megattere...no, megadatteri!

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1285
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

massì dai... poi immaginate magari di avere un giorno il vostro orticello bello bello e magari pure qualche albero da frutto. siete tutti felici perchè da quel momento in poi mangerete roba sana, così per dieci anni mangiate roba del vostro orto, genuina e sana.

poi il 1° gennaio dell'undicesimo anno realizzate che il vostro orto in realtà è il pezzo di terreno che rimane all'incrocio di 3 autostrade.

...

però per 10 anni avete mangiato roba genuina e magari siete stati anche benissimo!

:wink:

Saluti
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
parider
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 346
Iscritto il: 28 ottobre 2007, 5:00
Località: Provincia di Milano

io proporrei: godiamoci sti beneamati datteri e se crepiamo pazienza!
:lol: :lol: :lol:
Se l'ha fatto l'uomo, non mangiarlo!
Avatar utente
LAj
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 427
Iscritto il: 2 luglio 2008, 6:00
Località: Avellino

mauropud ha scritto: e secondo per una questione etica. :?
meno male che qualcuno agisce ancora secondo etica!
Mauro, sei grande!
"Il dio più venerato è Mercurio: ne hanno moltissimi simulacri. Lo ritengono ...guida delle vie e dei viaggi" G. Cesare
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2002
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

parider ha scritto:Quindi dici che i datteri israeliani sarebbe meglio evitarli?
Anche quelli biologici potrebbero essere coltivati su terreni contaminati?
Io ho espresso la mia opinione, nessuno lo puo' sapere (a parte i produttori, che la verita' te la direbbero solo se fa comodo a loro). Magari quelli biologici vengono dall'unico angolo incontaminato di quella terra martoriata e sono i migliori al mondo! :D
E' vero che i terreni contaminati sono dappertutto, ma mangiare frutti coltivati che so in Vietnam o Kossovo mi fa venire qualche pensierino.
Il fatto di comprare prodotti "made in Israel" mi fa invece sentire come uno che finanzia il genocidio. 8O
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2002
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

LAj ha scritto: meno male che qualcuno agisce ancora secondo etica!
Mauro, sei grande!
Grazie LAj, ma purtroppo non sempre riesco ad essere coerente! A volte, per pigrizia, fretta, distrazione o altro qualche prodotto "made in Israel" e' certamente finito nel mio stomaco! 8O
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Avatar utente
LAj
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 427
Iscritto il: 2 luglio 2008, 6:00
Località: Avellino

I datteri hanno fatto la storia della cultura persiana.
Sai dove si possono trovare i Made in Iran? Tra l'altro sarebbero freschi, non essiccati.
"Il dio più venerato è Mercurio: ne hanno moltissimi simulacri. Lo ritengono ...guida delle vie e dei viaggi" G. Cesare
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2002
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

LAj ha scritto:I datteri hanno fatto la storia della cultura persiana.
Sai dove si possono trovare i Made in Iran? Tra l'altro sarebbero freschi, non essiccati.
Non ne ho idea.
L'ultima cosa che ricordo di aver mangiato "made in Iran" erano anacardi credo.
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
tetraF
Newbie
Newbie
Messaggi: 29
Iscritto il: 5 settembre 2008, 6:00
Località: Palestrina
Contatta:

Di made in Iran ho divorato i pistacchi (ahimé tostati e salati) che avevo comprato per reazione ad una "provocazione" del mio compagno che nel carrello della spesa aveva messo gli enormi e dolcissimi datteri medjul, provenienti proprio da quelle terre che un secolo fa aprirono così tanto gli occhi al Nostro.
Mi torna in mente l'anno scorso che ne assaggiai uno e poi ancora, divini... Nonostante il gustoso ricordo e l'insistente invito a mangiarli, in questi giorni terribili proprio non ce l'ho fatta a prenderne neanche uno... Mi si rivoltava lo stomaco al pensiero della provenienza, sensazione che di solito accostavo solo alla carne.
Avatar utente
LAj
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 427
Iscritto il: 2 luglio 2008, 6:00
Località: Avellino

tetraF,
l'ultima volta li ho lasciati alla cassa del supermercato ...erano a buon prezzo e non avevo badato alla provenienza fina a quando stavo per uscire.
Piccola sceneggiata ma integrità morale salva :)
"Il dio più venerato è Mercurio: ne hanno moltissimi simulacri. Lo ritengono ...guida delle vie e dei viaggi" G. Cesare
ammiraglio

io sono un gran consumatore di datteri,sia quelli giganti sia i ramati...l'importante è ke siano al naturale...visto ke quelli del negozio bio del paese cosano 22 euro/kg ogni 2 o 3 mesi vado a milanoa l mercato generale della frutta e li prendo li a scatole di 5 kg per 8 euro/kg...da un esame kimico fatto nel laboratorio dove lavoro hanno praticamente le stesse caratteristiche in magnesio sali zuccheri e sostanze tipiche...risultano comunque megliori le qualità di israele rispetto alle californiane!!
Avatar utente
ikxikx
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 532
Iscritto il: 15 febbraio 2008, 6:00
Località: S.Fermo (Como)

a milanoa l mercato generale della frutta
**********************************
Ciao!!

Ma al mercato di Milano ci possono andare anche i privati??
la pratica è superiore a tutte le teorie
Educating Instead of Medicating
StefanoⓋRAW
ammiraglio

si possono!
se propio trovi il commerciante rompiscatole vai con qualke amico ke ha la partita iva e via...

ancora fin 2 mesi fa ho trovato i datteri giganti medjoul diamante ke sono i + grossi e gustosi a 9.70 euro/kilo e i datteri deglet già sramati sempre in scatole da 5 kili a 4 euro/kilo...solo una volta mi è capitato di trovare i datteri freschi quelli di colore verde che comunque per essere consumati devono prima iniziare la fermentazione degli zuccheri acquistando il caratteristico colore marroncino...

si trovano anche fichi secchi di ottima qualità sempre al naturale senza la min traccia di anidride solforosa e solfati!sono ricchi di calcio praticamente come i biologici e provengono quasi sempre dalla turchia o anche grecia!tra i 2 meglio i turchi!!
Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1285
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

Caspita che figo!

Qui sì che servirebbe un G.A.S. Ehretista!
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 800
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

ammiraglio ha scritto:io sono un gran consumatore di datteri,sia quelli giganti sia i ramati...l'importante è ke siano al naturale...visto ke quelli del negozio bio del paese cosano 22 euro/kg ogni 2 o 3 mesi vado a milanoa l mercato generale della frutta e li prendo li a scatole di 5 kg per 8 euro/kg...
Ciao ammiraglio :D
mi dici per favore in che via/zona si trova questo mercato generale che ci vado di corsa..sai anche giorni di apertura e orari ?

Anch'io sono un gran consumatore di datteri e piu' che altro fichi secchi..fino a qualche settimana fa' consumavo diversi pasti a settimana di sola frutta secca + essiccata, ora un po' meno per via del caldo .
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Avatar utente
ikxikx
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 532
Iscritto il: 15 febbraio 2008, 6:00
Località: S.Fermo (Como)

quelli giganti sia i ramati
***********************
ci stò facendo un pensierino.......
anzi un pensierone!!
la pratica è superiore a tutte le teorie
Educating Instead of Medicating
StefanoⓋRAW
Rispondi
  • Informazione