un forte attacco di sinusite e febbre

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
Gloria
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 6:00
Località: Firenze

21 febbraio 2008, 18:54

salve, sono in un momento assai critico...stanotte mi è preso un forte dolore alla fronte, all'occhio e alla narice sinistra che è piena di polipi che dovrei togliere......... e sono due anni che non respiro dal naso, ma solo dalla bocca. Insomma mi è preso un attacco di sinusite! Assai fastidosa e dolorosa. Il medico mi ha già prescritto una terapia di antibiotici e io sto malissimo. Ho fatto le fumenta, ho messo il caldo sulla parte e adeso non so più cosa fare....molto probabilmente cederò agli antibiotici,E' un mese che ho iniziato la dieta di Ehret, e ieri mi sono fatta un clistere e dopo mi è venuto questo attacco di sinusite.....potrebbero essere le tossine in circolo? Cosa mi consigliate di fare?
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13233
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

21 febbraio 2008, 21:41

Gloria ha scritto:.....potrebbero essere le tossine in circolo? Cosa mi consigliate di fare?
Certamente sono tossine. Io mi curerei "tradizionalmente" e intanto ridurrei i cibi che hanno prodotto i sintomi, di modo che la prossima volta il ripresentarsi dei sintomi sia più tollerabile senza l'utilizzo di antibiotici. :wink:
Avatar utente
Gloria
Newbie
Newbie
Messaggi: 5
Iscritto il: 2 febbraio 2008, 6:00
Località: Firenze

26 febbraio 2008, 16:36

si, stavo troppo male ed ho ceduto alle cure tradizionali. La sinusite mi si era talmente infiammata che non ce l'ho proprio fatta ed ancora, dopo 6 giorni, ho tutta la parte indolenzita. Vi devo dire la verità, mi sono un po' impaurita primo perché non mi aspettavo certo una reazione così; secondo mi sembrava di andare piano, piano, anzi, volevo accelerare la disintossicazione perché non vedevo ancora alcun risultato e pensavo di averla presa con troppa calma (il sabato sgarravo con pizza e la domenica dai parenti qualcosa che non dovevo mangiare c'era sempre). Ma adesso voglio prenderla con più calma, perché un'altra reazione così mi stende definitivamente e non me la sento proprio. Se ho capito bene devo diminuire la frutta...... e continuare con le verdure!!!!!
Ma via, via che vado avanti con la dieta di transizione mi devo aggravare così e riaffrontare tutti i mali passati? Se è così sono proprio messa male perché ultimamente soffro di rinite allergica, sinusite, otite ed ho tutti gli umori fermi nella testa; ma in precedenza ho sofferto anche di nevralgia del trigemino e se li devo riaffrontare tutti..... muoio!!!
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13233
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

26 febbraio 2008, 16:50

Non è necessario soffrire, anzi non deve essere doloroso il passaggio dall'alimentazione scorretta a quella giusta.

Peggiori sono le condizioni fisiche in cui abbiamo ridotto il nostro corpo, più lenta deve essere la transizione.

Io inizierei con eliminare solo i latticini e continuerei con il resto come sempre. Ricordati la pizza senza mozzarella e formaggi.
Rispondi
  • Informazione