Quanto dormite?

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".

Moderatori: luciano, Moderators

Regole del forum
Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.
Rispondi
Avatar utente
gibuz
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 57
Iscritto il: 3 febbraio 2006, 6:00
Località: Bergamo

Quanto dormite?

Messaggio da gibuz »

Ciao a tutti,apro questo post piu' per curiosita' mia che altro.
Come tutti avrete letto nel libro,Ehret a un certo punto parla di come le ore di sonno diminuiscano man mano si proceda con una dieta mucuslean e poi con una mucusless fino ad arrivare ad una dieta di sola frutta.
Nel mio caso questa diminuzione e' stata a dir poco incredibile(e piuttosto rapida).
In precedenza ero solito andare a dormire verso mezzanotte(in settimana) e mi alzavo verso le otto con una fatica che non vi dico,avrei dormito tranquillamente fino a mezzogiorno. :oops:
Ora solitamente vado sempre a letto verso le mezzanotte ma il mio corpo si sveglia 'automaticamente' verso le sei!!! A volte anche prima (5:30).
Vi assicuro che questa cosa mi sta colpendo tantissimo,ho riscoperto 'ore' del giorno a me sconosciute da tempo,in questo nuovo tempo prezioso si possono fare tantissime cose utili (studiare,camminare,fare esercizi...),FANTASTICO!!!
E' successo anche a voi?
Ciaooooooo :P


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
gibuz
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 57
Iscritto il: 3 febbraio 2006, 6:00
Località: Bergamo

Messaggio da gibuz »

Ciao a tutti.
Volevo solo aggiungere l'ultima mia esperienza.
Ho trascorso la Pasqua appena passata alle 5 Terre con i miei genitori,mia sorella e i miei due cani.Siamo stati due giorni.Due giorni in cui abbiamo praticamente sempre camminato per i fantastici sentieri di quel paradiso terrestre.
Il primo giorno abbiamo camminato per circa 4-5 ore,il secondo per circa 6 ore,un totale di 15 kms.In questi due giorni ho mangiato esclusivamente frutta,in prevalenza arancie e un po' di frutta secca.Beh devo dire che ho stupito tutti,ho mostrato una resistenza straordinaria e quando gli altri erano arrivati alla fine delle forze dopo una giornata di cammino io avrei potuto ricominciare.Nessun dolore alle gambe,nemmeno i giorni seguenti.Aggiungo inoltre che per due giorni ho portato lo zaino da trekking con dentro tutta la frutta e cibo vario dei miei cari,un peso che si aggirava su 7-8 Kgs e considerate che io sono un vero e proprio peso piuma (specie ora!! :D ),peso poco piu' di 50 Kgs per circa 170 cm in altezza.Sapevo benissimo che i miei cari si sarebbero aspettati un cedimento da me.Ho seguito la dieta di transizione perderono del tono muscolare (specie in viso) che ancora non ho recuperato ma giorno dopo giorno capisco che non e' la grandezza dei muscoli o un viso tozzo e paffuto la vera chiave.E' la forza che pulsa dentro la vera chiave!!! Quella che quando penseresti di non avere diventa quasi inesauribile!!!
Avvicinarsi al pensiero di Ehret non e' semplice,ancora meno attuarlo nella nostra societa' ma se una persona ci crede veramente OGNI giorno avra' conferme che si trova sulla strada giusta,Il mio viso e' magro ora e' vero,ma non che non e' questo che conta realemente,sono consapevole che il mio corpo e' in una fase transitoria,di trasformazione,ad un grado di salute mai vista prima. :D
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13361
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Messaggio da luciano »

Complimenti gibuz!
Soprattutto per aver capito che la transizione non è che un passaggio e le apparenze possono allarmare.
Ci sono persone che appaiono compatte ma si lamentano di avere disturbi di vario genere. Quindi quello che conta è l'evidenza di una maggiore efficienza e assenza di disturbi da intossicazione, se non quelli di effettiva disintossicazione.
Avatar utente
Tyler
Veterano
Veterano
Messaggi: 957
Iscritto il: 11 dicembre 2006, 6:00
Località: Catania
Contatta:

Messaggio da Tyler »

Io vado a dormire intorno alle 23,00 e tutte le mattine sono in piedi alle 5,45 e arzillo come un grillo...mia moglie mi chiama grillo parlante!!
Da onnivoro a letto sempre intorno alle 23,00 sveglio alle 7,45 e un cadavere ambulante già alle 10 del mattino...
Che bella la vita da Ehretista!!!!
saluti......
Nessuno è più schiavo di chi è falsamente convinto di essere libero. E noi siamo tutti schiavi. Schiavi del SIGNORAGGIO.
acquariano

Messaggio da acquariano »

Sveglia alle 5,30 a volte alle 5 andando a dormire alle 23 con il contributo di esercizi yoga mattina e sera.
Ora ho un po' rallentato il processo, a volte lo interrompo, e mi sveglio tardi e stanco. :?
Avatar utente
zoe_bell
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 75
Iscritto il: 3 luglio 2007, 6:00
Località: Milano

Messaggio da zoe_bell »

Ciao.

Io ho letto parecchi libri sul sonno e sono una vera appassionata dell'argomento principalmente perchè amo dormire e sono una dormigliona. Secondo me, negli studi effettuati in circolazione sul sonno, il fattore "cibo" è ancora troppo sottovalutato. Lo si associa spesso solo a convinzioni antiche, legate al mondo dei sogni e degli incubi, credenze secondo le quali, per esempio, nell'antica Grecia si pensava che i sogni fossero originati dai gas e dai fumi generati dalla digestione dell'individuo che salivano alla testa.
Per il resto, tutti gli studiosi sostengono che il sonno è legato ai ritmi circadiani del sonno/veglia, che è sensibile alla luce, che è regolati da ormoni come la melatonina e che, ad ogni modo, la nostra vita dormiente è scritta nel nostro Dna. Io ovviamente prendo atto di tutti ma secondo me anche il cibo ha una grande importanza nella regolazione del sonno, così come tanti altri fattori.

A riprova di questo anche io ho registrato un cambiamento nel mio ritmo sonno/veglia.
Solitamente da onnivora alle 23 crollavo dal sonno (soprattutto in inverno) e al mattino, al risveglio alle 7.30, ero uno zombie ambulante.
Ora invece vado a dormire anche a mezzanotte e mezza o all 1.30..e mi sveglio alle 7 senza alcun problema.

Chiaro, al sabato la mia bella dormitina fino alle 10 non me la leva nessuno, ma comunque qualche anno fa dormivo anche fino alle 11.30 senza fare una piega.

Direi che, soprattutto ho notato una resistenza migliore e una "sofferenza" in generale per mancanza di sonno, molto più sopportabile.

Gabri

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti