Arnold Ehret Italia

Orgone e orgonite (aiutatemi a trovare una descrizione migliore...)

Moderatore: luciano

#42804
Ciao a tutti,
seguo da qualche tempo con enorme piacere questi scambi di esperienze e consigli pratici riguardo la mitica orgonite!
inutile dire che mi stò appassionando molto e non vedo l'ora di sperimentare....proprio duranrte questi giorni di ferie,ho iniziato a cercare gli ingredienti per creare "l'opera alchemica":-)
Non ho avuto nessun problema a reperire i trucioli, idem per i stampi ,ma stò facendo veramente una sudata per trovare la famosa resina liquida.
Sia epossidica che al poliestere (in versione liquida) mi sembrano veramente impossibili da trovare;
Sono andato in centri commerciali del settore,Brico,Obi,Fai da te,grandi ferramenta della mia zona,ma non riesco a trovarla;
Ho guardato infine su Ebay e lìovviamente c'è,ma le spese di spedizione sono pari o maggiori del costo della resina;
Per cui mi sono detto ma perchè non creare un gruppo d'acquisto per la resina? magari al poliestere...
Potrebbe essere un buon modo per diffindere anche la cultura del gifting!
Fatemi sapere cose ne pensate
grazie
un saluto particolare a Luciano e Vittorio :D
Avatar utente
By aran
#42909
Ciao Aquilotto, la resina si trova abbastanza facilmente se vivi vicino ad una città di mare: io la trovo al porto ed è di buona qualità. Prendo quella al polistere perché quella epossidica ha davvero dei costi assurdi. In ogni caso, dal ferramenta si trova abbastanza facilmente, a prezzi abbordabili, ma non tanto se si decide di fare molta orgonite.

La Chimica Strola vende della ottima resina viola a prezzi contenuti. Conoscono cosa sia l'orgonite perché molti la comprano appunto da loro, basta dire di volere proprio quella che comprano i gifters. Qui il link:

http://www.paginegialle.it/strolachim

A me non conviene comprarla perché costa troppo la spedizione, ma so che se si vive al nord i costi vengono notevolmente abbattuti. Si può provare a scrivere, comunque.

Certo, se si fa un acquisto di gruppo la cosa converrebbe davvero.

Saluti
By Aquilotto
#42928
Ciao Aran,grazie per il tuo link;
finalmente ho trovato un negozio di nautica che vende la resina ad un prezzo decente: 9 euro circa al kg,e 45 euro viene la confezione da 5 kg che ho acquistato; non mi sembra male...ma chiaramente se ci si mette insieme e si fà una proposta di acquisto di grandi numeri direttamente al fabbricante...potrebbe essere molto più economica la cifra.

Pensavo,si potrebbe con l'occasione creare una sorta di mappa dei gifter così da allargare e rafforzare il gruppo...non sò dico!

Mi chiedevo Vittorio solo una cosa:
Ma esiste una resina in natura che vada bene per fare l'orgonite ma che sia anche di derivazione naturale e quindi bio compatibile?
grazie
Avatar utente
By aran
#42930
Ciao Aquilotto, non è male il prezzo, ma puoi trovare di meglio. Prova al link che ti ho dato la prossima volta perché se non sei troppo lontano anche con il costo della spedizione dovresti rientrare.

Attento alla quantità di catalizzatore quando fai l'orgonite; con questo caldo puoi tranquillamente scendere all'1% per litro (10ml, ma 12ml vanno bene lo stesso, misura con una siringa). Con uno stecchetto gira bene per 4 - 5 minuti e poi versi gradualmente alternando resina e trucioli (con lo stecchetto smuovi per evitare che si facciano bolle d'aria, cosa da evitare nell'orgonite) e posizionando il cristallo verso la metà.

La mappa dei gifters? :roll: :D In Italia abbiamo deciso di muoverci senza fare troppa pubblicità dei luoghi giftati, anche perché, e questa notizia arriva certa dalla Spagna, sembra che cerchino l'orgonite, almeno intorno alle grandi installazioni HAARP montane. Questo non mi stupisce, notizie simili arrivano anche dall'America. :!:

Per la resina naturale darei chissà cosa per procurarmi dei chili di resina di albicocco, ciliegio o pino. L'orgonite fatta con la resina naturale va benissimo da tenere in casa, ma sarebbe uno spreco per il gifting. Posso fornire un tutorial per poterla fare. 8)

In ogni caso, la resina al poliestere non è tossica una volta catalizzata, ne sia da riprova il fatto che viene usata nelle imbarcazioni, ma è stata anche analizzata da laboratori in Brasile e Sudafrica che ne hanno determinato la non tossicità.

Buona orgonite, Aquilotto.
By Aquilotto
#43681
Caro Aran,
scusami se rispondo solo ora;
ho fatto delle lunghe vacanze :-)
grazie per i tuoi preziosi consigli,anche a me piacerebbe tanto poter utilizzare della resina naturale...un pò per motivi ecologici ma anche perchè credo che a contatto con la pelle la resina "industriale"non sia il masssimo come avviene per i ciondoli.
Il tuo tuturial insomma per realizzare la resina la naturale sarebbe più che gradito!!

comunque ho realizzato la mia prima orgonite già da un paio di settimane:
ho subito notato degli effetti sul mio corpo,tipo come quando mi sottoponevo a trattamenti di pranoterapia.e tenendola vicino la mia testa mi sembra che riposo meglio.

L'esperimento col ghiaccio non è stato molto eclatante invece.
ho messo una ciotola di alluminio con acqua di rubinetto,sopra l'orgonite,ma non si son visti grossi risultati apparte la "nebbia" che si forma al centro del cubetto del ghiaccio.(che penso si formi sempre).
capisco che detto così è difficile giudicare;
volevo solo dire che sono sicuro di aver seguito tutte le semplici istruzioni del tuo primo tuturial.
un saluto
Mauro[/img]
Avatar utente
By aran
#43698
Ciao Aquilotto, al momento non posso caricare le mie foto dell'esperiemnto fatto con l'acqua (che deve essere demineralizzata) perché sto usando un computer che mi è stato prestato quindi, appena il mio sarà riparato te le mostrerò, così come riporterò il tutorial per fare l'orgonite con la resina naturale.

Una persona che ha fatto un esperimento col ghiaccio con l'acqua giusta (si deve anche sbrinare la ghiacciaia) mi ha mandato delle foto veramente chiare del ghiaccio con e senza orgonite. La differenza era più che evidente.

A presto, comunque!

(L'orgonite non inquina, tra l'altro :D )
Avatar utente
By aran
#44120
Salve a tutti,

posto le foto dell'esperimento fatto col ghiaccio. Come dicevo nel post precedente, bisognerebbe sbrinare la ghiacciaia per ottenere un effetto chiaro che rilevi il flusso di orgone rilasciato dal dispositivo (un TB va benissimo) che si usa.

L'esperimento in questione è stato fatto con l'acqua piovana, m, come dicevo, l'acqua demineralizzata va benissimo. Personalmente, non ho mai fatto un esperimento del genere, ma le foto che vado a postare sono di un mio TB.

Ecco come è stato posizionato il bicchiere con l'acqua sopra il TB nella ghiacciaia:

Immagine

Risultato con acqua piovana:

Immagine

Con acqua demineralizzata:

Immagine

Ghiaccio senza orgonite:

Immagine

Spero di postare oggi un tutorial per fare l'orgonite con la resina naturale.

Vittorio
By Aquilotto
#44137
Grazie mille Vittorio per aver postato i tuoi esperimenti eseguiti con criterio;
approfitto per chiederti se hai mai provato a far fotografare con la Kirlian l'orgonite? immagino si debbano avere dei bei riscontri... :o
a presto
Mauro
P.S. aspetto con tutta calma il tuturial della "natural/resina"
Avatar utente
By aran
#44141
Ciao Aquilotto, le foto dell'orgonite eseguite con la tecnica Kirlian sono semplicemente stupefacenti e dimostrano incontrovertibilmente ciò che affermava Reich e, cioè, che l'orgone emana una luce blu.

In questo link si vede molto bene la cosa (sono le foto della mano col TB):

http://www.davidicke.com/forum/showthread.php?t=69715

Assolutamente notevoli sono queste altre due foto, a metà del link, che mostrano le impronte delle dita con e senza orgonite: la differenza è evidente:

http://www.soul-guidance.com/health/orgonite.htm

Tutorial orgonite con resina naturale

Ho trovato il tutorial per fare l'orgonite con la resina naturale, era nei meandri del mio PC :D

La cosa più importante è mischiare la resina fusa (e precedentemente filtrata) col metallo perché, quest'ultimo, col suo calore, la mantiene liquida. Il tutorial fu scritto a suo tempo da un gifter del nord ed è molto ben fatto, devo dire.

Posto che l'orgonite fatta con la resina al poliestere non è affatto tossica (ricerche di laboratorio), sarebbe un peccato fare gifting con quella fatta con la resina naturale quindi, questi dispositivi si adattano benissimo ad un uso domestico.

Ho visto una volta un cono fatto con resina naturale e devo dire che era molto bello, oltre ad avere quel profumo di bosco inconfondibile.

Ecco il tutorial, integralmente come fu scritto:

Tutorial resina abete


1)
Devi andare in boschi di conifere : pino, pino marittimo, larice, abete ( no cipresso o cedro ).
Guarda sui fusti delle piante dove ci sono lacerazioni e li le piante perdono resina. La resina si consolida in grumi che solidificano e diventano duri.
Devi raccogliere quelli.
Per staccarli e raccoglierli prendi una bottiglia d'acqua di plastica e tagliala a metà e procurati una spatola di ferro da stucco ben dura.
Con quella vai bene a staccarla e a farla cadere nella bottiglia.
Quando la bottiglia è piena puoi buttare tutto il contenuto in un sacchetto di plastica.
N.B.: raccogli tutto e non porti problemi su pezzi di corteccia, sporcizia varia ecc. ecc. !!!

2)
Quando hai finito la raccolta devi fonderla una prima volta per separare la resina dalla sporcizia.
Per farlo ti servono:
- 1 Fornello a gas da camping
- 1 Pentola grande di qualsiasi tipo, meglio se vecchia e da buttare
- 1 Pentola dove stivare la resina "filtrata".
- 1 Colino a maglie strette per filtrarla (come quelli da latte). Il colino deve essere grande, il più grande che riesci a trovare.
Prendi la resina grezza che hai raccolto e mettila dentro alla pentola di fusione e mettila sul fuoco fino a quando diventa completamente liquida.
Attenzione: deve diventare completamente liquida e ribollire.
Poi versala nel colino in modo che venga colata nella seconda pentola.
Quando non cola più elimina la rimanenza e procedi con la fusione.
Fatta questa operazione hai la resina pronta per fare l'orgonite. Puoi anche lasciarla che si indurisca e rifonderla in un secondo tempo.

3) Fusione dell'orgonite.
Dopo diversi errori e tentativi sono arrivato alla soluzione ottimale.
Il metodo giusto da usare per la resina di abete è di scaldare la resina e mandarla in fusione aggiungendoci il metallo nella pentola di fusione prima di versarla sullo stampo. Il tutto (alluminio e resina) deve essere alla stessa temperatura.
In questo modo il risultato sarà un'orgonite compatta come una pietra e da anche il vantaggio di poter operare con calma perchè con il metallo dentro la temperatura si mantiene molto di più e la resina resta liquida per molto tempo (comunque puoi sempre scaldarla ancora e rimandarla in fusione).

Quindi prepara gli stampini, cristalli, spirali e quant'altro si voglia mettere nell'orgonite (vedi i tutorials specifici) e versa la mistura un cucchiaio alla volta e non travasando direttamente dalla pentola.
Mano a mano che lo stampino si riempie fare in modo che ci sia il giusto mix di metallo e resina (questo non riesco a spiegartelo devi provare da solo, comunque ti dico che va raccolto con il cucchiaio più metallo che resina, e comunque mano a mano che sali verso l'alto con la fusione fai in modo che il metallo arrivi fino alla superficie).
Alla fine completa facendo in modo che nessun truciolo di metallo sbordi dalla superficie.

Ci mette ca. 2/3 ore per raffreddarsi ed è meglio che aspetti il giorno dopo per toglierla dallo stampo.

Per TB o HHG ti consiglio di usare stampi in gomma oppure in cartoncino sigillato esternamente molto bene con scotch di carta. No plastica o vetro perchè non si stacca.

Se usi stampini di cartoncino quando lo scarti puoi ripassare la superfice dell'orgonite con un coltello arroventato in modo che diventi lucida e trasparente.
By Aquilotto
#44160
Aran sei un grande!
GRAZIE
un salutone
Mauro

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret