Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

da xavier
#14947
Ciao a tutti. Nella dieta Ehret menziona le patate al forno xché meno mucose...volevo sapere se anche le patate al vapore sono meno mucose...
Ah, un'altra domanda, ma Ehret é nato il 27 luglio o il 29 luglio? É una sciocchezza, ma volevo solo sapere quale delle 2 date é vera...xché nella parte biografica dice prima il 29 e poi l 27..??
Grazie x chi risponde! Ciao
Avatar utente
da Tyler
#14953
Le patate al forno sono sempre meno mucose, quelle al vapore più mucose.
Se proprio devi farle al vapore non metterle intere ma facci un taglio profondo sopra o meglio tagliale in due, perdono molto più amido e quindi diventano più digeribili.
Saluti...Fabio.
da xavier
#14955
Ok, grazie Fabio. L'ho chiesto perché dovró inserirle molto spesso nella dieta, per via del peso...sono 1.75 x 48.5 kili, e non vorrei scendere ulteriormente.
Peró Ehret parla delle patate per rallentare la perdita del peso, immagino per il fatto che che son abbastanza caloriche...e se invece delle patate si usasse la frutta secca tipo uva o fichi, anche quella é calorica, penso anche + delle patate, e penso che sia anche meglio per non scendere di peso, oltre al fatto che non creano per nulla il muco. Che dite a riguardo?
Ciao :)
Avatar utente
da luciano
#14960
xavier ha scritto:....volevo solo sapere quale delle 2 date é vera...xché nella parte biografica dice prima il 29 e poi l 27..??
Grazie x chi risponde! Ciao
E' nato il 29 luglio 1866.

Ci sono errori sulla data nei libri originali.
Qui puoi leggere il certificato di nascita. (Cliccaci sopra se l'immagine è piccola:

http://www.arnoldehret.it/images/ehret/ ... ehret1.jpg
Avatar utente
da aran
#14961
Mi sono ricordato di una discussione sulle patate e ho pensato di riproporla, anche per i nuovi arrivati:

http://www.arnoldehret.it/modules.php?n ... sc&start=0

Riguarda un metodo descritto da Salvatore3 per togliere l'amido.

Ciao
da xavier
#14963
Grazie a Luciano x la giusta data di nascita di Ehret...e grazie a Aran riguardo alle patate. Ma quello che intendevo io, apparte il fatto dell'amido, era se al posto delle patate, x non scendere troppo di peso, si potesse mangiare + frutta essiccata tipo uva, prugne, ecc...visto che é + calorica delle patate e che di muco non ha niente...anzi, ti pulisce...che dite? O é meglio mangiar patate x controllare il calo del peso?
Riguardo alla frutta essiccata, se é di quelle da super mercato va bene? Di bio non ne trovo...dite che sia con conservanti e porcherie simili? O bene o male puó andare? Grazie, ciao!
Avatar utente
da parider
#14964
Secondo me il significato delle calorie è pressochè nullo, nel senso che bisogna guardare cosa si mangia piutttosto che le calorie.
Se uno migliora la sua alimentazione è molto probabile che dimagrisca nonostante magari si abbuffi di frutta secca per esempio, questo anche perchè il corpo avendo a disposizione cibo migliore rispetto a prima cercherà di creare nuovi tessuti più sani eliminando i vecchi tessuti formatisi col muco.

Credo che per cercare di non dimagrire troppo bisognerebbe guardare più la composizione nutrizionale del cibo piuttosto che le calorie che di per se nn significano granchè.
Credo che grassi e amidi rallentano la perdita di peso, gli zuccheri invece no (spero di non dire castranerie).

Quindi rallenti più la perdita di peso mangiando patate o frutta secca (amidi e grassi) piuttosto che uvetta o fichi (zuccheri)

Spero di esserti stato utile,
Saluti
da xavier
#14966
Ciao! Si sei stato d'aiuto, molto...e penso che hai ragione riguardo il fatto che l'amido potrebbe ritardare la perdita del peso....perché ho notato che quando mangiavo tanta frutta dolce secca, il gg dopo ero sceso di peso...mah chissá, magari é come dici tu... :D
Avatar utente
da parider
#14970
A si, per quanto riguarda le patate anche io ogni tanto le faccio al vapore però prima le sbuccio e le taglio in pezzi più piccoli, come peraltro ha detto Fabio.

Per la frutta essiccata non biologica ti consiglio se non altro di cercarla senza additivi chimici come ad esempio l' anidride solforosa (E220) o altra roba chimica.
Ti consoglio però di trovarla biologica dato che in teoria non dovrebbe avere nessun additivo chimico ed è di migliore qualità.
Infatti credo che riempiano la frutta essiccata di additivi in modo che si conservi anche parecchi anni, così non buttano via niente :twisted: .
Sono cose che se tieni nella dispensa 3-4 anni probabilmente rimangono uguali a quando le hai prese :? .
Infatti ad esempio se compri dei datteri biologici non durano tanto, mentre se prendi i datteri nelle confezioncine del supermercato la data di scadenza dice che durano ancora 2-3 anni, e chissa quanto tenmpo fa sono stati prodotti :evil: .

Un'altra cosa che fanno (da quanto ho letto) è quella di mettere una data di scadenza meno luinga di quella reale, questo perchè nessuno comprerebbe dei datteri che ad esempio scadono tra 7 anni, ma se scadono tra 2 anni la gente li prende :evil: .
Ad esempio ho letto che la carne in scatola con la gelatina durerebbe anche 10 anni e più 8O , ed anzi dicono che più passa il tempo meglio è...
Sulla confezione invece c'è scritto che scade tra 3-4 anni, così la gente non si spaventa :wink:
Avatar utente
da braveheart
#14973
xavier ha scritto: Riguardo alla frutta essiccata, se é di quelle da super mercato va bene? Di bio non ne trovo...dite che sia con conservanti e porcherie simili? O bene o male puó andare? Grazie, ciao!
Ciao xavier!
Quoto il consiglio di parider e ne aggiungo 1altro: se nella tua zona non ci sono negozi bio ( li' sicuramente vendono frutta essicata..), io l'ho trovata,ovviamente bio, anche all' Esselunga e in 1altro centro commerciale che ora non ricordo.
Era buona e non costava molto di piu' di quella piena di addittivi..

saluti :wink:
da xavier
#14975
Ciao Braveheart, il problema é che io vivo a Barcellona, non + in Italia, quindi non saprei qua dove andare...
L'avevo vista tempo fa, ma costava tantissimo, tipo 10 euro al kilo o roba simile...qua la vita é abbastanza cara...
Avatar utente
da parider
#14976
Effettivamente costa tanto anche in Italia.

Se vuoi acquistrare frutta biologica di qualità ed essiccata sotto i 40° puoi andare qua: http://www.keimling.eu/.cms/raw_food_dried_fruit/9
I prezzi in realtà non sono più alti dei prodotti biologici che trovi in supermercati e negozi
Avatar utente
da Felix
#17590
io ho provato a fare ieri le patate novelle al microonde... son diventate gommose...
Avatar utente
da micillo
#17954
Felix ha scritto:io ho provato a fare ieri le patate novelle al microonde... son diventate gommose...
a meno che tu non abbia un microonde di alta qualita' combinato vengono sempre uno schifo.
se non vuoi consumare troppa corrente per il forno ( calcolA CHE VANNO A 175 GRADI PER ALMENO 30 MINUTI falle a spicchi,lasciale a bagno in acqua 20 minuti,asciugale e saltale in padella antiaderente fiche' non sono cotte.

più di 30 anni fa mi feci la visita gratuit[…]

Oramai sono anni che si parla di dentosofia, ci so[…]

Luciano ha pienamente ragione! Quando si parla di […]

Panoramica di Beppe

Non hai avuto miglioramenti? Ma hai fatto bonifica[…]

Libri di Arnold Ehret