Non capisco cosa ho....

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
celestia
Veteran
Veteran
Messaggi: 627
Iscritto il: 11 giugno 2008, 6:00
Località: Cagliari
Contatta:

6 novembre 2009, 15:21

Più che disintossicazione sembrerebbero sintomi da disagio fisico: il Tuo corpo si è ribellato a una dieta scombinata e forse mandava segnali per capire dove doveva andare, era un pò troppo frastornato! A me succede quando ho un invito da amici e sgarro troppo dal percorso "normale", (temo le feste per questo,) dove magari faccio uno sgarro ma poi torno in riga, ma se esagero arrivano sintomi strani perchè il fisico è confuso, riceve messaggi ambigui e li manda. Prova ad essere più regolare con i pasti e magari passa tutto senza problemi
Auguri di cuore
"Il problema dell´umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi" B. Russell -
Il più redditizio dei commerci è comprare gli uomini per ciò che valgono e rivenderli per ciò che credono di valere
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2001
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

6 novembre 2009, 15:23

Solo una ipotesi: disintossicazione dopo il fico d'india e intossicazione dopo il panino.
Oppure intossicazione causata da tutti e due perche' il fico d'india era stato avvelenato da qualcuno / qualcosa. 8O
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

6 novembre 2009, 17:56

Un breve digiuno?

Mi è capitato qualcosa del genere dopo aver fatto una scorpacciata di zucca, raccolta nell'orto, al forno. Sulla buccia c'era un punto con della muffa. Non so se centri qualcosa o meno.

Al secondo giorno di digiuno tutto è tornato a posto.

Poi perché uno mangi la salsiccia o meno, o cose che ha deciso di non mangiare, dipende dal singolo individuo in determinati momenti e situazioni.

Una volta ero al cinema con i miei figli, che sono onnivori, e ho finito i loro resti di nachos con il ketchup, di pop corn e gli M&Ms con la voracità di un morto di fame. Semplicemente delle compulsioni, in un momento in cui sarebbe stato necessario mantenere la propria posizione, sono state da me assecondate.
Avatar utente
kebaff
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 118
Iscritto il: 14 giugno 2007, 6:00
Località: Galatina, Roma

7 novembre 2009, 20:53

più che disintossicazione, sembrano sintomi da intossicazione/avvelenamento da fungo ALLUCINOGENO...

"..le guance diventano rosse e calde e brucianti, mi sento il sangue scorrere in tutte le vene e come se sentissi anche i globuli rossi urtare uno contro l'altro, sento come il cervello irrorato da troppo sangue, ho pensato: qui mi scoppieranno le vene. Chiaramente comincio a spaventarmi. Tuttavia in viso non avevo segni di star male. LE mani rosse anche loro. Mi si addormenta il mignolo, mi gira la testa, la gola mi va in confusione, impercetitbilmente e a deglutire ero rallentata. Improvvisamente sento il piede destro addormentato. Vado a misurare la pressione e nel camminare mi accorgo che la gamba sinistra va per fatti suoi, neol senso che nel fare il passo la lancio con forza in avanti, realizzo che era come andasse per fatti suoi e senza controllo. Nonostante la preoccupazione, era come se in em c'era una tranquillità quasi divertita dall'osservazione delle cose che stavano capitando è che nonostante fossero tutti sintomi da allerta, e lo ero, dentro di me pensavo che forse non erano cose da male, ma da rifunzionamento. Perchè non avvertivo alcun aspossatezza, stanchezza, non era brutto il mio viso. Tuttavia il mio corpo non voleva cibo. Stanotte ho dormito bene, ad occhi chiusi vedevo funghi ovunque"...

Sicuri che non avete fatto una scorpacciata di amanite?? :wink: [/u]
"Poniti dinanzi agli eventi come un bambino, e sii pronto ad abbandonare ogni preconcetto; vai umilmente dovunque ed in qualunque abisso la NATURA ti conduca, o non apprenderai nulla" T.H.Huxley
Avatar utente
danielsaam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1101
Iscritto il: 24 aprile 2008, 6:00
Località: Planet Earth
Contatta:

7 novembre 2009, 23:27

Ho idea che, come dice Luciano, un breve digiuno, magari secco, possa aiutare molto.
"He is the truth and has the truth, and we with him".
Avatar utente
danielsaam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1101
Iscritto il: 24 aprile 2008, 6:00
Località: Planet Earth
Contatta:

8 novembre 2009, 8:48

Palerma ha scritto:Daniel, credo che mi si stia autoimponendo, mi sembrano tutti sintomi di una richiesta di digiuno :-)
E' successa anche a me una cosa simile, penso sia lo stomaco che ci stia parlando e noi invece di dargli ascolto gli buttiamo giù qualcosa per cercarlo di farlo star zitto, ma così si peggiorano solo le cose.

In questi casi una rilettura di "Così Parla lo Stomaco" sarebbe più che consigliabile. :lol:
"He is the truth and has the truth, and we with him".
Avatar utente
betula
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 352
Iscritto il: 21 aprile 2008, 6:00
Località:

8 novembre 2009, 13:15

Anche a me ieri è successa una cosa simile.
Sto ancora cercando di capire se sia stato l'avocado non maturo o la doccia fatta in piena digestione.
Fatto sta che ho svomitazzato per ore e oggi sono un cencio.
Ho assecondato la natura, evitando ovviamente qualsiasi tipo di aiuto esterno tranne un canarino che ha aiutato lo stomaco a svuotarsi, purtroppo lo stomaco è un mio punto debole e se c'è una cosa che non sopporto è la nausea e il malessere che ne consegue.
Non voglio prendere nulla, mi sono persino rifiutata di farmi una camomilla per non interrompere il processo che il mio corpo stava elaborando, ma mi chiedo fino a che punto sia un bene assecondare e quando invece sia il caso di aiutarsi.
Fatto sta che ieri ho passato una mezza giornata infernale, oggi sono ridotta a un cencio e la testa mi scoppia.
Qual'è la via più naturale per aiutarmi, digiuno a parte?
Avatar utente
rita
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 518
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 6:00
Località: genova

8 novembre 2009, 18:40

ciao palerma, come stai ora?
concordo anch io con danielsaam:
meglio un bel digiuno per rimettersi in carreggiata
:wink:
"Quando cesserai di voler riempire la tua coppa di felicità ed inizierai a riempire quella degli altri, scoprirai, con meraviglia, che la tua sarà sempre piena". Paramansa Yogananda
Avatar utente
danielsaam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1101
Iscritto il: 24 aprile 2008, 6:00
Località: Planet Earth
Contatta:

8 novembre 2009, 18:55

betula ha scritto:Qual'è la via più naturale per aiutarmi, digiuno a parte?
"Il canarino"! :lol:
"He is the truth and has the truth, and we with him".
Avatar utente
betula
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 352
Iscritto il: 21 aprile 2008, 6:00
Località:

8 novembre 2009, 19:17

Allora ho fatto tutto quello che andava fatto :wink:
Rispondi
  • Informazione