acufeni

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
satguru
Newbie
Newbie
Messaggi: 6
Iscritto il: 15 febbraio 2008, 6:00
Località:

acufeni

Messaggio da satguru »

Non ho un esperienza diretta del disturbo agli orecchi , ma sembra che la disintossicazione stia funzionando l'ultima cosa che farei fossi te , è di prendere farmaci da 32 anni non assumo tali veleni per mia opinione . E' forse intelligente attenuare il processo di disintossicazione sostituendo frutta con verdura anche cotta , essendo la prima aggressiva in un organismo fortemente intossicato lo sciogliersi veloce di tossine crea l'acutizzarsi ecessivo del processo quindi valuta dieteticamente la questione , ma sarebbe per mia visione e di esperienza generale un nonsenso bloccare il sintomo lo vedrei invece come positiva reazione di pulizia questo certamente passeggiero disagio , cura l'evacuazione mattina e sera aiutati con clistere e prugne lasciate in ammollo e prendine 4,5, coraggio ,facci sapere, ciao.


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
Lawimli
Newbie
Newbie
Messaggi: 16
Iscritto il: 28 luglio 2007, 6:00
Località: Torino

Messaggio da Lawimli »

Non prendere farmaci.

Piuttosto compra una siringa da 10 ml. Ci togli l'ago, e aspiri il succo di un limone spremuto. Poi, sempre con la siringa e la testa inclinata orizzontalmente, spruzzi delicatamente il limone nel canale uditivo, e rimani in quella posizione alcuni minuti in modo ceh faccia effetto.
Ripeti 2 o 3 volte di fila, possibilmente piu' volte al giorno.
Avatar utente
nosiel
Newbie
Newbie
Messaggi: 27
Iscritto il: 2 giugno 2007, 6:00
Località: Piacenza

Esperienza

Messaggio da nosiel »

Ti posso dire la mia esperienza.
Qualche anno fa (6 o 7), quando ho deciso di adottare la dieta vegetariana, con l'esclusione dei latticini, dopo qualche tempo, se non ricordo male sei mesi dopo, è comparso improvvisamente un violento fischio all'orecchio destro. Il medico di base al quale mi sono rivolto, in stato di allarme, mi ha chiaramente detto che poteva indirizzami alla visita specialistica dell'otorino ma che non c'era molto da fare. A quel tempo soffrivo di ipertensione e la colpa fu ad essa imputata e me andai a casa rassegnato.
In seguito, dopo aver ascoltato diverse opinioni, credendo fermamente nella scelta assunta, ho tirato ancora di più passando al sistema vegano.
I fischi erano sempre presenti, a volte più a volte meno ed ho notato che avevano anche una relazione con lo stato emotivo. Se mi sentivo agitato o teso, l'intensità aumentava, altrimenti si attenuava. Non ho mai fatto niente di specifico se non stare attento all'alimentazione e ho solo dato ascolto, successivamente, al consiglio di un farmacista - erborista che mi ha consigliato il ginkgo biloba che migliorerebbe il microcircolo.
In effetti un beneficio c'è stato, molto lento ma c'è stato.
Poi da giugno scorso seguo la dieta di transizione (con alti e bassi) e in autunno ho scoperto che a Tabiano (staz. termale vicino a Salsomaggiore) c'è una terapia di insufflazione endotimpanica di vapori di acque termali con parziale contributo SSN. Detto fatto, ho concluso un ciclo di 12 sedute e mi pare che vada decisamente meglio.
La visita medica specialistica di fine cura ha evidenziato un miglioramento dell'udito rispetto a quella di inizio e, mi spiegava il medico, che l'acufene può anche non essere in relazione con l'acutezza uditiva.
Nel mio caso la perdita auditiva è marginale e riguarda solo i toni alti.
Attualmente sento qualche cosa anche sul sinistro ma nessuno dei due mi da fastidio; sento un leggero ronzio solo se porgo attenzione e se sono in un ambiente silenzioso. Continuo con il ginkgo biloba, cicli di tre mesi con uno di intervallo, ripeterò le cure termali in autunno e sono convinto, anche con l'aiuto di Ehret, di poter recuperare totalmente: certo ci vuole tempo e pazienza. (Per la cronaca l'ipertensione se n'è andata completamente) Elio
fanny
Newbie
Newbie
Messaggi: 30
Iscritto il: 16 gennaio 2008, 6:00
Località: Celle Ligure

acufene e calo d'udito

Messaggio da fanny »

Anch'io mi ritrovo con i tuoi sintomi ed ho fatto la trafila ospedaliera dei vari esami per il controllo dell'udito.
Alla fine della storia mi hanno dato due chances:
una terapia a base di glucosio e fluoro!!!
e se non fossero intervenuti cambiamenti dei sintomi si sarebbe passati direttamente all'intervento chirurgico!!!
Naturalmente non ho fatto nulla di tutto ciò e mi sono tenuta l'acufene e il 50% di sordità all'orecchio destro.
Dunque ho consultato una naturopata che mi ha semplicemente detto che mi dovevo tenere questi sintomi....
Che dire?
Io non demordo, penso anzi che col sistema di Ehret sconfiggerò questi fatidiosissimi problemi che mi porto dietro da un pò di anni e vado avanti fiduciosa.
Un saluto
Stefania
Mens sana in corpore sana!
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13374
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Messaggio da luciano »

Brava Angioljna!
Sono contento anch'io! :D
Avatar utente
sidelait
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 63
Iscritto il: 30 ottobre 2007, 5:00
Località: Prov VARESE

Re: Esperienza

Messaggio da sidelait »

nosiel ha scritto: e in autunno ho scoperto che a Tabiano (staz. termale vicino a Salsomaggiore) c'è una terapia di insufflazione endotimpanica di vapori di acque termali con parziale contributo SSN. Detto fatto, ho concluso un ciclo di 12 sedute e mi pare che vada decisamente meglio.
ciao, trovo questa possibilità molto interessante.
Se ho capito bene, leggendo anche sul sito delle terme, il costo del soggiorno sarebbe a carico dell'INPS e io dovrei pagare solo il ticket, è corretto?

Leggo tra le condizioni che per usufruire della convezione devono essere soddisfatte queste condizioni

"Per poter fruire delle cure termali sono necessari cinque anni di assicurazione presso l'Inps e tre anni di contribuzione nel quinquennio precedente la domanda."

Quando dice "5 anni di assicurazione", si intente in pratica esser iscritto, avere una posizione INPS da almeno cinque anni? Io ho cominciato a lavorare come dipendente dal lontano 1994... quindi dovrei essere ok, vero?
Il ciclo dura 2 settimane quindi?

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti