Lo strumentario piezoelettrico.

Qui troverai molte informazioni e suggerimenti che i dentisti ortodossi generalmente non sanno e non forniscono ai loro clienti.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum
In questa sezione gli argomenti possono essere aperti solo da O.P.T. Per gli utenti è possibile solo la lettura dei post.
Rispondi
Avatar utente
O.P.T
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 655
Iscritto il: 24 dicembre 2015, 16:34
Località: italy

Lo strumentario piezoelettrico.

Messaggio da O.P.T »

Il trapano piezoelettrico o puntale piezoelettrico è uno strumento che munito di punte diverse, di solito diamantate e, vibrando, ha la caratteristica di asportare solo il tessuto duro, nel nostro caso osso, senza aver alcun tipo di effetto sui tessuti molli.
Non gira ma vibra e, questa vibrazione trasmessa ad una punta abrasiva, consuma l'osso sulla quale viene appoggiata in maniera atraumatica e senza produrre fratture sull'osso stesso.

La sua azione su qualsiasi altro tessuto che non abbia rigidità è nulla, se lo appoggiassimo sulla pelle non avrebbe alcuna azione, alla stessa maniera su un nervo o sulla parete di un vaso sanguigno.

Qual'è il suo utilizzo?

Permette di togliere l'osso intorno ad un dente ad esempio per poterlo estrarre più facilmente evitando di ledere i tessuti circostanti, come gengiva e fasci vascolo-nervosi.
Si utilizza anche per fare il foro di un impianto per traumatizzare meno l'osso rispetto alla fresa.

Che aiuto può dare per eliminare l'infezione focale?

Poco o niente, può servire per estrarre il dente togliendone l'osso intorno o per fare il foro di accesso alla cavitazione, oppure per togliere l'osso sano per arrivare ad un punto profondo della cavitazione stessa.
E' molto più lento comunque di una comune fresa da osso ma, soprattutto non elimina nè l'osso malato nè il tessuto infiammatorio granulomatoso della cavitazione stessa.
L'osso e il tessuto malati infatti non hanno una consistenza tale da subire l'azione del piezoelettrico che non ha alcun effetto su di loro.
Solamente una fresa a palla a lame larghe e a bassi giri alternate ad una pulizia manuale con un cucchiaio affilato ha la capacità di eliminare osso infiltrato e quindi di consistenza pappacea e il tessuto molle di granulazione che caratterizzano il core della cavitazione.

Quindi nel maggior parte dei casi se ne può fare a meno mentre è imprescindibile, per la riuscita dell'intervento, il cucchiaio associato ad una fresa a palla da osso.


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13359
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Re: Lo strumentario piezoelettrico.

Messaggio da luciano »

Grazie! :D
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13359
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Re: Lo strumentario piezoelettrico - cucchiaio e fresa a palla

Messaggio da luciano »

Mi intrometto nella sezione dedicata ai suggerimenti di OPT solo per aggiungere immagini ingrandite di due strumenti citati nel suo post precedente, dato che a me "cucchiaio" e "fresa a palla" mi fanno venire in mente il cucchiaio da minestra e il pallone da football.

Di strumenti dentistici con lama a forma di cucchiaio ce ne sono di diverse misure forme e gli steli sono piegati per arrivare a operare più agevolmente dove è necessario, oltre ad evitare di trasformare il dentista nel gobbo di Notre Dame.
cucchiaio-dentista.jpg
Di frese a palla ce ne sono di diversa grandezza e il gambo è generalmente conico, con la parte più stretta dove inizia la palla, sempre per agevolarne l'uso durante la pulizia.
fresa a palla.jpg

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite