dipendenza

Questo è lo spazio dedicato a coloro che sono sportivi che praticano la dieta di Ehret.

Moderatore: luciano

Avatar utente
sergio1951
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 maggio 2010, 6:00
Località:

21 maggio 2010, 22:42

Cominciare la dieta senza muco non è facile ma ci sto provando, il mio sogno è correre lunghe distanze sentendomi leggero, purtroppo quando vado a corricchiare mi sento pesantissimo e ho perso anche la mia elasticità, sono distrutto e pieno di dolori, nutro una grande fede in tutto ciò che ha scitto Arnold Ehret, datemi un consiglio per la dieta di transazione, perchè ogni volta che ci provo dopo qualche giorno vado in crisi di dolci bicotti gelati ecc.. ecc.. ne mangio sino a stare male, di notte mi vengono dei crampi fortissimi e mi alzo più stanco di prima con tanta nausea, a questo punto mi viene un grande senso di colpa, non mangio per un giorno poi comincio con la frutta e verdura, per poi andare di nuovo in crisi, ricomincio di nuovo questo circolo vizioso, so che dipende solo da mè, ma sono troppo solo per iniziare la più bella maratona della mia vita, perfavore un consiglio
Grazie. Sergio Rovatti
mirialu
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 389
Iscritto il: 21 dicembre 2009, 6:00
Località: mantova

21 maggio 2010, 23:48

Ciao Sergio ,benvenuto tra noi, non sono la persona più indicata a darti buoni consigli perchè anch'io ho avuto problemi di dipendenza con pane e dolci. Ho capito che eliminare del tutto o vietarsi completamente un cibo poi ci si abbuffa.La dieta di transizione e molto personale ognuno ha i suoi tempi e le sue abitudini,ho imparato la regola del" meno peggio" e quindi faccio acquisti con questa teoria.Voglio spiegarmi meglio,tra un gelato panna e cioccolato e uno al limone scelgo quello al limone,tra la pizza 4 stagioni ,e una stria alle verdure scelgo la seconda,tra il pane condito,e quello integrale come avrai capito scelgo quello integrale.Oggi ho fatto la spesa settimanale per la famiglia il 70% era di frutta verdura,semi bio,uvetta datteri,noci,mandorle,prugne secche ,pane di segale e sesamo ecc.Ti consiglio VUOTA LA DISPENSA di tutte le schifezze e compera cose sane e bio e se non riesci a fare a meno di dolci nei negozi bio trovi dolci e biscotti alternativi "il meno peggio" e che sono anche buoni.Spero di esserti stata utile, ti saluto ancora ciao.
miria
Avatar utente
bactabeven
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 481
Iscritto il: 13 febbraio 2010, 6:00
Località: Rapolano Terme (Si)

22 maggio 2010, 7:18

sergio1951 ha scritto: nutro una grande fede in tutto ciò che ha scitto Arnold Ehret,
Benvenuto sergio1951, questa fede è la cosa che ci accomuna :D
Se cerchi le cose dolci un po' è per abitudine un po' è perché hai bisogno di assumere zuccheri, e allora come dice giustamente mirialu il male minore è preferibile: io mangio prugne secche che danno zuccheri e aiutano il colon, e centrifugati di carote bio, che sono dolci e aiutano il fegato a demolire gli zuccheri e ad aiutare l'intestino, ma devo confessare che ho dato una grossa mano a mia figlia a finire le uova di Pasqua :lol: chiaramente non ho la minima ombra di pentimento, questo è il bello della mia dieta di transizione, tanto poi con un bel clistere si pulisce ogni peccatuccio di gola :roll:

Ciao
Denghiu !! (Aldo Biscardi)
Avatar utente
daleo
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 546
Iscritto il: 15 gennaio 2010, 6:00
Località: Cesena

22 maggio 2010, 12:37

Il 1951 è anche il mio anno di nascita ed è logico che qualche problema in più di un ventenne ci sia nel senso che abbiamo passato una vita ad alimentarci male. E' importante procedere con calma eliminando i cibi sbagliati in modo graduale se si hanno i problemi che tu hai descritto. auguri.
Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1286
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

22 maggio 2010, 16:29

Ciao Sergio, se fai una vita attiva e ti aspetti energia da vendere devi anche mangiare abbastanza.

Se hai iniziato da poco, puoi cominciare eliminando i prodotti animali e mangiando cibi che provengono dalla terra, magari mangiando anche cereali, riso, patate, grano saraceno, quinoa...
Il pane e le farine sono meglio integrali, cerca un panettiere che sia onesto perchè spesso usano farine strane o usano lo strutto.
E poi abbonda di frutta caspita!!! Mangiati 10 mele a colazione e vedrai che energia!
A pranzo e cena invece puoi cominciare con uno o due piattoni di insalata mista e continuare con un bel piattone di cibi ricchi di carboidrati come patate, riso ecc. (vedi sopra).
Transizione non significa fare la fame, soprattutto all'inizio significa "scegliere un cibo migliore di quello che mangiavo prima" finchè non ti senti di eliminarlo.

Prodotti integrali, provenienti dalla terra e dalle piante, tutto quello che si può mangiare crudo mangialo crudo e in dosi da hulk!

Unica cosa che sarebbe da limitare sono i grassi, quindi 1-2 cucchiai di olio al giorno (ed è già tanto) oppure una manciata di noci o semi vari, meglio se ammollati 5-6 ore in acqua a temperatura ambiente.

Dai che ce la fai su!

Alla dieta senza muco si arriva per gradi, magari ci vorrà qualche anno per farla diventare un'abitudine, per ora pensa solo a mangiare quanta più frutta puoi, un po'di verdura e un po'di cibi amidacei a fine giornata.
Ti consiglio anche di bere almeno 1 litro e mezzo d'acqua e di dormire abbastanza, il riposo non è da sottovalutare, ci meritiamo ogni minuto di sonno.
Ci si deve organizzare!!!

Ciaooo
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
sergio1951
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 maggio 2010, 6:00
Località:

22 maggio 2010, 22:19

mirialu ha scritto:Ciao Sergio ,benvenuto tra noi, non sono la persona più indicata a darti buoni consigli perchè anch'io ho avuto problemi di dipendenza con pane e dolci. Ho capito che eliminare del tutto o vietarsi completamente un cibo poi ci si abbuffa.La dieta di transizione e molto personale ognuno ha i suoi tempi e le sue abitudini,ho imparato la regola del" meno peggio" e quindi faccio acquisti con questa teoria.Voglio spiegarmi meglio,tra un gelato panna e cioccolato e uno al limone scelgo quello al limone,tra la pizza 4 stagioni ,e una stria alle verdure scelgo la seconda,tra il pane condito,e quello integrale come avrai capito scelgo quello integrale.Oggi ho fatto la spesa settimanale per la famiglia il 70% era di frutta verdura,semi bio,uvetta datteri,noci,mandorle,prugne secche ,pane di segale e sesamo ecc.Ti consiglio VUOTA LA DISPENSA di tutte le schifezze e compera cose sane e bio e se non riesci a fare a meno di dolci nei negozi bio trovi dolci e biscotti alternativi "il meno peggio" e che sono anche buoni.Spero di esserti stata utile, ti saluto ancora ciao.
Ciao Mirialù, grazie per avermi risposto, i tuoi consigli mi aiuteranno molto, mi rendo conto che il mio percorso sarà lungo, perchè sono molto incasinato, ciao Sergio
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13251
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

22 maggio 2010, 22:30

Benvenuto Sergio! :D
Siamo quasi coscritti, ho un anno più di te. :D
Avatar utente
sergio1951
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 maggio 2010, 6:00
Località:

22 maggio 2010, 22:41

Grazie per la risposta, so di non essere più giovane, ma vorrei esserlo dentro, so che non è possibile ma io ci voglio provare, ma come ? io sono pieno di muco, ho mangiato tutta la vita delle schifezze, sono tutto un intasamento, davanti a me mi aspetta la più difficile avventura della mia vita. Grazie dei consigli, ciao Sergio
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13251
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

22 maggio 2010, 22:52

sergio1951 ha scritto: so di non essere più giovane, ma vorrei esserlo dentro, so che non è possibile ma io ci voglio provare, ma come ?
Incomincia a togliere dalla mente che non è possibile! :D
Avatar utente
sergio1951
Newbie
Newbie
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 maggio 2010, 6:00
Località:

27 maggio 2010, 22:43

luciano ha scritto:
sergio1951 ha scritto: so di non essere più giovane, ma vorrei esserlo dentro, so che non è possibile ma io ci voglio provare, ma come ?
Incomincia a togliere dalla mente che non è possibile! :D
Ancora grazie Luciano, però, la vedo molto dura per mè, sono come un drogato, dipendente da tutto ciò che è dolce, mi manca il sostegno della famiglia, non parliamo degli amici perchè mi sto facendo terra bruciata intorno a me, sto cercando di parlarne il meno possibile della dieta senza muco, quando mangio fuori per motivi di lavoro trovo sempre delle scuse perchè non mangio questo e questaltro. Ciao Luciano. Sergio
Avatar utente
EnricoPro
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 443
Iscritto il: 24 gennaio 2010, 6:00
Località: Italy,Lombardia,Pavia,Cilavegna

27 maggio 2010, 22:59

Ciao Sergio,

prova a leggere il mio post (EnricoPro approccio alla Dieta Senza Muco) può darsi che troverai dei suggerimenti utili.
Vivere per la ricerca della Verità
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13251
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

28 maggio 2010, 9:17

sergio1951 ha scritto:
luciano ha scritto:...la vedo molto dura per mè, sono come un drogato, dipendente da tutto ciò che è dolce, mi manca il sostegno della famiglia, non parliamo degli amici perchè mi sto facendo terra bruciata intorno a me, sto cercando di parlarne il meno possibile della dieta senza muco, quando mangio fuori per motivi di lavoro trovo sempre delle scuse perchè non mangio questo e questaltro. Ciao Luciano. Sergio
Comincia a non esprimere l'atteggiamento negativo. Non ti sto dicendo di mostrarti felice se non lo sei, ma non far trasparire il tuo tono se è negativo.

Se si sta facendo terra bruciata intorno a te al solo parlare di cosa mangi dubita della veridicità dell'amicizia di quelle persone.

Della dieta non parlarne proprio, semplicemente mangia quello che hai deciso senza farne menzione. Se non accendi i lampeggianti pochi notano cosa mangi e se ti chiedono perché non mangi questo o quello puoi dire semplicemente che non ne hai voglia, che preferisci le verdure, ecc., ma senza darne importanza.
Avatar utente
max19xx
Newbie
Newbie
Messaggi: 9
Iscritto il: 31 gennaio 2011, 6:00
Località: Roma

10 febbraio 2011, 21:43

Ciao Sergio, anch'io sono agl'inizi, ho quasi 35 anni e sicuramente è più facile a quest'età ma da quasi una settimana praticamente non mangio più niente di tossico, ho smesso di fumare in tronco (grazie anche ad un mal di gola dal giorno prima che iniziassi) non bevo ai pasti (prima minimo 1 bicchiere ogni 2 bocconi), sparito il sale, non prendo più caffè , non faccio più colazione, prima cappuccio e cornettto fisso da anni ecc. ecc...
Sto correndo un pò, lo ammetto ma mi sento abbastanza bene e vado avanti così, perchè ci credo veramente e questo mi aiuta nei momenti di diffficoltà (l' alternativa, ti ricordo che non è bella).
Praticamente lo dico a tutti, mi sembra di fare conferenze ogni giorno e ho notato appunto che più capisco dell'argomento più ci sono possibilità di far capire a chi ti è vicino.
Ho preso un fiducia in me stesso mai avuta, ormai non mi tocca più niente.
Ciao
Avatar utente
swami863
Veterano
Veterano
Messaggi: 1109
Iscritto il: 6 gennaio 2010, 6:00
Località: Torino

15 febbraio 2011, 22:02

E' una bella avventura Sergio!

Quando ho cominciato, la fede me l'ha data l'istinto.
Sono seguiti momenti di crisi, dati da certi sintomi, dati dalle persone intorno di cui pativo (e a volte ancora patisco) i commenti e che in qualche modo alimentavano paure.

Non è tutto alle spalle, ma oggi è una gioia andare avanti, osservare le reazioni del mio corpo, che conosco molto di più: sintomi che arrivano, prendono una forma e poi ti abbandonano.
Voglie di cibi che nel tempo non t'impegni più a contrastare, perchè semplicemente ti vengono di meno: mi sto ABITUANDO a stare bene e se penso che per un piacere che dura dieci minuti, il mio corpo e la mia mente vengono affaticati per ore...beh! non ne vale la pena...:)

Il piacere di certi cibi oggi non regge il confronto con quello della frutta, ma se me l'avessi detto un anno fa, non avrei creduto che sarebbe successo anche a me: ho sofferto per quasi 10 anni di crisi bulimiche, resistenti a tanti terapeuti...da diversi mesi non ci sono più, ma c'è voluto il suo tempo.

Nell'attesa il Forum aiuta tanto, rileggere i libri di Ehret, sperimentare...e prenderci gusto!!!! :P

Ale
Avatar utente
NicoFrutta
Newbie
Newbie
Messaggi: 33
Iscritto il: 25 ottobre 2011, 6:00
Località:

27 ottobre 2011, 21:36

La farina, la carne, tutti i cibi dai sapori forti danno dipendenza... Il segreto è nell'autoconvizione e crederci. L'alimentazione fruttariana, abbinata a brevi digiuni è la soluzione ideale per l'essere umano.
Non può essere altrimenti.
Pensa agli animali che vivono in cattività e si alimentano come noi umani e soffrono delle stesse nostre mortali patologie.

Non è così per le creature che vivono in libertà.

L'alimentazione tradizionale e il nostro stile di vita avarito ci rendono degli animali in cattività.
Rispondi
  • Informazione