Arnold Ehret Italia

Qui si possono proporre ricette della Dieta Senza Muco e di Transizione

Moderatore: luciano

Avatar utente
By arco
#45202
niente lievito e niente farina...come fare allora il pane? impossibile, ma il pane è qualcosa di insostituibile, posso eliminare la pasta, la pizza, il riso, ma il pane è un supporto per spalmare creme...è veramente molto.
per prima cosa mi sono buttato nel PANE ESSENO, ora chiamato anche pangermoglio, la ricetta è presente nel ricettario che ho già postato. ma la mia ricerca è andata avanti ed ho trovato anche una ricetta per fare il pane con la farina di grano saraceno, che ricordo per chi non lo sapesse, non è un cereale e quindi non contiene amido, o almeno ne contiene uno differente, più semplice. qui cedo la parola agli esperti, mi piacerebbe capire bene che cosa esattamente contiene il grano saraceno. comunque di fatto non lega molto, quindi non essendo colloso, non ha muco, o almeno ne ha molto poco rispetto alla farina di grano. secondo le mie ricerche tutti sostengono che non si può fare il PANE CON GRANO SARACENO senza aggiungere altre farine. ma ovviamente io non ci ho creduto, ma ci ho voluto provare....ebbene: l'impasto è lungo da fare, non lega molto, ma se si fa in modo delicato viene, poi si può mettere in forno, meglio non fare una pagnotta, ma qualcosa di sottile e largo, comunque nel forno per mezz'ora a 220 gradi, non molto saporito, ma pane, poi lo si potrebbe rendere migliore.
il gran finale è mischiare i due pani, magari esiste già.
il PANGERMOGLIO CON FARINA DI GRANO SARACENO!!!
come l'ho fatto io:

ho fatto germogliare il grano e l'ho passato col minipimer, la seconda volta che l'ho fatto ho messo anche dei semi di girasole germogliati, poi ho messo un pizzico di sale, operazione superflua, infatti la seconda volta non l'ho fatto, ho messo della curcuma, mi piace molto, e la seconda volta anche dei pomodori secchi, sempre passati al minipimer, poi ho aggiunto acqua e farina di grano saraceno e pazientemente impastavo, la consistenza è ovviamente differente dall'impasto di farina di grano, ma si impasta bene, aggiungendo poco alla volta farina, poi ne faccio una pagnotta, gli ho fatto con un coltello una croce sopra e via nel forno a 220 gradi. i tempi di cottura e la temperatura sono in via sperimentale, comunque almeno mezz'ora. il pane viene croccante fuori e morbidissimo dentro, è molto dolce. adesso sto provando ad allungare i tempi di cottura ma abbassando la temperatura a 180 dopo 20 minuti a 220. se qualcuno scopre come farlo meglio...faccia sapere.
ah non lo mangio caldo, ma lo avvolgo in un panno e lascio raffreddare, ma molte operazioni sono solo riflessi meccanici delle operazioni che si fanno nella preparazione del pane normale, magari inutili, magari caldo è buono e salutare....
ciao .
Avatar utente
By mauropud
#45204
arco ha scritto:niente lievito e niente farina...come fare allora il pane? impossibile, ma il pane è qualcosa di insostituibile, posso eliminare la pasta, la pizza, il riso, ma il pane è un supporto per spalmare creme...è veramente molto.


Hai provato con le coste di sedano?
Funzionano benissimo con le creme di verdure! :P
Avatar utente
By ursamajor
#45217
mauropud ha scritto:Hai provato con le coste di sedano?
Funzionano benissimo con le creme di verdure! :P


Ed in piu' risparmi anche tempo, energia...e salute. :wink:

Certo un sedano mi dirai non mi dà lo stesso appagamento della mia pagnotta, ma alla fine in questo sentiero di crescita si dovranno lasciare alle spalle i cibi dell'onnivorismo compresi i vari pani di tutte le farine possibili, per sapori di cibi più eterei, liberanti e completamente digeribili come quelli della frutta.
Ricordati che il nostro attaccamento ad esempio al pane è dettato solo ed esclusivamente da una dipendenza cronica di decenni al cibo cotto in generale ed alle farine nello specifico.
Negli anni si verrà a realizzare che solo la frutta e la verdura sono il cibo proprio dell'uomo. Ma per iniziare sembrerebbe proprio un ottimo pane per la transizione!
Ultima modifica di ursamajor il 22 ottobre 2010, 15:39, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By mauropud
#45244
ursamajor ha scritto:Certo un sedano mi dirai non mi dà lo stesso appagamento della mia pagnotta


Devo dire che quando mangio sedano con guacamole mi riempie abbastanza e dopo una certa quantita' devo smettere! :D
Avatar utente
By ursamajor
#45250
Caro Mauro, esco un po' dal topic, ma vorrei sapere come fai la salsina di guacamole..ho visto un p'o' di immagini in rete e mi è venuta curiosità e voglia di assaggiarla.. :lol:

P.S. scusa tanto, con la funzione "cerca" ho trovato la tua ricetta con tanto di immagine!! Grande Mauro :wink:

Questo forum è così vasto che è meglio cercare qualcosa di nostro interesse prima qui e poi su Google!!! :D
Avatar utente
By mauropud
#45257
Provalo Ursa, vedrai che non te ne pentirai! :D :P
Avatar utente
By ursamajor
#45460
Provata questa sera in formato ridotto con un solo avocado, l'ho finita tutta con sedani, cetrioli e carote...buona ai massimi livelli!! :P
Progetto già di farne in quantità industriali per una cena che stava organizzando mia moglie la prossima settimana.
Grazie Mauro della dritta.
Avatar utente
By mauropud
#45488
ursamajor ha scritto:Provata questa sera in formato ridotto con un solo avocado, l'ho finita tutta con sedani, cetrioli e carote...buona ai massimi livelli!! :P
Progetto già di farne in quantità industriali per una cena che stava organizzando mia moglie la prossima settimana.
Grazie Mauro della dritta.


Di nulla, cerchiamo di trasmettere conoscenza! :D

Se vinco al lotto mi apro un ristorante vegetariano e faccio lo chef di riserva a tempo perso! :lol:
Avatar utente
By ursamajor
#45490
mauropud ha scritto:Se vinco al lotto mi apro un ristorante vegetariano e faccio lo chef di riserva a tempo perso! :lol:


Non è malvagia come idea, ci ho pensato anche io in questi anni che in cucina ho 'sfamato' la famiglia...cucinare per gli altri cibi che non fanno troppo male e vederli mangiare è appagante e mi sta appassionando, ma ho pregato mia moglie che adesso ha finito i suoi impegni di studio (si laurea la prossima settimana con la cena famosa in cui voglio fare guacamole per tutti! :wink: ) di ritornare lei a far da mangiare, altrimenti rischio di cascare in vecchie abitudini, le tentazioni per me sono troppe; la sera è un periodo troppo delicato ancora per me...rischio di rovinare tutto senza nemmeno accorgermene!
By Saretta
#45573
arco ha scritto:il PANGERMOGLIO CON FARINA DI GRANO SARACENO!!!


La tua idea mi sembra buona ;-) il grano saraceno non è un cereale, e anche se fatto di amidi, non sono collosi come quelli dei veri cereali o del riso.
Tempo fa mi sono state offerte delle palline crudiste di datteri e grano saraceno ammollato. Erano ottime.

...arco sei di Arco :?:
Avatar utente
By arco
#45746
grazie,
devo dire che è veramente buona, ora mi sto un po' sbizzarendo coi gusti e le spezie (curcuma, peperoncino, origano...), l'ultima volta ho messo i capperi, un po' di salsa di soia e le olive oltre i soliti pomodori secchi, veramente buono, una fettina a pasto. anche se ovviamente il pangermoglio da solo è meglio. però così dura di più e ce n'è di più.
comunque non sono di Arco, mi chiamarono arco ad un incontro rainbow, il mio nome è marco, cade il principio, cioè la m e rimane l'arco che con la freccia può centrare il bersaglio, lo scopo e non peccare. perchè peccare significa letteralmente: mancare il bersaglio. piccola disquisizione non alimentare...
scusa/te
grazie
arco

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret