Parole sante

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".

Moderatori: luciano, Moderators

Regole del forum
Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.
Alberto22

Questa è la parte del libro, p.137, che mi piace di più, che riassume la meta, e che leggo nei momenti di sconforto.

Mi piacerebbe sapere se qualcuno oltre ad Arnold l'ha raggiunto:

“Se la ‘scorta’ di sangue viene formata mangiando gli alimenti che propongo, il cervello funzionerà in un modo tale che ti sorprenderà. Il tuo passato assumerà le sembianze di un sogno e, per la prima volta nella tua esistenza, la coscienza si sveglierà verso una reale coscienza di sé.
La mente, i pensieri, gli ideali, le aspirazioni e la tua filosofia cambieranno radicalmente in un modo tale che sarebbe impossibile descrivere.
L’anima tua griderà per la gioia ed il trionfo su tutte le miserie della vita, lasciandole dietro di sé. Per la prima volta, sentirai una vibrazione di vitalità attraversare il corpo - come una leggera corrente elettrica – che ti scuoterà piacevolmente. Imparerai e ti renderai conto che il digiuno e il digiuno superiore (e non i volumi di psicologia e filosofia) sono la vera ed unica chiave che apre la porta a una vita superiore; alla rivelazione di un mondo superiore, il mondo spirituale.”


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
Maryza
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 258
Iscritto il: 20 agosto 2007, 6:00
Località: Ravenna

Magari... sono anni che ci lavoro... anche con altre discipline...

Questo stile di vita, non è solo per dimagrire o pulire il corpo dai veleni.
Credo che chiunque abbia capito lo spirito di Ehret aneli a questo cambiamento... (siamo su una buona strada) :wink:
E' un percorso che coinvolge l'intero essere, spirito, mente e corpo.
Quando tutto sarà in equilibrio potremmo sperimentare quello stato di cui Ehret ci ha svelato.

Un abbraccio
Maryza :lol:
"LA VOLONTA´ E´ CIO´ CHE CI TRASFORMA"

Se c'è una via migliore di un'altra, quella, puoi essere certo, è la via della Natura. (Ippocrate)
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13334
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Io non ho ancora raggiunto la meta proposta da Ehret.

In ogni caso dipende dall'individuo, da che condizione fisica inizia, dal suo stile di vita, dalle sue abitudini e credenze, dalle emozioni negative che albergano nel suo animo e se è disposto a liberarsene, dall'ambiente e da quanti e quali inquinanti è sottoposto quotidianamente.

La disintossicazione del corpo è solo una delle tre disintossicazioni a cui l'individuo deve sottoporsi. Le altre due sono la disintossicazione della mente e della parte spirituale.

La disintossicazione del corpo facilita le altre due.
Ultima modifica di luciano il 31 dicembre 2009, 9:19, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
erre
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 466
Iscritto il: 21 gennaio 2008, 6:00
Località: Cagliari

Alberto22 ha scritto:Questa è la parte del libro, p.137, che mi piace di più, che riassume la meta, e che leggo nei momenti di sconforto.

Mi piacerebbe sapere se qualcuno oltre ad Arnold l'ha raggiunto:

“Se la ‘scorta’ di sangue viene formata mangiando gli alimenti che propongo, il cervello funzionerà in un modo tale che ti sorprenderà. Il tuo passato assumerà le sembianze di un sogno e, per la prima volta nella tua esistenza, la coscienza si sveglierà verso una reale coscienza di sé.
La mente, i pensieri, gli ideali, le aspirazioni e la tua filosofia cambieranno radicalmente in un modo tale che sarebbe impossibile descrivere.
L’anima tua griderà per la gioia ed il trionfo su tutte le miserie della vita, lasciandole dietro di sé. Per la prima volta, sentirai una vibrazione di vitalità attraversare il corpo - come una leggera corrente elettrica – che ti scuoterà piacevolmente. Imparerai e ti renderai conto che il digiuno e il digiuno superiore (e non i volumi di psicologia e filosofia) sono la vera ed unica chiave che apre la porta a una vita superiore; alla rivelazione di un mondo superiore, il mondo spirituale.”
Ciao Alberto, per raggiungere questo stato ci vuole un lavoro non indifferente su se stessi. Il percorso di ognuno di noi e' ancora breve per poter trovare qualcuno che lo abbia raggiunto. Tutti noi , credo, abbiamo come aspirazione questo obbiettivo. Intanto in attesa di arrivarci mi godo momento per momento i miglioramenti che ogni giorno sento aver ottenuto.
Ma soprattutto e' l' atteggiamento mentale sulle cose e sulle vicissitudini umane che cambia.

Maryza suggerisce, in modo giusto, che un percorso spirituale va' di pari passo alla purificazione del corpo. Le due cose vanno insieme.

Intanto goditi il momento presente dei vantaggi che l' alimentazione naturale ti porge.
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13334
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

erre ha scritto:Intanto goditi il momento presente dei vantaggi che l'alimentazione naturale ti porge.
Esatto, grazie erre, mi dimenticavo di questo fattore importante. Molto spesso alcune persone non sono soddisfatte fino a quando non raggiungono la meta prefissa e non godono dei miglioramenti ottenuti durante il percorso.
Avatar utente
erre
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 466
Iscritto il: 21 gennaio 2008, 6:00
Località: Cagliari

luciano ha scritto:
erre ha scritto:Intanto goditi il momento presente dei vantaggi che l'alimentazione naturale ti porge.
Esatto, grazie erre, mi dimenticavo di questo fattore importante. Molto spesso alcune persone non sono soddisfatte fino a quando non raggiungono la meta prefissa e non godono dei miglioramenti ottenuti durante il percorso.
:D Si luciano, quando sento d' impulso interiore dare un suggerimento appropriato da condividere con tutti, e' sempre una felicita'.

Ma soprattutto perche' servono a me stesso.
Avatar utente
tistructor
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 298
Iscritto il: 26 maggio 2009, 6:00
Località: Colico

Credo che il pensiero e l'obbiettivo raggiunto di Ehret non sia stato ottenuto dalla sera al mattino ma si sia via via formato durante il cammino sulla strada della purificazione del suo essere(non voglio più dividere l'individuo come somma delle sue parti).
Per rendere l'idea posso fare un esempio banale: per costruire una casa occorre partire dalle fondamenta e via di questo passo realizzare tutte le strutture primarie e secondarie fino a completare l'opera e giungere all'obbiettivo che ci si è preposti. Nel caso dell'uomo la "casa" è però abitabile già da subito accettando le limitazioni che porta con sè.

La purificazione del mio essere sta avvenendo nella sua interezza.
L'obbiettivo finale come spiegato dal Prof è ancora lontano comunque i suoi effetti si fanno sentire eccome.

A giudicare dai post su questo forum anche altre persone stanno avendo un proccesso di purificazione completo simile al mio e in stadi più o meno avanzati.



Fabio
Avatar utente
peggy
Newbie
Newbie
Messaggi: 14
Iscritto il: 23 giugno 2009, 6:00
Località: trieste

Per quanto mi riguarda avendo intrapreso questo percorso avevo già dentro di me l assoluta convinzione che anche l alimentazione avesse una parte importante nel raggiungere certi obbiettivi, infatti anche se di mio già avevo cambiato la mia vita contro tutto e tutti con notevoli cambiamenti, ora son ancora piu convinta che ciò che ehret dice sia possibilissimo...sarà un lungo cammino...ma la meta assicurata!! Io ci credo!!La meta sarà paradisiaca....ma il percorso strepitoso!!
Alberto22

tistructor ha scritto:Credo che il pensiero e l'obbiettivo raggiunto di Ehret non sia stato ottenuto dalla sera al mattino ma si sia via via formato durante il cammino sulla strada della purificazione del suo essere(non voglio più dividere l'individuo come somma delle sue parti).
Per rendere l'idea posso fare un esempio banale: per costruire una casa occorre partire dalle fondamenta e via di questo passo realizzare tutte le strutture primarie e secondarie fino a completare l'opera e giungere all'obbiettivo che ci si è preposti. Nel caso dell'uomo la "casa" è però abitabile già da subito accettando le limitazioni che porta con sè.

La purificazione del mio essere sta avvenendo nella sua interezza.
L'obbiettivo finale come spiegato dal Prof è ancora lontano comunque i suoi effetti si fanno sentire eccome.

A giudicare dai post su questo forum anche altre persone stanno avendo un proccesso di purificazione completo simile al mio e in stadi più o meno avanzati.



Fabio
Essendo questo un metodo molto potente credo che ci sia una verità molto molto profonda che Arnold ha solo percepito e sfiorato (altrimenti ne avrebbe parlato in modo eteso) altrimenti come si spiegano netti cambiamenti di personalità solo per il fatto di mangiare frutta e verdura.

Qui secondo me è si una questione di alimentazione ma è anche una faccenda che arriva allo Spirito umano, perciò mi pare di capire che le tossine e il muco giocano un ruolo determinante nella riabilitazione mentale e spirituale. Il perchè non lo sò, non credo che sia solo una questione di sangue rigenerato, per me esiste una verità molto più profonda.
Avatar utente
tistructor
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 298
Iscritto il: 26 maggio 2009, 6:00
Località: Colico

Per me la spiegazione è semplice: nutrire il nostro essere con i veri prodotti della natura destinati proprio agli esseri umani porterà un beneficio enorme.

L'obbiettivo che descrive Ehret per me è profondissimo.
Descrive l'essenza di un dio.
Alberto22

tistructor ha scritto:Per me la spiegazione è semplice: nutrire il nostro essere con i veri prodotti della natura
Il punto è che noi non siamo corpi, noi siamo Esseri Spirituali, che per varie ragioni che non sto qui a spiegare, che vivono in un corpo ma che per fortuna possono anche raggiungere la consapevolezza di non essere un corpo.
Perciò l'Essere Spirituale non ha bisogno di mangiare
Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1285
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

Secondo me alla fine si tratta "solo" di rimuovere le ostruzioni. Ostruzioni fisiche ma non solo. Sciogliere nodi, raggiungere le vette e prepararsi alla scalata successiva. :)
E una volta liberi... beh, saremo liberi :D

Ciaaaao
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
tistructor
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 298
Iscritto il: 26 maggio 2009, 6:00
Località: Colico

Alberto22 ha scritto:
tistructor ha scritto:Per me la spiegazione è semplice: nutrire il nostro essere con i veri prodotti della natura
Il punto è che noi non siamo corpi, noi siamo Esseri Spirituali, che per varie ragioni che non sto qui a spiegare, che vivono in un corpo ma che per fortuna possono anche raggiungere la consapevolezza di non essere un corpo.
Perciò l'Essere Spirituale non ha bisogno di mangiare
Quello che affermi non lo posso confutare ma vorrei aggiungere questo:
ora siamo in questa realtà dove il nostro essere è sia materiale che spirituale.

Se la parte materiale ne risulta compromessa a causa dell'Innaturalita della vita moderna questo si riflette sull'insieme del nostro essere non solo sul corpo identificato come casa e cosa materiale.
Ne compromette le funzioni generali.
In questa vita non riesco ad immaginare di non essere un essere completo.
Credo che solo al momento della morte avvenga in modo naturale la perdità di una caratteristica del nostro essere, il corpo materiale ritorna alla Natura materiale di tutte le cose.
Per l'essere rimasto dopo la morte non riesco a fare speculazioni.
Alberto22

tistructor ha scritto: Per l'essere rimasto dopo la morte non riesco a fare speculazioni.
Beh...tu credi di aver avuto solo questa vita? Ne hai avute miliardi!
Quello che farai dopo è ciò che hai sempre fatto da trilioni di anni: prenderai un'altro corpo.
Avatar utente
tistructor
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 298
Iscritto il: 26 maggio 2009, 6:00
Località: Colico

Alberto22 ha scritto:
tistructor ha scritto: Per l'essere rimasto dopo la morte non riesco a fare speculazioni.
Beh...tu credi di aver avuto solo questa vita? Ne hai avute miliardi!
Quello che farai dopo è ciò che hai sempre fatto da trilioni di anni: prenderai un'altro corpo.
Affermi delle cose che non ho detto.
Non sò cosa ci sia prima e dopo questa vita, la mia mente è aperta al nuovo ma non riesco a pronunciarmi in proposito.
Quando avrò anche una sola idea la esporrò.
Credo che stiamo andando offtopic :D

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi
  • Informazione