Meteoropatia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
tonio
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 maggio 2010, 6:00
Località:

10 maggio 2010, 19:47

Ciao ragazzi,
volevo chiedervi se qualcuno di voi è meteoropatico e se qualcuno è riuscito a guarire con la DSM.
A me succede questo: prima di una perturbazione mi viene pesantezza alla testa e depressione, altre volte mi viene mal di testa o qualche doloretto qua e la. Alcune volte avverto questi sintomi fino a due giorni prima. Capite il disagio, specie quest'anno di maltempo.
Io seguirò la dieta anche per vedere di risolvere questo mio problema perchè la medicina tradizionale non ha soluzioni al momento.
Ho comprato il libro Meteoropatie da Macrolibrarsi insieme agli altri due libri di Ehret, ho dato una sfogliata veloce ma non mi pare ci siano cose in più di quelle che si leggono sul web (agopuntura, docce alternate, fitoterapia).
A me sembra strano che un essere umano debba accusare dei fastidi in arrivo di perturbazioni, vento, cambi di pressione e temperatura. La natura immaggiono ci abbia fatti per essere in sintonia con lei e anche con i suoi cambiamenti se pur spesso repentini.
Tonio
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

10 maggio 2010, 22:15

tonio ha scritto:La natura immagino ci abbia fatti per essere in sintonia con lei e anche con i suoi cambiamenti se pur spesso repentini.
Tonio
Questo è vero, però noi ci siamo allontanati da lei e ne subiamo le conseguenze.
Per la meteoropatia penso che il problema sia una eccessiva sensibilità agli eventi atmosferici la cui origine penso che sia psicologica.
Avatar utente
danielsaam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1101
Iscritto il: 24 aprile 2008, 6:00
Località: Planet Earth
Contatta:

11 maggio 2010, 12:23

Potresti provare installando delle sorgenti di luce o usando delle lampadine ad ampio spettro a casa o in ufficio (ci sono sistemi portatili o lampade da scrivania).

Le sorgenti di luce ad ampio spettro si avvicino molto di più a quello reale del sole e apportano quindi benefici di vario tipo tra cui anche l'attenuazione della meteoropatia.

Se non si mette una neon ad ampio spettro in un acquario i pesci si ammalano e muoiono. Lo stesso vale per i serpenti in cattività o altri animali.

Perchè allora l'uomo continua a vivere in ambienti illuminati da uno spettro di frequenze che neanche lontanamente si avvicina a quello del sole?

Senza sole non c'è vita.

Se vuoi approfondire:La Luce Che Cura

lucechecura.jpg
[/url]

C'è anche un altro post quì: IL SOLE DEL MARE E LA DIETA
"He is the truth and has the truth, and we with him".
Avatar utente
curiosoboy
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 279
Iscritto il: 12 gennaio 2009, 6:00
Località: Napoli

11 maggio 2010, 15:59

anch'io in seguito a problemi di salute divenni meteoropatico e lo sono ancora, ma con sintomi molto lievi, in pratica mi viene solo un pò di depressione quando la giornata è grigia, ma niente di grave...
Eppure il vento soffia ancora :)
Avatar utente
rita
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 518
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 6:00
Località: genova

11 maggio 2010, 19:41

secondo me dice bene Danielsaam
dev' essere il fattore luce a influire
e poi come dice anche Luciano , sono cause che dipendono anche da fattori psicologici
comunque io penso che delle belle passeggiate all aria aperta, magari a contatto con la natura , non possono che far bene...
secondo me potrebbero servire anche per ristabilire un equilibrio

poi se si segue una dieta equilibrata, in perfetto equlibrio e rispetto per la natura chissà.. forse le cose possono cambiare
magari non c'entra nulla con il tuo problema ma io per esempio da quando sono in transizione ho meno pensieri bui, mi sento proprio piu' in sintonia con la natura , con quello che mi circonda

p.s. Luciano, finalmente la tua vecchia foto!! mi piaci di piu' così con quell aria da cattivo
:D
smackss
"Quando cesserai di voler riempire la tua coppa di felicità ed inizierai a riempire quella degli altri, scoprirai, con meraviglia, che la tua sarà sempre piena". Paramansa Yogananda
Avatar utente
zucchina
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 125
Iscritto il: 22 settembre 2008, 6:00
Località: catania

12 maggio 2010, 10:24

Anch'io da quando sono in transizione (cioè da circa 2 anni) non sono più metereopatica.

Ero molto triste (quasi infelice) quando c'era mal tempo o tempo bigio.

Ma adesso ti posso dire che mi è passato tutto, e quando c'è mal tempo riesco ad essere serena lo stesso.

Non è magnifico questo?! :D
Avatar utente
Jasmine
Newbie
Newbie
Messaggi: 42
Iscritto il: 13 dicembre 2009, 6:00
Località:

12 maggio 2010, 18:55

Io sono un caso estremo di metereopatia...... :-)

nonostante la transizione (però sono lentissima) e la cura omeopatica subisco i cambiamenti climatici.... solo che ora mi diverte la cosa.....
noi alla fine siamo energia no? e dovremmo essere tutt'uno con il mondo.. con l'universo.... vedila così.. ne fai parte e partecipi ad esso :-)

Scherzi a parte la dieta senza muco può senza dubbio attenuare se non risolvere il tuo problema, la depressione il mal di testa che avvertiamo è data sia dalla variazione della pressione atmosferica e come già hanno detto la mancanza di luce....
vero il sole c'è.. ma non è diretto....

Stare al sole allontana la depressione e guarisce diverse malattie ;-)
un abbraccio
Avatar utente
tonio
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 maggio 2010, 6:00
Località:

12 maggio 2010, 23:24

Che dire? Grazie a tutti per le risposte, tra le righe trovo parole incoraggianti. Rimedi alternativi quali luce ed altri li trovo essere, anche se importanti, solo dei tamponi. Chi patisce la meteropatia sà che quando c'è un cambiamento di tempo ci si può trovare ovunque, anche durante un momento importante tipo un colloquio di lavoro, una festa con amici dove improvvisamente ci si sente tristi, apatici (non posso portarmi una lampada ovunque :D). In momenti come questi non avere la forza di essere se stessi è davvero brutto.
Una soluzione definitiva sarebbe l'ideale e sono fiducioso che la DSM porta, se ben fatta, a questo risultato. Poi se ci sono problemi psicologici con una V maggiore si può risolvere tutto.
Rimedi temporanei è bene conoscerli in modo da alleviare i sintomi finchè mangeremo da civilizzati.
Avatar utente
danielsaam
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 1101
Iscritto il: 24 aprile 2008, 6:00
Località: Planet Earth
Contatta:

14 maggio 2010, 8:36

La luce del sole non è un rimedio temporaneo, è anzi essenziale, meteoropatia o no.

Stare almeno un'ora al giorno all'aperto, senza indossare occhiali da sole o da vista (entrambi trattengono parte dei raggio solari, come gli importanti ultravioletti), anche durante giornate nuvolose, è il minimo che si può fare.

Ricordo che l'uomo, per migliaia di anni, ha passato la maggior parte della propria vita all'aperto. Ora ci sono popolazioni intere che giornalmente restano chiuse in auto, camion, case, scuole, uffici (magari anche privi di finestre), ecc.

L'uomo dei tempi antichi era probabilmente nero e non bianco cadaverico.
"He is the truth and has the truth, and we with him".
Avatar utente
giove
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 181
Iscritto il: 27 febbraio 2010, 6:00
Località: Macerata

14 maggio 2010, 8:58

Sarà un caso che quest'anno il tempo è cosi grigio, e piovoso!?.
Avatar utente
tonio
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 57
Iscritto il: 7 maggio 2010, 6:00
Località:

14 maggio 2010, 19:58

grazie delle informazioni danielsam.
Mi informerò e vedrò di prendere iniziative per risolvere questo problema.
Vi terrò aggiornati così che possa essere di utilità anche per altri.
Avatar utente
rita
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 518
Iscritto il: 17 gennaio 2009, 6:00
Località: genova

14 maggio 2010, 21:26

danielsaam ha scritto: Stare almeno un'ora al giorno all'aperto, senza indossare occhiali da sole o da vista (entrambi trattengono parte dei raggio solari, come gli importanti ultravioletti), anche durante giornate nuvolose, è il minimo che si può fare.
bel consiglio Daniel
anche nel libro di Bates c'è scritto di eliminarli.

:wink:
"Quando cesserai di voler riempire la tua coppa di felicità ed inizierai a riempire quella degli altri, scoprirai, con meraviglia, che la tua sarà sempre piena". Paramansa Yogananda
Avatar utente
Narayani
Veterano
Veterano
Messaggi: 719
Iscritto il: 10 agosto 2006, 6:00
Località:

18 gennaio 2017, 10:47

Meteoropatica presente.
Bel consiglio ma vale anche quando fuori c'è neve e vento???
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

18 gennaio 2017, 11:09

A me neve e vento piacciono. Anche la pioggia.

Quando c'è il sole e il cielo azzurro lo preferisco, ma anche gli altri scenari meteorologici mi piacciono. Ognuno ha le sue particolarità.
Avatar utente
Narayani
Veterano
Veterano
Messaggi: 719
Iscritto il: 10 agosto 2006, 6:00
Località:

18 gennaio 2017, 11:59

Hai ragione.
Devo vedere le cose positive anche in quelle che per me sono negative.
:-)
Rispondi
  • Informazione