Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
da Penny
#89979
Ciao a tutti!

Ho scoperto da poco le opere di Ehret quando una mia amica mi ha consigliato la DSM. Mi sono comprata subito il libro e in poco tempo l'ho finito! Mi ha molto colpito, anche perché è da qualche anno che sto approfondendo i miei studi di alimentazione e cercando di migliorarla progressivamente: riducendo la carne, il latte, acquistando il più possibile alimenti biologici se non biodinamici, sostituendo man mano cereali/farine raffinate con le varianti integrali e lo stesso passando da zuccheri raffinati a dolcificanti più naturali come il miele.

La cosa che però mi stupiva è che non ho notato grandi migliorie a livello fisico, e finalmente la lettura del libro sulla DSM mi ha spiegato il perché: non si cancella di colpo quello che si è accumulato in una vita.. E per di più in tutti i libri che sto leggendo c'è un po' di confusione... Un'altra cosa che mi ha colpito della teoria di Ehret è che ha spiegato una mia intuizione: ho notato che la salute delle persone intorno a me, la mia compresa, ha sempre una tendenza ad un leggero e costante peggioramento, e tutto torna con la teoria della costipazione, che può solo aumentare e quindi peggiorare la situazione.

Tornando alla mia presentazione, dal punto di vista della salute direi che mi posso definire "sana", anche se dopo aver letto il libro di Ehret ho cambiato un po' idea! :lol: Ho qualche piccolo fastidio che mi tortura da sempre e pian piano aumentano. Niente di grave, ad esempio ho una dermatite o psoriasi (ogni dermatologo ha la sua teoria) da quanto avevo 10 anni, una leggera sensazione di orecchie tappate perché qualche anno fa ho avuto un'otite che non è mai completamente guarita, nonostante io sia andata da più di un otorino e piccoli altri disturbi... Un altro piccolo dettaglio, che mi ha spinto a studiare ancora di più una dieta adatta a me, è che sono sempre fiacchissima.. ok, c'è in parte un motivo: ho due piccole pesti di quasi 4 anni il primo e 1 e mezzo il secondo! Però sono alla ricerca di un cambiamento di dieta/stile di vita che mi faccia essere più attiva.

Ho iniziato due settimane fa la dieta di transizione ma sono calata un po' troppo di peso e visto che già non partivo da un gran peso (ora sono 44 kg per 158...) ho pensato che forse era meglio studiare un po' di più l'argomento e ho lasciato un attimo perdere la dieta.. E poi ho trovato questo forum! E quindi mi piacerebbe in parte appunto chiedere consiglio a chi ci è già passato e un altro argomento che mi sta molto a cuore è la dieta infantile... Sto leggendo di tutto ma l'idea che un'alimentazione che possa davvero far star bene i miei bimbi, e niente più 4 mesi di raffreddore/influenze in inverno, sia l'opposto completo di quanto dicono la maggior parte dei pediatri mi destabilizza tantissimo!

Un saluto a tutti! :)
Ortopanoramica Maria

Devi fare entrambe le cose. Lascia perdere i vari […]

Salve a tutti

Sono Daria, ho 32 anni e ho conosciuto la scienza […]

Libri di Arnold Ehret