissimo,
sembro più giovane,
una piccola ciste sul braccio si è ridotta di dimensioni, è circa la metà,
sono molto più attenta a mangiare solo se ho veramente fame e quello che veramente mi sento di mangiare.
Avatar utente
da Evelyne
#90173
Questa volta il lavaggio epatico è stato parecchio stancante.
Il giovedì precedente al lavaggio mi sono limitata a bere i succhi di mela, inoltre a pranzo ho mangiato una pesca e due albicocche e ho saltato la cena facendo così un digiuno di 24 ore. Venerdì a pranzo ho mangiato 2 pesche e 2 albicocche e la sera del melone, oltre agli estratti di mela.
La notte tra sabato e domenica ho dormito male e mi sono svegliata spesso con un reflusso acido. Ho fatto sogni ripetitivi, come quando non sto bene. La domenica ho espulso parecchi calcoli assortiti, comunque molti meno rispetto ai lavaggi precedenti. Ero assolutamente spossata, con il mal di testa. Ho passato la mattina a letto e il pomeriggio in poltrona a dormicchiare, non mi sono sentita di fare nulla, nemmeno leggere.
Ho mangiato dell'anguria a pranzo e la sera delle verdure cotte.
Il lunedì ero ancora un pochino "svarionata" ma stavo decisamente meglio. La sera poi stavo benone.
Oggi ho fatto un clistere al limone e ho espulso tantissimo muco. È vero che è un portento per eliminare il muco!
Ho notato una cosa buffa oggi! Alle due e mezza non avevo ancora fame, ma ho deciso comunque di prepararmi l'insalata per mangiare un po' più tardi. Quando mi sono seduta a tavola mi è passato per la mente un pensiero di quelli vecchi e abitudinari: "sarà il caso che mangio anche dei crostini di segale per avere l'energia per andare a camminare dopo". Mi sono resa conto subito che non faceva più parte di me, che ho cambiato credenze e abitudini. Comunque evidentemente in fondo da qualche parte è rimasto un residuo di queste vecchie cose. Farò pulizia anche di quelli!
Un altro miglioramento che ho notato è il seguente:
ho dei capillari evidenti sul polpaccio che stavano peggiorando sempre più. Ora stanno sparendo! Le chiazze più piccole sono sparite e quelle più grandi sono molto meno marcate.
E per oggi è tutto!
Ciaoooo!
Dieta dopo infarto

Buongiorno Luciano e buongiorno a tutti i gentili […]

Ciao Luciano e tutti, mi chiamo Odette vi scrivo d[…]

Libri di Arnold Ehret