Resa dello spremisucchi Angel

Questa sezione è sugli attrezzi da cucina.

Moderatore: luciano

Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 806
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

24 settembre 2011, 0:18

Qualcuno ha provato ad estrarre il succo dai fichi d'india :?:
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Avatar utente
flib
Veterano
Veterano
Messaggi: 756
Iscritto il: 15 marzo 2009, 5:00
Località: MISINTO MB

24 settembre 2011, 9:00

IO! :)

Un casino... la Angel si sforza molto... per spremere 10 fichi d'india ho dovuto smontarla 4 volte.

Il succo è buonissimo, però i semi, che la Angel riesce a tritare, proseguendo nel percorso verso l'uscita formano un blocco che sembra cemento. Lo screen della Angel inizia a "pulsare" per l'intasamento e devi interrompere. Il reverse è inutile, bisogna smontare, rimuovere il "cemento" e ripartire.

Mi è venuto in mente dopo che avrei potuto provare aggiungendo un pochino di acqua come si fa per il latte vegetale. Magari proverò un'altra volta.

Soddisfatto per il succo, ma preoccupato per l'incolumità della Angel :wink:
Avatar utente
ursamajor
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 519
Iscritto il: 16 settembre 2007, 6:00
Località: Rufina (FI)

24 settembre 2011, 21:28

A proposito di sforzare la Angel...questa mattina un mio amico mi ha portato un cesto di uva nera da vino, residui della vendemmia (chicci piccoli in grappolini ben serrati, ..la classica uva da vino chianti rosso), beh inizialmente ho provato a buttare i grappolini interi, ma dopo un p'ò la punta dei rotori dove escono gli scarti ha iniziato a fumare e gli scarti si polverizzavano, stava andando tutto quasi a fuoco dal gran calore che si era creato..il motore per un momento ha emesso un suono e si è fermato. Ho quindi testato il buon funzionamento del sistema di sicurezza della Angel 7500!
Ho continuato sgranando i chicchi e devo dire che è andato tutto bene. Effettivamente ho preteso un p'ò troppo e poi si alterava troppo il sapore triturando proprio tutto.. Certo che per fare un paio di litri ci ho messo un'oretta..ma il succo sembrava vino sia il colore che soprattutto il sapore..l'ho restituito al mio amico, troppo forte per i miei gusti, io preferisco l'uva bianca da tavola..ma questi succhi d'uva sono tra i più potenti antiossidanti se si pensa che vengono "spremuti" anche gli acini.
"La nostra immaginazione è il solo limite che ci separa da quello che saremo in grado di ottenere in futuro"
"Get out of cooked food as soon as possible…why ? Because your whole life depend on it!" - Genesis Sunfire
Avatar utente
flib
Veterano
Veterano
Messaggi: 756
Iscritto il: 15 marzo 2009, 5:00
Località: MISINTO MB

24 settembre 2011, 21:39

ursamajor ha scritto:...ma dopo un p'ò la punta dei rotori dove escono gli scarti ha iniziato a fumare e gli scarti si polverizzavano, stava andando tutto quasi a fuoco dal gran calore che si era creato...
Si, ecco era successo anche questo con i fichi d'india. Si sprigionava fumo come se andasse a fuoco.

Per quanto riguarda i succhi d'uva ho notato che il succo viene più dolce se i chicchi sono grossi. Questo anche a parità di "dolcezza" dell'uva gustata al naturale.
Questo probabilmente è dovuto alla percentuale tra polpa e buccia/semi. Nei chicchi piccoli c'è poca polpa e il gusto tende all'amarognolo anche fastidioso. Con gli acino grossi questo non succede perchè la percentuale di polpa succosa dolce è elevata.

Spremere i raspi insieme agli acini genera un succo di sapore sgradevole, almeno per il mio palato.

Questa mattina ho fatto un esperimento con il melograno. Avevo comprato 5 melogranii ed ho pensato, stupidamente, che dovendoli spremere potevo evitare di sgranarli completamente.
Ho preso 3 melograni, ho tolto ovviamente la buccia esterna e parte delle pellicine, ma senza sgranarli completamente. E' venuto un succo orribile.
Ho ripetuto la spremitura usando gli altri due melograni completamente sgranati ed il succo è venuto una delizia dolcissima.

Attenzione quindi alle bucce di alcuni frutti :wink:
Avatar utente
ursamajor
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 519
Iscritto il: 16 settembre 2007, 6:00
Località: Rufina (FI)

24 settembre 2011, 22:26

Caro Flib, ho fatto esattamente la stessa esperienza..li sgranero' anche io, anzi la prossima settimana lo faro' subito...il gustaccio del melograno con tutta la pellicina bianca è stato sisgustoso! Devo rifarmi :)
"La nostra immaginazione è il solo limite che ci separa da quello che saremo in grado di ottenere in futuro"
"Get out of cooked food as soon as possible…why ? Because your whole life depend on it!" - Genesis Sunfire
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 806
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

28 settembre 2011, 22:33

braveheart ha scritto:Qualcuno ha provato ad estrarre il succo dai fichi d'india :?:
flib ha scritto:IO! :)

Un casino... la Angel si sforza molto... per spremere 10 fichi d'india ho dovuto smontarla 4 volte.

Il succo è buonissimo, però i semi, che la Angel riesce a tritare, proseguendo nel percorso verso l'uscita formano un blocco che sembra cemento.
Giustappunto era quello che immaginavo :D .
Quella belva ( Angel ) trita proprio tutto..faro' tesoro della tua esperienza :wink: .

Ti do una dritta a riguardo : in questo periodo ho iniziato a fare pasti di soli fichi d'india - altro frutto del quale ne vado matto :D - facendone un frullato col frullatore ad immersione ed ottenendo un "quasi succo" dolcissimo e gustoso, con i semi che danno meno fastidio che non masticando il frutto intero, i quali volendo si possono anche espettorare con facilita'.

Comunqe leggendo anche le vostre esperienze con l'uva e le melagrane, confermo che con certi tipi di frutti ci vuole un po' di pazienza e separare anticipatamente raspi, bucce spesse, torsoli, ecc.., se no si rischia di forzare troppo il motore e di ottenere succhi disgustosi.
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Rispondi
  • Informazione