bruciature di sigaretta

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
bernarasta
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 50
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 6:00
Località: livorno

16 maggio 2007, 0:13

scusate il titolo del post, ho letto il regolamento è questo non sarebbe proprio ad hoc, però per l'appunto oggi una mia amica con questo termine si è riferita a una infezione (non so come chiamarla sinceramente..) che gli è comparsa sul viso, e che sembrava a una bruciatura di sigaretta. la coincidenza è che io da una cosa del genere ne sto giustappunto "uscendo", visto che questi arrossamenti mi sono arrivati in un pomeriggio, e in pochi giorni sono evoluti in bolle, poi assorbite, e ora senza più croste, è rimasta la "pellicina" rosa appena fatta. il decorso è stato simile a quello di una bruciatura di sigaretta (anche la forma, circolare), tanto che io stesso avevo pensato a queste cose con lo stesso termine. ecco perché il commento della mia amica mi ha fatto pensare. ho cercato un pò su internet, e i riferimenti alternativi parlano di morgellons nei casi più gravi, di reazione ad agenti esterni (genericissima e per niente chiarificatrice) nei migliori. ho trovato qualcosa in proposito in alcuni siti che parlano di scie chimiche, come reazioni ad eventuali agenti tossici rilasciati da queste aviocisterne. io non mi sbilancio, so che la pelle è il primo organo con la quale si tenta di espellere tossine sedimentate, e personalmente, possono essere anche il risultato di qualche notte di bagordi. vorrei sapere qualche impressione. grazie francesco
Avatar utente
winblus
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 171
Iscritto il: 9 giugno 2006, 6:00
Località: Milano

29 maggio 2007, 23:55

Ciao berna indipendentemente da come lo si voglia chiamare questo tipo di "sfogo"...... è un bene che sia venuto fuori.
Sicuramente all'interno ci saranno una serie di tossine e acidi che non vedevano l'ora di uscire....pensa solo a cosa si potessero trasformare all'interno, magari li da anni a corrodere parti vitali. 8O
Non ti preoccupare, continua a seguire la dieta e mi raccomando fai i clisteri che ti aiutano a smaltire meglio questi acidi e un mio personale suggerimento, prendi in più anche delle vitamine, ovviamente naturali, oltre a integrare quelle che ti danno frutta e verdura.
Tienici aggiornati.

Un abbraccio,win
...ogni cosa sta percorrendo la strada verso la meta.
Avatar utente
bernarasta
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 50
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 6:00
Località: livorno

17 giugno 2007, 12:46

ciao winblus, mi scuso per il ritardo, ma gli esami mi hanno allontanato un pò da internet. infatti penso che tu abbia ragione, al di là delle ipotesi, la realtà è che questo sfogo se n'è andato abbastanza rapidamente. e tutto mi fa presupporre che fosse una crisi di disintossicazione. certo da cosa non lo so. cmq in quel periodo feci alcuni giorni più depurativi con succhi diguno e clisteri, e il risultato non si è fatto attendere. grazie mille e un abbraccio
Avatar utente
arca
Veterano
Veterano
Messaggi: 980
Iscritto il: 30 luglio 2006, 6:00
Località: prov. di Siena
Contatta:

17 giugno 2007, 19:50

bernarasta ha scritto:e il risultato non si è fatto attendere
Quando le cose si fanno bene i risultati di valore sono inevitabili.
Bravo.
Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso.

IDEALANDIA

Immagine
Rispondi
  • Informazione