zecca

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
sibillina
Veterano
Veterano
Messaggi: 810
Iscritto il: 28 maggio 2008, 6:00
Località: lugano

Domenica nel pulire le erbacce vicino all'orto ho preso una zecca. Me ne sono accorta ieri perchè mi prudeva dietro la spalla e ho visto un puntino nero. Ieri sera ho messo un batuffolo con olio di arancio per tramortirla e dopo mezz'pora l'ho asportata con la pinzetta.

La zecca è pericolosa, ho letto che si puo' prendere la malattia di Lyme.

Che devo fare? :roll:

Pensavo di mangiare tanto aglio nei prossimi giorni (antibiotico naturale)

Qualcuno ha esperienza in merito?
Tutto è difficile prima di essere semplice.
Thomas Fuller
Avatar utente
sethunya
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 339
Iscritto il: 28 aprile 2011, 6:00
Località: Bergamo
Contatta:

Ciao sibillina,
non credo sia necessario imbottirti cosi tanto di aglio, magari puoi metterlo nella zona dove sei stata punta.

Penso che basti bere tanto limone per togliere l'infezione.
Al massimo qualche impacco di argilla per assorbire le tossine della zecca.
Mangiare carne è digerire le agonie di altri esseri viventi.
Marguerite Yourcenar
Avatar utente
sibillina
Veterano
Veterano
Messaggi: 810
Iscritto il: 28 maggio 2008, 6:00
Località: lugano

All'argilla avevo già pensato, stasera la metto sicuramente.

Che altri antibiotici naturali ci sono oltre all'aglio?
Tutto è difficile prima di essere semplice.
Thomas Fuller
Avatar utente
sethunya
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 339
Iscritto il: 28 aprile 2011, 6:00
Località: Bergamo
Contatta:

sibillina ha scritto:Che altri antibiotici naturali ci sono oltre all'aglio?
Se non sbaglio in natura, oltre all'aglio, abbiamo la propoli, il timo, la cipolla e l'aloe. :wink:
Mangiare carne è digerire le agonie di altri esseri viventi.
Marguerite Yourcenar
Avatar utente
daleo
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 546
Iscritto il: 15 gennaio 2010, 6:00
Località: Cesena

Mi sono beccato una zecca per due volte, oltre a toglierle e disinfettare con acqua ossigenata non ho fatto nient'altro e non ho avuto problemi. Un accorgimento se capita di beccarne una è : prima irrorarla con alcol o nafta e poi toglierla cercando di svitarla come fosse una vite per via del suo pungiglione fatto a vite.
Avatar utente
robyvac
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 358
Iscritto il: 28 maggio 2010, 6:00
Località: genova

Se hai tirato fuori la testa della zecca non corri rischi, la malattia di cui parli può manifestarsi se si lasciano residui della testa sottopelle che si decopongono e si infettano. Io ne ho già sperimentate 2 e non è successo niente, solo gonfiore per qualche giorno.
Avatar utente
silvia26
Newbie
Newbie
Messaggi: 21
Iscritto il: 30 marzo 2012, 6:00
Località: provincia Reggio E.

Ciao a tutti! In merito alle zecche vi riporto le mie esperienze, ho un cane ed un gatto, l'ultimo mi tornava a casa pieno zeppo di zecche.
Mi è stato insegnato così: irrorare la zecca con olio (anche di oliva), attendere un minuto e poi "svitarla" (io uso un pezzo di scottex per prenderla)...viene via subito!
Dopodichè tintura di iodio (betadine) per disinfettare!
Silvia
Rispondi
  • Informazione