Il sale e lo zucchero...

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
Maryza
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 258
Iscritto il: 20 agosto 2007, 6:00
Località: Ravenna

L'argomento non è nuovo... rispolverare ogni tanto queste info è utile...
Posto soprattutto per i nuovi arrivati che magari sanno poco o nulla a riguardo.

Il sale che ci viene venduto normalmente è il risultato di svariati processi industriali che ne compromettono la qualità e la commestibilità, arrecando gravi danni alla salute degli acquirenti.



Da anni assumiamo ingenti quantità di zucchero con una certa regolarità. Quello che la gente non sa è che quest'ultimo è altamente tossico e una continua assunzione può portare a danni fisici e psichici.



Un abbraccio :wink:
Maryza
"LA VOLONTA´ E´ CIO´ CHE CI TRASFORMA"

Se c'è una via migliore di un'altra, quella, puoi essere certo, è la via della Natura. (Ippocrate)
Steno
Newbie
Newbie
Messaggi: 11
Iscritto il: 3 gennaio 2010, 6:00
Località:

Verissimo!!

Riguardo invece al sale himalayano cosa ci puoi dire di utile?
Io l'ho usato in questi ultimi mesi sapendo che è puro e non lavorato, contiente tutti gli 84 elementi naturali e oligoelementi vari.
L'ho usato anche per la soluzione idrosalina per 1 mese.

Ma mi chiedo se ha comunque qualche effetto dannoso o lo si puo continuare a usare senza pericolo al posto del sale da cucina industriale...tu che sei sempre ben informata Maryza mi puoi dare qualche info in piu?

Grazie per le tue info sempre molto interessanti :)
Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1285
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

Steno ha scritto:Verissimo!!

Riguardo invece al sale himalayano cosa ci puoi dire di utile?
Io l'ho usato in questi ultimi mesi sapendo che è puro e non lavorato, contiente tutti gli 84 elementi naturali e oligoelementi vari.
L'ho usato anche per la soluzione idrosalina per 1 mese.

Ma mi chiedo se ha comunque qualche effetto dannoso o lo si puo continuare a usare senza pericolo al posto del sale da cucina industriale...tu che sei sempre ben informata Maryza mi puoi dare qualche info in piu?

Grazie per le tue info sempre molto interessanti :)
Ciao Steno, i sali integrali, marini, oceanici, di montagna ecc. sono dei buoni sostituti di quello iodato bianco, ma lo stesso il sale non è indispensabile all'alimentazione umana, altera i sapori (e la nostra percezione dei gusti) e viene trattato dal nostro organismo alla pari di un veleno, infatti produce ritenzione idrica, che è la prima contromisura quando si introducono sostanze quantomeno dubbie.
I sali minerali che contiene se non sbaglio sono inorganici, quindi irriconoscibili dal nostro organismo, che assorbe solo quelli presenti in cibi vivi, che hanno trasformato i sali inorganici del terreno in organici: quei cibi che derivano dalle piante.

Se in transizione ne senti una voglia sfrenata, allora mettine un po', ma secondo me dopo un po'che avrai gustato la migliore frutta, ti passerà la voglia! Il sedano è molto ricco di sodio, e più è di qualità, più è salato!

Ciaoo
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
Maryza
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 258
Iscritto il: 20 agosto 2007, 6:00
Località: Ravenna

Ti ringrazio per la domanda, infatti il mio post si riferiva al sale comune da cucina usato dalla maggior parte della gente.

Io uso da molti anni SOLO il sale rosa dell'Himalaya...

Il testo è stato rimosso dall'admin, perchè trattasi di copia incolla preso da altri siti, "personalizzato" ovvero fatto apparire come proprio.
uno dei tanti pezzi copiati confrontato con il testo originale:
Maryza ha scritto:In India ho imparato a fare questa preparazione:

Metti uno o più cristalli di Sale Rosa Cristallino in un piccolo vaso di vetro con coperchio e riempilo con acqua di sorgente di buona qualità. Nell’arco di 24 ore i Cristalli si scioglieranno fino alla saturazione dell’acqua e daranno così origine ad una Soluzione Idrosalina Cristallina Satura al 26% e pronta all’uso.

La conservazione non richiede alcun accorgimento particolare in quanto Soluzione STERILE; l’acqua salina satura non consente la proliferazione di microrganismi come germi, virus, funghi e batteri e quindi non ha data di scadenza. Finchè i Cristalli saranno visibili nel vaso avrai la certezza che la soluzione è satura e potrai prelevarne ogni giorno la quantità che ti serve.
altro sito ha scritto:PREPARAZIONE DELLA SOLUZIONE SATURA

Mettete uno o più cristalli di Sale Rosa Cristallino in un piccolo vaso di vetro con coperchio e riempitelo con acqua di sorgente di buona qualità.

Nell’arco di 24 ore i Cristalli si scioglieranno fino alla saturazione dell’acqua e daranno così origine ad una Soluzione Idrosalina Cristallina Satura al 26% e pronta all’uso.

La conservazione non richiede alcun accorgimento particolare in quanto Soluzione STERILE; l’acqua salina satura non consente la proliferazione di microrganismi come germi, virus, funghi e batteri e quindi non ha data di scadenza.

Finchè i Cristalli saranno visibili nel vaso avrete la certezza che la soluzione è satura e potrete prelevarne ogni giorno la quantità che vi serve.
E anche i successivi post di Maryza in questo thread sono dei copia incolla.

Questo non va assolutamente fatto, primo perché non è giusto nei confronti di chi ha scritto l'articolo, poi perché svaluta il sito, terzo google penalizza i copioni.

E' possibile copiare piccole citazioni con rimando all'articolo originale.
"LA VOLONTA´ E´ CIO´ CHE CI TRASFORMA"

Se c'è una via migliore di un'altra, quella, puoi essere certo, è la via della Natura. (Ippocrate)
Steno
Newbie
Newbie
Messaggi: 11
Iscritto il: 3 gennaio 2010, 6:00
Località:

Grande Maryza! grazie meglio di cosi non potevi spiegare :)

La soluzione salina con i cristalli come ho scritto prima l'ho gia provata e l'ho bevuta tutte le mattine per 30gg. provero la soluzione per i denti sicuramente.

X antishred, non mi capita mai una voglia sfrenata di sale, anzi se posso ne faccio a meno, pero in alcuni piatti ci sta proprio bene un pizzico di sale!

Grazie a tutti per le info utilissime
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 800
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

Maryza ha scritto:Io spazzolo i denti con questa soluzione salina satura in concentrazione all’1% e faccio regolarmente dei gargarismi e risciacqui in bocca per 2/3 minuti.
Anch'io faccio quotidianamente i risciacqui dopo aver lavato i denti con lo spazzolino e sola acqua, ma mi chiedevo se alla lunga possa rovinare o corrodere ( essendo comunque un sale ) le otturazioni di composito :roll:

Cosa ne pensate :?:
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Avatar utente
Maryza
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 258
Iscritto il: 20 agosto 2007, 6:00
Località: Ravenna

La maggior parte dei minerali ed oligoelementi fissati nel Sale Rosa dell'himalaya, possono essere direttamente disponibili per le cellule senza essere metabolizzati dall'organismo, perchè la struttura del Sale Rosa non è molecolare ma elettrica.

E' purissimo, non raffinato, ha 250 milioni di anni e naturalmente è un sale ricco di minerali e oligoelementi calcio, potassio, zinco, rame, zolfo, ferro e antiossidanti. (quindi nulla di sintetico)

Io non ho otturazioni di composito, quindi non ti so dire con precisione ma credo che alla lunga sono più dannosi i "classici colluttori" tipo listerine o tantum verde/rosa o aquafresh che contengono:

Alcool-sorbitol-propilalcool-poloxamer-sodium-saccarin-benzonic acido-zin cloride-methyl siliciae- thymol-sodiumbenzoate,menthol aroma CI 42090 PR-005061 (sono queste sigle che non mi rassicurano per niente non conoscendole) quindi personalmente preferisco di gran lunga il sale rosa di cui conosco la formazione naturale e la sua provenienza.

Un abbraccio :wink:
Maryza
"LA VOLONTA´ E´ CIO´ CHE CI TRASFORMA"

Se c'è una via migliore di un'altra, quella, puoi essere certo, è la via della Natura. (Ippocrate)
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 800
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

Ti ringrazio Maryza :wink:

..sai forse anche il Ph del sale rosa?
Nell'articolo di Luciano non l'ho trovato. . .
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Avatar utente
Maryza
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 258
Iscritto il: 20 agosto 2007, 6:00
Località: Ravenna

Questo sale usato quotidianamente, (naturalmente non in eccesso) porta alla normalizzazione del ph fisiologico del corpo.

Il pH è un valore che misura la basicità o acidità dell'acqua. I valori vanno da 0 a 7 per l'acidità e da 7 a 14 per la basicità. Il valore 7 di separazione rappresenta un'acqua neutra.

Il pH è l'inverso del logaritmo in base 10 della concentrazione idrogenionica.
L'acqua è costituita da ioni idrogeno H+ a caratteristica acida e ioni ossidrili OH- a caratteristica basica: quando la concentrazione di questi due ioni è uguale, avremo un'acqua neutra a pH 7; se è presente un eccesso di ioni H+, l'acqua sarà acida e il pH inferiore a 7; in caso contrario il pH sarà superiore a 7 e l'acqua basica. Il valore del pH algebricamente rappresenta un esponente: piccole variazioni decimali (p.e. da 6,9 a 6,2) corrispondono una notevole aumento di acidità

Per quanto riguarda il corpo umano le cellule e tutti i fluidi dell'organismo devono avere un pH costante di 7,4, quindi leggermente alcalino, e questo valore costante lo si ottiene grazie all'azione tampone di alcuni sali che sono presenti nel sangue.
Il sale rosa dell'himalaya ha questo valore costante.

Se fai sciogliere alcuni cristalli in un bicchiere d'acqua di buona qualità. per una preparazione di una soluzione idrosalina dopo 2-3 ore l'acqua sarà satura e potrà essere utilizzata per riequilibrare il pH della cute, per malattie della pelle, ferite, punture di insetti, per inalazioni con acqua salata e in moltissimi altri usi.

Un abbraccio :wink:
Maryza
"LA VOLONTA´ E´ CIO´ CHE CI TRASFORMA"

Se c'è una via migliore di un'altra, quella, puoi essere certo, è la via della Natura. (Ippocrate)
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 800
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

Maryza ha scritto:La maggior parte dei minerali ed oligoelementi fissati nel Sale Rosa dell'himalaya, possono essere direttamente disponibili per le cellule senza essere metabolizzati dall'organismo, perchè la struttura del Sale Rosa non è molecolare ma elettrica.

E' purissimo, non raffinato, ha 250 milioni di anni e naturalmente è un sale ricco di minerali e oligoelementi calcio, potassio, zinco, rame, zolfo, ferro e antiossidanti.
Sapete forse se contiene anche iodio :?:
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13298
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

braveheart ha scritto: Sapete forse se contiene anche iodio :?:
Qui c'è l'analisi chimica con quello che contiene:
http://www.progettoscudo.it/PRV06_d.htm
Rispondi
  • Informazione