Frutta secca e frutta fresca,possibile??..

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
naples31
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 204
Iscritto il: 9 luglio 2007, 6:00
Località: Napoli

Salve amici del forum,
rileggendo piu' volte il libro del grande Prof.Ehret ,dice di non mangiare mai frutta secca seguita da frutta fresca!!..

Beh in merito a tal messaggio,io sto prendendo un abitudine non so se buona o meno... cioe':

Mangio nel pomeriggio verso le 17 della frutta secca ,e poi verso le
19 della frutta fresca...sbaglio??...reazioni spiacevoli non ne ho a dir la verita'!!..

Ad esempio oggi verso le 18 .30 ho mangiato 80 -90 gr di mandorle sgusciate e poi
alle 20.45 4 pesche gialle, e 1 pesca....quale cena..

Cosa ne pensate di tal intervallo di orario di 120 minuti e piu' tra frutta secca e fresca???....

Salutoni by Gigi!!!

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2002
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

naples31 ha scritto: Mangio nel pomeriggio verso le 17 della frutta secca ,e poi verso le
19 della frutta fresca...sbaglio??...reazioni spiacevoli non ne ho a dir la verita'!!..
Mah, probabilmente 2 ore bastano per svuotare lo stomaco dalle noci prima dell'arrivo dei frutti freschi.

Io facevo il contrario: mangiavo frutta fresca e dopo mezz'ora noci & c. Ora non sto mangiando piu' noci & c.

Se non ti causa problemi e ti soddisfa continua pure, non credo ci siano particolari controindicazioni! :D
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Avatar utente
LAj
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 427
Iscritto il: 2 luglio 2008, 6:00
Località: Avellino

naples31 ha scritto:Salve amici del forum,
rileggendo piu' volte il libro del grande Prof.Ehret ,dice di non mangiare mai frutta secca seguita da frutta fresca!!..

Beh in merito a tal messaggio,io sto prendendo un abitudine non so se buona o meno... cioe':

Mangio nel pomeriggio verso le 17 della frutta secca ,e poi verso le
19 della frutta fresca...sbaglio??...reazioni spiacevoli non ne ho a dir la verita'!!..

Ad esempio oggi verso le 18 .30 ho mangiato 80 -90 gr di mandorle sgusciate e poi
alle 20.45 4 pesche gialle, e 1 pesca....quale cena..

Cosa ne pensate di tal intervallo di orario di 120 minuti e piu' tra frutta secca e fresca???....

Salutoni by Gigi!!!
Avrebbe sicuramente più senso il contrario; è una regola nota anche ai non ehretisti più attenti in fatto di alimentazione che la frutta va mangiata per prima( con 15 min di pausa ) ...e si intende frutta fresca.

Avrebbe molto senso se abbinassi la frutta secca a della frutta essiccata, come suggerito nel libro:
mandorle e fichi secchi
noci e usa passa

Inoltre puoi trovare degli esempi di frutta secca dopo i pasti nei consigli di Ehret, e sono dell'idea che i pinoli e pistacchi vadano proprio bene con l'insalta( se no dopo ).


Sono sempre alla ricerca di altre idee, forse qualcuna non mi sovviene
ma non posso non citare il backlawa: conserva di frutta secca nel miele.
Anche questa penso sia meglio delle sole mandorle.

Da me è pieno di noccioline ...e non ho ancora capito come inserirle, se non facendone crema di nocciole per dolci :) Nessuno ne mangia?!

Va anche riportata l'osservazione che ha fatto qualcuno circa fastidi nel mangiare noci, e forse anche mandorle alla fine di un pasto, mi sembrava di capire con verdure: mi vien da pensare che corre una bella differenza tra una melenzana e dell'uva passa, nel senso che forse alla prima manca un po' del "potere della seconda". Poi boh!
"Il dio più venerato è Mercurio: ne hanno moltissimi simulacri. Lo ritengono ...guida delle vie e dei viaggi" G. Cesare

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi
  • Informazione