inizio digiuno domande

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
janin43
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 126
Iscritto il: 22 maggio 2010, 6:00
Località: trento

Al più esperto, Luciano?
Sono di Trento anch' io e sono mesi che cerco di capire a quali teorie si riferisse quel prof. di chimica che ad un aggiornamento x ins. ha buttato lì che lui quest' estate ha fatto tre mesi di frutta e verdura e che la sua forza era aumentata. Perchè tutto ciò, gli ho chiesto: Lui, molto recalcitrante ha parlato di antiossidanti e di cibi non sottoposti a modifiche di alcun genere. Una settimama fa ho trovato un tipo che ha un ristorante vegetariano qui in zona e mi ha venduto il libro. Lo trovo interessante ma non è l' unico che parla in questi termini, che mette grande importanza al digiuno e agli alimenti naturali, e ci sono degli esempi che fanno sorridere, ma, visti i tempi in cui è vissuto...sono ampiamente giustificati.
Come ho detto mi trovo pienamente d'accordo sui digiuni e sul tipo di alimentazione, io sono vegana quindi non così estrema, ma sullla strada, e vorrei chiedere supporto per iniziare dei digiuni. Come è meglio fare, se si possono svolgere le normali attività, per quanto deve durare, ogni quanto farlo...perchè mi trovo a mangiare evidentemente poco quanduando sto bene, ma, a volte, pur non avendo fame, inizio a riempirmi di pane e cioccolata o fiocchi di cereali fino a fare indigestione,e questo dura anche qualche giorno. E' da una settimana che vado avanti così ed ho l' organismo stressato, la glicemia sarà alle stelle e lo stress a mille. Come fare per mettere calmo l' organismo e mantenere un equilibrio accettabile?
Voglio iniziare da subito e chiedo il supporto di qualcuno con cui sentirmi tutti i giorni se è possibile. Lucianooooooooooo, già che sei di qui, fatti sentire, help. Mi piacerebbe seesre dei vostri e stare bene.
Ciao.


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
ikxikx
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 532
Iscritto il: 15 febbraio 2008, 6:00
Località: S.Fermo (Como)

Benvenuta!

Se hai letto il testo di Ehret poi rileggiti tutto il Forum e ne troverai di cose,
anche a riguardo il digiuno....

Poi se hai ancora domande, dubbi, posta pure....
la pratica è superiore a tutte le teorie
Educating Instead of Medicating
StefanoⓋRAW
Avatar utente
Sephirosu
Newbie
Newbie
Messaggi: 30
Iscritto il: 27 marzo 2010, 5:00
Località:

L'unico consiglio che posso darti è iniziare per gradi, "il mulino della natura macina infallibilmente, ma lentamente", inizia prima con dei digiuni di 24 ore, ovvero mangia una volta sola al giorno, il momento migliore è verso le 3 del pomeriggio, poi pian piano aumenta con 1-2-3-4-5 giorni, lentamente. Io ho fatto così, vedrai che te la caverai anche tu.
Anzi, colgo l'occasione per domandare una cosa ai più esperti:
La settimana scorsa ho digiunato per 3 giorni a sola acqua...Stavo alla grande, non ho sentito nessuna spossatezza, cosa che mi è sempre capitato nei tempi addietro, è normale?
Avatar utente
bactabeven
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 481
Iscritto il: 13 febbraio 2010, 6:00
Località: Rapolano Terme (Si)

Benvenuta janin43, sei già dei nostri :D

Da quanto leggo, hai trovato il libro del Prof. Ehret, e il Forum su questo sito, sembra che stai sulla strada per trovare molte risposte alle tue domande.
Se pensi di avere delle abitudini alimentari disordinate, è meglio che prima di pensare al digiuno, cerchi di cambiare queste abitudini introducendoti nel percorso di una Dieta di Transizione. Il digiuno non è la primissima cura e non è il primo passo, si prepara piano piano e su questo sito troverai certamente molte indicazioni, ma primo fra tutto non perdere di vista gli insegnamenti contenuti nei libri. :wink:

Il forum è aperto 24h al giorno, vedrai che in ogni caso troverai qualcuno che potrà risponderti volta per volta.

Il primo digiuno che puoi fare è quelo della non colazione, lo trovi scritto nei libri del Prof. Ehret, poi puoi cominciare a fare dei digiuni di un giorno, e già così stiamo parlando dei prossimi 3 o 4 mesi, leggi bene i libri, le indicazioni sono tutte già scritte, buona pratica.
Denghiu !! (Aldo Biscardi)
Avatar utente
janin43
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 126
Iscritto il: 22 maggio 2010, 6:00
Località: trento

oddio, non mi aspettavo delle risposte così veloci, della considerazione. Che contenta! Allora leggo nel forum
e posto qui come mi sta andando se non vi dispiace.La vedo dura, ma mi piacerebbe riuscire e confermare anch' io la validità delle trorie di Ehret.
Vi ringrazio tantissimo.
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13346
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Benvenuta Janin43! :D

Vedo che ti hanno già risposto esaurientemente altri utenti del forum, non saprei cosa altro aggiungere se non che qui non ci sono esperti, ognuno apporta i risultati di quanto ha sperimentato e suggerisce, secondo il proprio punto di vista, quei passi del libro che possono essere più utili per rispondere alle domande.
Avatar utente
janin43
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 126
Iscritto il: 22 maggio 2010, 6:00
Località: trento

alle 8.00 a oggi alle 13.00 non ho mangiato niente, ma viste le abbuffate tremende del giorno prima non ho certo avuto fame. Bisogno psicologico credo, altrimenti avrei continuato suppongo. Ho mangiato ciliege, fragole e una mela, poi sono andata in bici in piano per 50 km, non sentivo tutta quell' energia che di solito ho sovrabbondante e che mi fa sempre scegliere la salita. Credo però che sia dovuto al forte stress a cui ho sottoposto l' organismo con quell' eccesso fantascientifico di carboidrati e dolci dell' altro giorno. Oggi avevo la lingua bianchissima, segno di tossine in abbondanza che il fisico cerca di eliminare. Al ritorno dalla pedalata ho mangiato carote, passato di piselli e insalata. Ho fatto una camminata in salita col cane ed ero senza forze e con la pancia gonfissima, anche adesso è gonfissima. Penso che la cavolata dell' abbuffata mi stia costando cara, credo ci vorrà più di qualche giorno per ristabilirmi. Intanto provo a mangiare solo frutta e verdura.
Grazie.
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13346
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Dei clisteri in questi casi possono aiutare.
Avatar utente
janin43
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 126
Iscritto il: 22 maggio 2010, 6:00
Località: trento

ma non so dove ho sentito che fanno l' idrocolonterapia. Secondo voi sarebbe una cosa ben fatta ? Che vantaggi può dare? E quella storia del lavaggio del fegato di cui ho letto qui? Cos' è esattamente, può essere pericoloso? Forse che riuscire a fare qualche digiuno non sia sufficiente a ripulire bene l' organismo?
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13346
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

janin43 ha scritto:ma non so dove ho sentito che fanno l' idrocolonterapia. Secondo voi sarebbe una cosa ben fatta ? Che vantaggi può dare? E quella storia del lavaggio del fegato di cui ho letto qui? Cos' è esattamente, può essere pericoloso? Forse che riuscire a fare qualche digiuno non sia sufficiente a ripulire bene l' organismo?
Le tue domande hanno già le risposte in diversi post del forum. Usa la funzione "cerca" del forum.
Avatar utente
janin43
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 126
Iscritto il: 22 maggio 2010, 6:00
Località: trento

Grazie Luciano, oggi già meglio, da mezzo giorno con insalata e fagiolini, mangio domani a colazione. Intanto l' orto che coltivo viene avanti bene.
Avatar utente
robyvac
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 358
Iscritto il: 28 maggio 2010, 6:00
Località: genova

Un' amica che sta facendo la dieta di transizione mi ha riferito ciò che le è successo due giorni fa: al mattino si è svegliata e non avendo fame ha deciso di fare un giorno di digiuno per riprendere a mangiare il giorno seguente a pranzo, Premessa: non ha saltato la cena sostituendola con il clistere come raccomandato sul libro, il giorno dopo il digiuno era anche il giorno precedente all' arrivo delle mestruazioni, e ha pranzato con verdure come consigliato, è andata di corpo durante il digiuno ma dopo nulla.. poi la sera ha mangiato ancora verdura e verso le 3 di notte è stata svegliata da dolori forti alle ovaie, le sono arrivate le mestruazioni abbondantissime, sangue molto scuro, ed è andata abbondantemente di corpo durante la notte, inoltre ha vomitato, poi ha tenuto il dolore fino alle 6 del mattino, è andata nuovamente e abbondantemente di corpo, niente diarrea però, poi ha dovuto prendere un aulin per andare a lavorare. Che ne pensate? Mi ricorda qualcosa che ho letto sul forum che riporta una parte del libro spiegando che dopo un digiuno è necessario avere presto una buona evacuazione per far uscire le tossine e il muco disciolto nell' organismo, anche con un clisma,altrimenti è il sangue a farsi carico dell' eliminazione delle scorie che non sfociano dall' intestino. Nel caso di imminente arrivo delle mestruazioni poi... :? Però un digiunino di un solo giorno..
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13346
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

robyvac ha scritto:Che ne pensate? Mi ricorda qualcosa che ho letto sul forum che riporta una parte del libro spiegando che dopo un digiuno è necessario avere presto una buona evacuazione per far uscire le tossine e il muco disciolto nell' organismo, anche con un clisma,altrimenti è il sangue a farsi carico dell' eliminazione delle scorie che non sfociano dall' intestino. Nel caso di imminente arrivo delle mestruazioni poi... :? Però un digiunino di un solo giorno..
E chi lo sa.... Non c'è un essere umano sul pianeta e poi nelle esperienze riportate, per di più non dalla persona stessa, non si sa ma se sono stati elencati tutti i fattori coinvolti e non si riesce mai a sapere cosa è effettivamente successo.

Il fatto di prendere un aulin per poter lavorare è stata una scelta, non un percorso obbligatorio e necessario.:wink:
Avatar utente
robyvac
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 358
Iscritto il: 28 maggio 2010, 6:00
Località: genova

luciano ha scritto:
robyvac ha scritto:quote]

Il fatto di prendere un aulin per poter lavorare è stata una scelta, non un percorso obbligatorio e necessario.:wink:
Hai ragione, mi sono espresso male. Io non prendo aulin da anni ma non ho mai avuto mestruazioni dolorose :D Mai mascherare le scelte sotto nomi come NECESSITA' o BISOGNO, concordo :wink:
Avatar utente
robyvac
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 358
Iscritto il: 28 maggio 2010, 6:00
Località: genova

Ehm, non ho mai avuto mestruazioni e basta.. sono un maschietto :lol:

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi
  • Informazione

L'Opera completa di Arnold Ehret: sei libri
Qui trovi la descrizione di ogni libro di Ehret: I sei libri di Arnold Ehret