Dieta di transizione, metalli pesanti e sostanze chimiche

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

5 ottobre 2009, 23:34

I metalli pesanti costituiscono un problema per il corpo più difficile da risolvere che non la semplice intossicazione da muco generato dai farinacei e latticini e acidi generati dal consumo di carne.

Il contatto con i metalli pesanti sono una situazione piuttosto recente, a partire da inizio '900, quando il piombo è stato universalmente usato per la benzina, vernici ecc. seguito dal mercurio nei pesticidi e nei vaccini ecc. e poi tutti gli altri ora ampiamente diffusi nell'ambiente.

I metalli pesanti sono un problema che la natura non ha pensato che avrebbe dovuto risolvere, perché non sono normalmente presenti nell'ambiente in quantità tale da costituire una minaccia se non immessi artificialmente per mano dell'uomo.

L'uomo ha creato un problema che la natura non è in grado di risolvere senza un aiuto.

I metalli pesanti rimangono ben fissi nei tessuti e la normale disintossicazione poco li smuove. Inoltre quando le molecole vengono smosse con delle erbe, come ad esempio il coriandolo, queste molecole si legano nuovamente con qualche altra molecola e non arrivano all'espulsione.

Ci sono quindi delle soluzioni studiate per rimuovere i metalli pesanti e poi inglobarli con altre sostanze che impediscono alle molecole di metalli pesanti di legarsi nuovamente e quindi essere espulse.
Rispondi
  • Informazione