Alti e bassi

Questa sezione è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco.

Moderatore: luciano

Rispondi
cassandraw
Newbie
Newbie
Messaggi: 17
Iscritto il: 18 gennaio 2009, 6:00
Località:

Cari tutti,


due anni fa mi sono avvicinata per la prima volta, alla dieta senza muco e da allora non posso farne più a meno perché ogni qualvolta mangio qualcosa di sbagliato, durante le feste con gli amici, ho reazioni allergiche e soffro moltissimo. Ho seguito la dieta cercando di eliminare, in primo luogo, il caffé. Poi ho eliminato le carni, i carboidrati artificiali e le uova. Da due anni riesco a sentire i bisogni del mio corpo in quanto noto che quando mangio pasta o pane ho effetti di depressione, sonnolenza e mi viene la febbre; quando mangio carni presento un nervosismo accentuato, quando mangio cioccolata o sale mangio le unghie. Ho eliminato il sale e lo zucchero sostituendolo, inizialmente, con sale marino e fruttosio o miele (talvolta uso ancora adesso il fruttosio o il miele).
Le ultime cose che ho eliminato sono state il cioccolato e i latticini che mi hanno creato, da sempre, problemi alla pelle come bruciori, sudorazione eccessiva, prurito e ai capelli come caduta di capelli e lieve canizie.
Ultimamente, pur non sapendo perché ciò accada, non riesco a staccarmi dai latticini. Talvolta basta un pezzettino di formaggio per sedare questo desiderio oppure uno yoghurt. Cosa posso mangiare per illudere le mie papille gustative?
Altro problema che riconosco come ingombrante è quello sociale. Sono una persona estroversa e mi piace stare con gli altri ma, raramente, i miei amici mi comprendono. Talvolta, per giustificare tutto questo, devo additare come causa il fatto che ho un noduletto alla tiroide e mi sto curando (cosa vera). Mi scontro sempre con giovani che neppure mi ascoltano e che reputano "da malati" la dieta che faccio. Nonostante questo cerco di perseguire la mia strada!
Nella speranza di avere qualche consiglio con i latticini, vi ringrazio!

Ps: riesco ad eliminare la voglia di latticini solo con il digiuno. Talvolta ho digiunato sino a quattro giorni sia perché volevo depurarmi sia perché avevo bisogno di aumentare la concentrazione per il lavoro che faccio. Il problema è che dopo il digiuno torna il desiderio di latticini (sarà probabilmente per via del sale).
mirialu
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 389
Iscritto il: 21 dicembre 2009, 6:00
Località: mantova

I desideri e le voglie ci sono per tutti l'importante e riconoscerli e conviverci.Non lo trovo grave che tu hai voglia ogni tanto di formaggi,ma cerca almeno di mangiare il meno grave a livello di salute che sembra sia il formaggio di capra o la ricotta di capra fatta con latte non pastorizzato.Ciao
miria
Avatar utente
Libero
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 248
Iscritto il: 21 luglio 2008, 6:00
Località:
Contatta:

Puoi intanto passare dai formaggi stagionati a quelli freschi di capra o pecora.
Se mangiati ogni tanto al centro di una bella insalata non è cosi grave.

Il tofu, è un prodotto della soia, con quello che ne comporta, ma ha aiutato molti a smettere di mangiare i formaggi.

O te lo fai tu o lo prendi gia fatto e lo condisci con brodo vegetale liofilizzato (carote,sedano,cipolla,sale tritati e secchi) e olio. Sempre con germogli e\o insalata.

Tutte queste cose sono da considerarsi paliativi.


Anche gli anacardi al naturale possono aiutarti.


Ricordatevi una cosa molto importante: smettere di mangiare i "non-cibi" non significa sputarci sopra.
A me piace l'odore del formaggio ma non per questo lo mangio, non è commestibile, tanto quanto mi piace l'odore della benzina, ma non mi sogno di berla.

Tu ora sai come alimentare il tuo corpo.

Attenzione hai digiuni, tutti riescono a digiunare ma pochi sanno riprendere il ritmo alimentare senza sfogarsi sul cibo. Sali minerali e clisteri ti aiutano a mantenere la calma. Cosi come stare 1 minuto a osservare il cibo prima di mangiarlo.
Avatar utente
Danny
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 142
Iscritto il: 18 maggio 2007, 6:00
Località: Aradeo(Le)

Personalmente per superare la voglia di lattini sono ricorso spesso alla noce di cocco.
Sarà per il colore bianco, ma anche per il succo che ne esce masticandola: rammenta particolarmente la mozzarella.
Ultimamente invece, sarà per una questione di colore cui faccio particolarmente caso nel preparare i miei piatti, mi aiuta anche il cavolfiore cotto.
Denudati, semplifica tutto. La sofferenza nasce da due cose: la complessità e la voracità. Akhenaton
Rispondi
  • Informazione