OPT di Mica

Lettura delle panoramiche per scoprire molte cose che altri dentisti non vedono.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum
Chi desiderasse fare leggere la propria panoramica (OPT) deve postarla qui.
Chi non avesse precedentemente ottenuto soddisfazione riguardo alla propria opt può aprire un nuovo post in questa sezione allegando la sua OPT, chiedendo che sia rivista dal moderatore e collaboratore di questa sezione, aggiungendo ulteriori dati richiesti che sono:
* una buona panoramica recente che si veda bene tutta e non a pezzi
* nome di battesimo (deve essere vero, non un diminutivo, un vezzeggiativo, uno inventato o un soprannome!)
*data di nascita
* storia clinica generale e dentale con eventuali correlazioni temporali, cioè se dopo una certa cura dentale sono insorti problemi di salute.
* se sono state già fatte operazioni ai denti dopo aver fatto la opt
E' necessario scrivere in maniera ordinata, ogni punto deve essere un paragrafo con uno spazio fra l'uno e l'altro.
Resta inteso che argomenti differenti dalla richiesta di una lettura della panoramica verranno cancellati, per mantenere razionalità nella sezione.
Rispondi
Avatar utente
Mica777
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 giugno 2022, 13:29
Località: Roma

OPT di Mica

Messaggio da Mica777 »

Salve a tutti,
mi chiamo Micaela, sono di Roma e sono nata il 7/3/74.

Premetto che ho un diabete di tipo 1, insulino-dipendente, da quasi 30 anni, con qualche complicanza in atto, come la retinopatia con edema maculare, problemi al microcircolo, dolori articolari (cervicale, spalle ed anche) che cerco di tamponare con dieta, il digiuno, attività fisica, pratiche naturopatiche, ecc. In realtà, ancora prima del diabete, ho sempre sofferto di colon irritabile, scatenato da ansia e attacchi di panico che, grazie al cielo, sono praticamente spariti da quando non tocco più glutine né latte e derivati. Mi è rimasta, però, una certa emotività che, ahimè, è in grado di darmi, ugualmente, alti picchi glicemici, anche se sto a digiuno!


STORIA ODONTOIATRICA
Nel 2014, dopo che avevo scoperto questo forum, sono andata da Ricky per far valutare la spalla sinistra, completamente bloccata, a causa di una capsulite adesiva (detta "spalla congelata"), presente da 2 anni.

Chiaramente, avendo anche un dente incapsulato (il 36) che mi stava facendo dannare da 10 anni (tempo in cui ben 5 dentisti ci hanno rimesso le mani rifacendomi, ognuno, una capsula perché l’ultimo di turno dava sempre la colpa al precedente…) mi ha mandato subito da Barile, il quale, dopo opportuna Cone bean, a parte delle otturazioni da far rifare da chiunque, mi ha riscontrato una bella cavitazione sotto a quel primo molare incapsulato, che ormai aveva intaccato pure quello accanto (il 35), tra l’altro ancora da latte, da estrarre entrambi al più presto.
Inoltre, erano da togliere anche i due superiori del giudizio (18/28).
Insomma, alla fine, mi ha estratto tre denti in una sola seduta: il dente del giudizio superiore destro (18), il primo molare (36) e il secondo premolare (35) inferiori sinistri, bonificando la cavitazione che c'era sotto.

Aggiungo anche che i denti del giudizio inferiori non mi sono proprio mai cresciuti, mentre da ragazzina ho dovuto togliere 6-7 denti da latte che non volevano proprio saperne di cadere da soli.

Alcuni sono stati difficili da estrarre, in quanto le radici erano "aggrappate" ai denti sottostanti e quindi, nel tirarli via, ogni volta il dentista penava per non tirare pure gli altri.
È stato tutto uno shock notevole (a cavallo tra le elementari e le medie), in aggiunta a 3 apparecchi ortodontici, per chiudere il buco tra i due incisivi superiori, per cui ho fatto incubi per anni.
Il dente da latte tolto da Barile, invece, mi era stato risparmiato in quanto, quello definitivo, era mancante e quindi il dentista mi disse che ci avrei pensato quando mi avesse dato problemi. Alla faccia dei problemi… dopo ci ho pensato eccome!

Ad ogni modo, dopo Barile, a causa di gravi problemi familiari, che mi hanno impedito di tornare da lui (per non parlare delle assurde restrizioni Covid degli ultimi 2 anni), non ho ancora potuto togliere l’ultimo dente del giudizio, tra l’altro, probabile causa della capsulite adesiva.
In realtà, dopo la bonifica e l’estrazione dei due inferiori, la spalla mi si è parecchio “scongelata” da sola, ma certo è che non è più tornata come prima, probabilmente proprio perché resta ancora il disturbo sul meridiano, dato dal 28.

Devo dire che, purtroppo, dopo le estrazioni, ho penato assai con il sito della bonifica della cavitazione (invece il dente del giudizio è stato una passeggiata), in quanto, durante il viaggio di ritorno, si sono staccati i punti ed inoltre, avendo problemi di vascolarizzazione, la ferita non mi si rimarginava (ho impiegato 4 mesi!) e quindi mi sono dovuta rivolgere ad un altro dentista, qui, di Roma (olistico).

In realtà, prima mi sono rivolta a due dentisti “tradizionali” che, appena visto il buco, hanno sgranato gli occhi e mi hanno detto che non se la sentivano di seguirmi e che dovevo andare all’ospedale odontoiatrico Eastman.
Così ne ho cercato un altro, ed ho trovato uno, tra l’altro olistico, che mi ha preso letteralmente in cura.
Questo, almeno, capiva "il mio linguaggio" e, oltre ad aver accettato di farmi le iniezioni di procaina, mi medicava la ferita e mi applicava, 1-2 volte la settimana, una "pappetta" a base di erbe e olii essenziali (si sentivano molto i chiodi di garofano) che mi faceva da tappo e mi ha aiutato a rimarginare il buco. Fantastica!

Nel 2016, mi ha poi dovuto rifare le otturazioni viste da Barile, sui denti 16,17 e 45,46, ma non ricordo se poi, lì per lì, ha dovuto pure fare l’incappucciamento al 16, per non devitalizzarlo. L’aveva detto, ma poi non ricordo se l’ha fatto. Il 46, sì, lo ricordo, l'ha fatto, ma ho il dubbio sul 16.
Ad ogni modo, non sono rimasta soddisfatta del lavoro, perché tra i denti mi si è sempre incastrato il cibo e devo costantemente usare il filo e fare attenzione, se no mi si infiammano le gengive, sia tra il 45 e il 46 che tra il 16 e il 17.


SITUAZIONE ATTUALE
Ora però sul 16 è sorto un altro problema, per cui non so se invece avrò bisogno ancora di Barile (a quel punto mi farei togliere pure l'ultimo del giudizio rimasto), a cui ancora non ho avuto modo di mandare l'OPT, che ho fatto 3 giorni fa e che vi allego.
A causa di un fastidio al 16, solo durante la masticazione e con cibi morbidi però (se sgranocchio mandorle o carote, invece, non sento dolore), ho dovuto fare una visita da un altro dentista, anche se non olistico. Ho voluto sentirlo in quanto è assolutamente contrario alle devitalizzazioni (già questo è un miracolo...forse perché lavora con suo padre che è un maxillo-facciale...).
Solo che mi ha proposto due cose:

A)
Nel buco lasciato dai denti estratti da Barile, mi ha proposto l'impianto, cosa scontata e prevedibile che, però, io aborro, dato che cerco sempre di evitare tutti i metalli, come la peste!
Infatti, nel 2006, mi son fatta pure togliere tutte le amalgame, cerco di evitare il wi-fi, auto elettriche, campi elettromagnetici di tutti i tipi, (è chiaro che è tosta evitare cellulari e devices vari, come adesso il pc, ma ci provo), non porto neanche braccialetti, orologi, orecchini, e, se li metto, come arrivo a casa, li tolgo. Figuriamoci se avessi un impianto… muoio solo al pensiero di diventare un’antenna… poi con la minaccia del 5G… lasciamo stare… Ormai sono troppo condizionata mentalmente da questo, non lo sopporterei neanche se fosse la cosa più sana del mondo!

Così, gli ho detto che avrei voluto una protesi mobile, ma lui ha prontamente risposto: “Ma no! Sarebbe la tua condanna!” ed io gli avrei voluto rispondere "Ah…perché, l’impianto? No???…", solo che avevo già capito il soggetto e quindi ho evitato. Praticamente, il perfetto “non dentista” descritto da OTP!


B)
Per quanto riguarda il 16, invece, mi ha proposto di incapsularlo con una corona in zirconio rivestito in ceramica, senza devitalizzarlo, sperando sia ancora vivo, ma questo non me l'ha controllato ancora (presume però che lo sia), dato che "ha una frattura parziale causata da una grossa cavità cariosa" e ormai non si può più fare nulla. Lo si può solo incapsulare per salvarlo, prima che si spacchi fino alla radice...eh... ma monconizzarlo non è ugualmente un "denticidio"??? Devo per forza torturarlo o, come dice Acerra, "decapitarlo"? Poverino... E poi, reggerebbe il lavoro?

Intanto mi ci ha messo sopra una pasta per ricompattarlo un po', finché non decido cosa fare.
Non ho davvero alternative? Non si potrebbe ricostruire? Acerra dice che questa opzione non viene mai proposta perché è più scomoda da fare. Più facile è monconizzare e incapsulare.

Tuttavia, quello che vorrei capire è: volendo, si potrebbe ricostruire oppure, un dente fratturato e già trapanato varie volte in precedenza, è ormai compromesso?

Mi ricordo che, già 15 anni fa, mentre la dentista me lo trapanava, esclamò: "Che cratere! Speriamo che regga..." Beh, è durato un'altra decina di anni, ma forse ora, dato che mastico soprattutto a destra, si è fratturato irrimediabilmente. Voi cosa suggerite?

A proposito di fratture...a dicembre sono caduta e mi sono fratturata il gomito sinistro, proprio dello stesso braccio della spalla congelata!😩
Non ce la faccio più a sentir la parola “frattura”. Ora ci mancava pure il dente!

Tra l’altro ho visto, dalla mappa denti-organi, che corrisponde pure al pancreas che, però, dopo 30 anni di malattia, si è un pò atrofizzato.

Il dentista, tuttavia, mi ha detto che, pur avendo un diabete anzianotto, non sembro essere soggetta a parodontiti.
Beh, ora vedremo cosa direte voi però 😓

Ad ogni modo, io, più di quello che faccio, non posso: non bevo, non fumo, faccio attività fisica, da 15 anni, ormai, non mangio cereali (nemmeno quelli senza glutine), latte e derivati, lieviti, zuccheri, junk food, ecc.,a parte qualche strappo (sennò non sarei umana!) , e cerco sempre di fare sciacqui di tutti i tipi (col sale, olii essenziali, propoli, acqua ossigenata, più varie pratiche salutistiche e naturopatiche esistenti, compresa l'applicazione locale di probiotici). Ora, non so se è grazie a questo impegno, ma comunque mi ha detto che, tutto sommato, non sono poi messa così malaccio, come invece è solito vedere in altri diabetici.

Voi invece che ne pensate? È davvero così oppure c’è altro? Temo di sì perché voi riuscite a vedere dove altri non vedono e il diabete comunque lavora in sordina. Lui sì che è una condanna...

In ultimo, da circa 20 giorni, mi è sopravvenuto un “simpaticissimo” acufene all’orecchio destro che, però, i primi dieci giorni è stato fisso, giorno e notte, invece, da circa una settimana, va ad intermittenza e smette se sto in silenzio e immobile, ma ricomincia con rumori e suoni o se parlo o mi muovo (la notte infatti lo sento solo quando cambio posizione o la cambia mio marito).

A parte il campo di disturbo del dente, pensando potesse trattarsi anche di eventuale muco a ridosso dell’orecchio interno, dato da strappi fatti in una serie di compleanni concentrati tra aprile e maggio (tuttavia sempre niente glutine né latte e derivati), ho preso dei rimedi come l’estratto di semi di pompelmo, il tea tree oil, il propoli, anche in versione spray nasale, ed anche dei probiotici mirati (saccaromicae boulardi e enterococcus feacium, utili in caso di candida o di altri patogeni), ed è con queste cose che almeno, adesso, quando dormo oppure sto ferma ed in silenzio, smette. Cosa non da poco, almeno rifiato un po', se no è parecchio stressante, anche se non è forte.
In questo momento, ad esempio, pur scrivendo e facendo rumore con i tasti della tastiera, mi sta graziando e non ce l’ho, ma magari, tra cinque minuti, ricomincia, anche solo per una foglia che cade. Non capisco.

Ad ogni modo, col diabete, i funghi e la candida sono sempre in agguato, sia che sfori o non sfori con la dieta, diciamo che “basta che respiro” e quindi, qualunque cosa abbia, cerco prima di vedere se dipende da quello. Nell’80% dei casi risolvo.
Però è chiaro che questi sono solo “rimedi” che agiscono sui sintomi e non una “cura” vera, in grado di agire sulle cause e quindi, in primis, certamente devo sistemare il dente o i denti al più presto... tempi di attesa del dentista permettendo…

Spero di avervi detto tutto.

Confido veramente nella vostra esperienza per vedere "oltre" quello che il "non-dentista" ha visto! ... ma sperando che, in realtà, non ci sia, poi, così tanto da vedere e né da fare! 😁

Grazie in anticipo e di cuore!

Fate un gran servizio al Bene e alla Verità.

Micaela
Allegati
Mica777 OTP.jpg
Mica777 OTP.jpg (88.85 KiB) Visto 564 volte


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 730
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Re: OPT di Mica

Messaggio da O.P.T »

ciao mica, devo dire che sei fantastica!
scusa il ritardo ero impegnato in altro.
Questa panoramica è la situazione attuale?
Avatar utente
Mica777
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 giugno 2022, 13:29
Località: Roma

Re: OPT di Mica

Messaggio da Mica777 »

Ciao OPT! Figurati, ci mancherebbe!

Sì, sì, la lastra l'ho fatta la settimana scorsa.
Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 730
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Re: OPT di Mica

Messaggio da O.P.T »

vedo tre infezioni che potrebbero giustificare i tuoi problemi.
La piu grave dove è stato tolto il 18, la prima da fare.
Poi le altre sono dietro il 47 e dietro il 37.
Forse rimarrai dubbiosa ma ne sono sicuro al 95 per cento.
Ti consiglio di farti controllare le zone e provare con la neural in quei punti per vedere cosa cambia.
Il 28 passa in secondo piano, ma non scompare.

UN saluto da OPT
Avatar utente
Mica777
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 giugno 2022, 13:29
Località: Roma

Re: OPT di Mica

Messaggio da Mica777 »

Grazie OTP... 😩 che doccia fredda!... anche se dalla tua domanda qualcosina me l'aspettavo... ma che si trattasse proprio della zona del 18... no, vabbè... è assurdo! Proprio lei che si è rimarginata senza problemi??? L'ultima a cui avrei pesato???? La meno sospettata? La più tranquilla che ho avuto?... da non crederci...

Chissà Barile che dirà, dato che l'ha tratta lui...Comunque devo riattivarmi per tornarci, ma dubito che sarà a breve, dato che sarà strapieno e poi andrà pure in ferie.

Anche riguardo ai due inferiori è un mistero.
Fammi capire: quando dici "dietro" intendi proprio "dietro" e non "sotto", giusto? Intendi cioè la zona della gengiva dietro al 47 e 37 dove, tra l'altro, non ho mai nemmeno avuto i denti del giudizio? Com'è possibile che lì si creino questi disturbi, dato che non ci sono mai stati denti o "smanettamenti" da parte di "non-dentisti"? Come se fossero disturbi da denti "fantasma"...🤔

Immagino che mi dirai possa dipendere dal metabolismo o da situazioni che hanno agito a distanza, a livello sistemico, in altri organi o apparati, come l'intestino che, infatti, dalla mappa denti-organi, corrisponde in pieno a quei denti.

Invece, per quanto riguarda il dente fratturato (16), che dici? Si potrebbe ricostruire, oppure, come mi ha detto quel dentista, quando è fratturato ed è stato già abbondantemente trapanato facendolo diventare un cratere, prima che si spacchi fino alla radice, è meglio incapsularlo (altra cosa che aborro!)?

Cioè, come dice Acerra, spesso è più una pigrizia dei dentisti, quella di voler incapsulare un dente, ma in teoria la ricostruzione sarebbe sempre possibile, oppure in alcuni casi, come il mio, non ci sono davvero alternative?
Io chiaramente non voglio né monconizzarlo e né incapsularlo, ma se avesse ragione, che alternative, ho? Toglierlo? Intanto mi ci ha messo una toppa, ma non so quanto resisterà.

Mamma mia... prevedo un'estate calda e, tra l'altro, proprio come quella del 2014, quando ho tolto quei 3 denti!

Grazie comunque, il fantastico sei tu!
Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 730
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Re: OPT di Mica

Messaggio da O.P.T »

Bene, andiamo con le spiegazioni..

E' vero che denti ormai ridotti malissimo ma ricostruiti con una otturazione anche per un 80 per cento possono durare anni e anni.
Cosa è che potrebbe far si che si spacchino presto?
Prima di tutto la masticazione, c'è gente che mastica come un uccellino e altri che acciaccano in maniera fortissima, altri bruxano violentemente.
Tutti questi fattori sono importanti da valutare, come sarebbe da valutare dove sbatte l'otturazione, se il dente antagonista è forte, appuntito e magari ricostruito o in ceramica.
In tutto questo discorso và applicata la formula costo-beneficio.

Applichiamola per te;
facendo una ricostruzione te la cavi in una oretta massimo, con pochi soldi, il tuo dente rimarrà intatto per quello che ne rimane senza essere limato.
Di contro dovrai sempre starci un pò attenta a mangiarci perchè si potrebbe rompere e mettere in conto che ogni tanto potrebbe saltare qualche pezzettino e quindi avrai bisogno di dargli una rappezzatina, cioè una mezz'ora e pochi spicci.

Applichiamo la formula costo-beneficio al tuo non-dentista.
EGLI non vuole rotture del dente e di scatole, quindi preferisce fare tutto e subito e non vederti tornare per rappezzarlo, magari con te che gli dici che è stato fatto da poco e quindi non vuoi pagare, quindi sceglie la soluzione più robusta, la capsula.
Ma anche se tu gli assicurassi che gli pagheresti ogni rappezzatura senza fiatare, lui pensa al costo beneficio.
Con la capsula incassa subito 10 volte di più, stà tranquillo che non torni, e tutti felici e contenti...meno il dente e tutto ciò a lui collegato.
Buona fede o malafede? Naturalmente da caso a caso.

METODICHE DI ALTERAZIONE COSTO-BENEFICIO
1- Giurare che adesso no , ma entro fine anno avrò i soldi per pagare la capsula se mi avanzano dal conto della ristrutturazione della casa.
2-Non ho i soldi.

Questa cosa funziona sempre, l'unico problema potrebbe essere una ricostruzione non troppo accurata che si spacchi presto per confermare la ragione capsulare per convincerti a ristrutturare più la bocca chela casa.
Sono troppo perfido? C'è molto di peggio, te lo assicuro.
Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 730
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Re: OPT di Mica

Messaggio da O.P.T »

Ho conosciuto l 'allievo di Adler.
Adler scrisse un libro che è a disposizione di chiunque lo voglia, gratuitamente, solo per le infezioni, cavitazione dei giudizi.
Il suo pupillo mi parlò di quanto sia complicato il discorso dei giudizi, al punto che solo loro abbiano impegnato il suo maestro per tutta una vita di studi.
Quindi, non potendo qui scrivere un libro, posso confermare la tua affermazione di "denti fantasma" come risposta più vicina alla realtà.
Avatar utente
Mica777
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 giugno 2022, 13:29
Località: Roma

Re: OPT di Mica

Messaggio da Mica777 »

Grazie mille! Troppo forte... starei a leggerti per ore...

Allora, ok, "denti fantasma"... allora, più che da un dentista, dovrei andare da un esorcista? 🤣🤔🧐

Comunque adesso mi attivo per bonificare la situazione da Barile, cercando, intanto, di trovare qualcuno che mi ricostruisca il dente fratturato "senza fare storie"... anche se la vedo dura...

Certo, avrei voluto farlo vedere prima a Barile, ma non so se resiste fino al suo appuntamento. Vediamo.

Ad ogni modo, mi sorprende (e un pò mi rode) che la zona sotto al dente del giudizio, tolto con tutti i santi crismi, a distanza di anni, risulti ugualmente infettata.

Vabbè, intanto grazie infinite e... magari... un libro scrivilo! Sei già un libro aperto! 🤓 .. anche se poi, magari, lo avrai già fatto, ma non so chi sei!
Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 730
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Re: OPT di Mica

Messaggio da O.P.T »

Diciamo che il libro è scritto già, è in divenire, ma non è uscito.
Forse prima o poi.
Al giorno d'oggi tutti scrivono, nessuno legge.
Quindi pubblicano tutti i libri ma solo se la stampa la paghi tu, praticamente te la suoni e te la canti.

Comunque se ti rode perché si è focalizzato il 18 tolto con tutti i crismi, come dici tu, spiega quali sarebbero per te questi crismi e dammi la possibilità di esaminarli...
Avatar utente
Mica777
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 giugno 2022, 13:29
Località: Roma

Re: OPT di Mica

Messaggio da Mica777 »

Ah, ok, perfetto!
Ti spiego. I "santi crismi", allora, sono stati:

1) Tutta la procedura perfetta che solo Barile poteva fare. Di questo ne sono certa ed è per questo che ci ritornerò. Io, infatti, non accuso lui, ma qualche altro fattore che deve avermi fregato, anche se so che, con una situazione metabolica come la mia, parto, certamente, assai svantaggiata, qualunque cosa faccia.

Peccato che non mi abbia messo il mio sangue con i miei fattori di crescita (non ricordo se nel 2014 già lo facesse), se no sicuramente sarebbe andata meglio, ma ricordo che ha terminato sicuramente con l'ozono e, lì, a differenza del buco lasciato dagli altri due denti estratti, non mi ha messo nemmeno i punti. Il dente, tra l'altro, mi pare che non fosse nemmeno problematico, infatti lo avevamo tolto solo nell'ottica di togliere eventuali campi di disturbo. Ero stata contentissima di come era andata. Quando sono tornata da lui, uno o due giorni dopo, mi ha detto che tutto stava andando come doveva andare.
Davvero, tutto potevo immaginare, tranne che questo dente avrebbe creato problemi successivamente.

2) Tutti i protocolli "post-estrazione", tra cui il digiuno (in realtà l'ho fatto anche prima), il dentotox, la procaina, sciacqui di ogni tipo, in particolare con acqua e sale, oppure con acqua ossigenata, o con l'olio di origano, chiodi di garofano, olio di manuka, (me lo spalmavo pure esternamente e pure sotto e intorno alle orecchie, zona ATM insomma), anche se ero principalmente concentrata sul cratere lasciato dagli altri due denti, che non si voleva proprio rimarginare. Tuttavia, quando sciacquavo uno, sciacquavo pure l'altro punto.

Inoltre, prendevo anche il magnesio cloruro, fermenti lattici, arnica omeopatica, propoli, semi di pompelmo, la formula Caisse, che alternavo all'amaro svedese, e poi non ricordo quali altri integratori. Mi avvalevo pure dei bagni derivativi e della respirazione Buteyko.

3) A parte i digiuni ripetuti, purtroppo solo di 1 giorno o 2, comunque per giorni ho mangiato il minimo indispensabile per rimanere compensata con la glicemia, ma ho avuto serie difficoltà. Forse è questo che mi ha fregato per davvero. Ho avuto degli sbalzi micidiali.
Stare solo a succhi, infatti, non potevo permettermelo, perché se no avevo glicemie da cavallo (sono arrivata anche a 500!) ed era assurdo che poi, per prendermi un bicchiere di succo, dovessi raddoppiare o triplicare l'insulina che, alla fine, è la più infiammatoria in assoluto! Ormai ci sono mille ricerche che lo provano.
Non potevo, però, nemmeno esagerare col digiuno, dato che ho avuto ipo anche molto pericolose (una notte mi sono svegliata con 32! Non si sa come ho fatto a non morire nel sonno 😓) e quindi, dovendo mettere qualche fibra per rallentare l'assorbimento degli zuccheri, sono andata avanti a puree di zucchine, carote e patate... ma si sarà trattato davvero di 1-2 patate novelle a pasto (piccole) o di 1-2 carote schiacciate...roba quasi minima, che cercavo di non mischiare per avere una digestione più leggera possibile. Volevo dare allo stomaco un solo alimento per volta. Non avrei mangiato così manco in ospedale! Anzi... lì ti danno direttamente la pastina col formaggino... assurdo... concentrato di glutine, lattosio e caseina...

La situazione della ferita che non si rimarginava mi faceva capire che c'era qualcosa che non andava e quindi volevo impegnare il corpo il meno possibile con la digestione.

Non credo che, comunque, raggiungessi nemmeno 50 gr di carboidrati al giorno. Avevo paura di caricare il mio fisico. Se avessi potuto, avrei digiunato totalmente. Avrei fatto come fanno gli animali e i miei gatti che, quando stanno male, non mangiano, non bevono e stanno al sole. Veri "respiriani"! Mi sarebbe bastato questo...🌻☀️🦋🐝

Comunque, dopo tutta sta roba e fatica...mi pare normale che mi roda alquanto 😤

Forse mi starò dimenticando di qualche altra cosa che ho preso perché, a causa del problema sugli altri due denti, è stato un periodo talmente tosto che quasi l'ho rimosso, ma mi pare di averti detto tutto.

Ad ogni modo, siccome so quanto sul corpo influiscano soprattutto certe situazioni spirituali ed anche mentali, a questo punto potrei spiegarmi queste infezioni anche con interferenze di altro tipo. Rabbia, amarezza, rancori, delusioni, divisioni... vabbè... ne ho collezionate di cose, e si sa che ti logorano e si somatizzano, diventando ugualmente campi di disturbo cristallizzati ad altri livelli, potenti quanto tossine, metalli e campi elettromagnetici.
Le parole cattive possono avere vibrazioni che ti possono far ammalare e uccidere, quelle buone, invece, ti possono anche guarire. Si sa questo, no?
Figurati se, allora, non possono crearti "focolai", che magari sono l'espressione, sul piano fisico, di altrettanti "focolai interiori", di roba che covi in te, che tieni chiusa, come un "sepolcro imbiancato".

In fondo lo dice anche la PNEI, solo che io prima della "P" metterei pure una "S", che sta per "spiritual", perché non si può non considerare anche quella dimensione.

Vabbè, mi sto allargando un po’ troppo, qui siamo proprio in altri campi, ma so che, la chiave principale, in primis, sta lì ed infatti ci sto lavorando 🙂
Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 730
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Re: OPT di Mica

Messaggio da O.P.T »

Ma ne hai fatte tante tante, brava.
L'unica cosa che quando ne fai tante se qualcosa non và è più difficile capire se c'è qualcosa che ha bloccato o peggiorato la guarigione.
Quello che ti posso dire che la parte emozionale-karmica non credo possa contribuire ad instaurarsi di una infezione nell'osso.
Magari può abbassare le difese immunitarie ma ora ti spiego come può essersi infettatala ferita del giudizio.
1 attraverso la saliva, soprattutto se c'è un'altra infezione nella bocca e, nel tuo caso c'era perchè hai fatto anche l'infezione grossa dei denti sotto.
2 attraverso il sangue sempre se c'è una infezzione in corso.
3 piccole quantità di cibo se entrano in ferita vanno in putrefazione e la ferita si chiude ma dentro rimane infetta.

Come si può evitare che succeda tutto questo?
bonificando una zona per volta
pulendo le ferite ai controlli ferita

Lo so che adesso come adesso la fretta e la voglia di fare tutto e subito , ma i tempi biologici sono sempre quelli e non sono legati al tempo e alla vita frenetica di oggi
Avatar utente
Mica777
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 giugno 2022, 13:29
Località: Roma

Re: OPT di Mica

Messaggio da Mica777 »

Grazie mille OTP! Hai perfettamente ragione. Sarà successo proprio così.
La fretta c'era e c'era pure la distanza e, per non voler tornare subito, questa mi ha fregato.

Inoltre, stavo riflettendo che, comunque, aver portato pure 3 apparecchi ortodontici, aver fatto le varie estrazioni dei denti da latte...beh... anche se non hanno interessato la sede dei denti del giudizio inferiori, son tutte cose che hanno posto le basi per guai futuri.

Ad ogni modo, in questi giorni ho scoperto che esiste questa associazione: https://www.neuralia.eu/

Ho cercato se qui sul forum qualcuno ne avesse già parlato, ma non ho trovato nulla.
Finalmente in Italia si muove qualcosa.

Anche sul loro canale ci sono dei video interessanti, su varie tematiche, abbastanza importanti.
https://www.youtube.com/channel/UC4GuXu ... izQ/videos

Che ne pensi? Ne hai già sentito parlare?

Grazie ancora!
Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 730
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Re: OPT di Mica

Messaggio da O.P.T »

Non li conosco, ma come tutte le associazioni ci saranno persone validissime e altre meno.
Bisognerà valutare il singolo operatore.

Che in Italia si muova qualcosa è oramai una realtà!
Bisogna ringraziare questo governo che sta facendo di tutto per far smuovere la gente, un grazie di cuore!

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite