Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

By carlazzo
#54808
salve, ho cominciato la dieta di transizione circa 5 mesi fa ma preso da qualche incertezza, talvolta spaventato dal veloce dimagrimento, devo dire che non sono stato sempre costante nel regime alimentare alternando a periodi di disciplina altri in cui ritornavo se pure con parsimonia a vecchie abitudini. ho fatto un digiuno di tre giorni per trarre una diagnosi come descritta dal professor Ehret e dopo questo breve digiuno sentivo i reni affaticati e gonfi. Un mese fa ho avuto una trombosi emorroidaria che ha debilitato per alcuni giorni la mia vita non potendo più svolgere attività motorie. Non sapendo come reagire dopo una settimana ho purtroppo fatto una cura con medicinali.
dal giorno stesso in cui ho avuto questa trombosi le mie feci sono diventate gialle e decomposte e ho perso quasi 6 kili in un mese nonostante ero gia 69 kili per una altezza di 173 cm e avevo perso 13,5 kg nei mesi precedenti. per alcuni giorni ho avuto anche diarrea e non sapendo cosa fare ho quasi eliminato frutta e verdura per qualche giorno aumentando la dose di cereali per poi tornare a una dieta ricca di frutta e verdura. Inoltre ho cominciato a perdere lo "stimolo" della defecazione. Non voglio dire che non vado regolarmente di corpo ma avverto che talvolta non mi libero totalmente. Percepisco in questo frangente come una mancanza di pressione. Detto in parole povere non mi capita più di dover correre per andare al bagno e ciò perchè lo stimolo non è mai abbastanza forte se pure c'è.
spaventato dall eccessiva perdita di peso nell'ultima settimana ho preso a mangiare di più e ho reintrodotto una maggiore quantità di legumi che già mangiavo ma in misura ridotta e di rado ho ripreso a mangiare carne e pesce senza pero smettere di mangiare molta frutta e verdura cotta e cruda. So che mi direte che cio che ho fatto è scorretto ma mi sono trovato in un punto in cui non sapevo piu cosa era meglio fare.
Da tre giorni le feci sono tornate ad essere più scure ma non posso dire se la perdita di peso è cessata. resta un sintomo che invece dall'inizio di questa vicenda si sta amplificando proprio negli ultimi giorni e cioè un forte gonfiore addominale che avviene durante la digestione dei pasti e resta fino a che non ho evaquato. Stamane è rimasto anche nonostante l'evaquazione.

Sarei felice di ricevere qualche illuminazione a riguardo di tutto questo.
grazie
Avatar utente
By bactabeven
#54809
CIao :D
I reni affaticati dopo il digiuno io li vedo come affaticati dall'eccessivo scioglimento delle tossine, e il conseguente surplus di lavoro a cui li hai sottoposti.
La paura e l'incertezza l'ho avuta anche io, e il mio rimedio migliore è stato ritornare sui miei passi con buona pace di tutto e di tutti, poi con un po di rincorsa, sono rientrato nel Sistema di GUarigione col mio ritmo - ognuo ha il suo ritmo :D
Per le emorroidi, cercqa nel forum, mi sembra che è stato già scritto che degli impacchi di argilla aiutano
Il colore delle feci si è un po' ristabilito da quanto scrivi, ma il gonfiore io lo assocerei a una fermentazione di ailmenti zuccherini come la frutta, che viene a contatto con qualcosa che ancora non sei riuscito a espellere dal corpo...
Una domanda: la trombosi emorroidale è una emorragia o piuttosto una raggrumazione del sangue nelle vene?
Avatar utente
By paolino87
#54811
In genere il colore giallo non delle feci ma addirittura a volte di tutto il corpo è dovuto al fegato. Poi è anche vero che fegato e reni lavorano "in coppia".

In ogni caso se state male rallentate, non vi fate venire sensi di colpa.
Avatar utente
By davide32
#54812
paolino87 ha scritto:In genere il colore giallo non delle feci ma addirittura a volte di tutto il corpo è dovuto al fegato. Poi è anche vero che fegato e reni lavorano "in coppia".

In ogni caso se state male rallentate, non vi fate venire sensi di colpa.
digiuno digiuno digiuno solo digiuno e tutto si ripristina :D :D :D
Avatar utente
By paolino87
#54815
Davide quello che dici è vero, però una cosa te la voglio dire, magari te che pratichi questa alimentazione da anni ormai ti sei molto ripulito, magari per te può essere utile un digiuno, per chi invece come noi che abbiamo cominciato da qualche mese insieme al digiuno dobbiamo fare qualche pratica o adottare qualche trucchetto se non vogliamo ritrovarci ad annaspare nelle nostre tossine in casi di grave intasamento come questo.
Ti dico una cosa senza cattiveria perchè vorrei comprendere meglio da te che hai più esperienza:
leggendoti a volte sembra che ti sei dimenticato di come si stava prima.

Io ridurrei l'alimentazione se ci fossero effetti molto terrorizzanti come questo e se c'è anche dolore ridurrei le eliminazioni con qualche tecnica, ma il digiuno a volte il corpo non ha la capacità di reggerlo specie quando già intossicato.
Ciao :)
Avatar utente
By davide32
#54818
l'innerclean e tute le pratiche che conosci sono la cosa migliore e tanta tanta buona volonta' e consapevolezza nel credere in questa alimentazione :D

io a volte sono ripetitivo ma ho provato quasi tutto e possodirti che nella semplicita' e nella testa e buona volonta' nel seguire il sistema ce' la chiave di tutto ...la transizione (verdura prima di un pasto mucoso),patate ...aiutano ad arrivare a stare meglio ; il diguno della non colazione lo puoi fare benissimo :D


lascia stare che ho piu' esperienza io ho sofferto talmente tanto che quando ho letto il libro e perseveras triunfaris mi hanno portato a fare una transizione che mi permette di avere alti e bassi ma cado e mi rialzo e sono felice che non vado piu' dal medico e non ho piu' male a niente nemmeno post palestra .

non e' questione di anzianita' lascia stare ne so meno io che te di tisane ... :D
Avatar utente
By paolino87
#54819
Grazie della risposta :)

Mi hai fatto venire in mente che un grande uomo una volta disse che una persona sana e forte non è quella che non si ammala o cade mai, ma quella che ammalandosi o cadendo riesce sempre a rialzarsi.
By Saretta
#54821
Ciauu Carlazzo (。◕‿◕。❤)
La mia storia è diversa dalla Tua, pero' capisco come ci si sente quando per un qualsiasi motivo di salute si ha un rapido dimagrimento, e le incertezze sul cosa mangiare o non mangiare si presentano. La transizione, secondo me, non dev'essere solo alimentare, ma anche mentale.
Ogni persona si evolve (e guarisce) a modo suo. Difatti Ehret parla di "transizione" in senso molto ampio, e ti fa capire tra le righe, che anche l'aspetto spirituale di cio' che sta avvenendo nel nostro corpo è importante.
Se vivi il processo di guarigione dalla malattia come una scoperta delle leggi della Natura, e resti sereno, in Pace con Te stesso, vedrai che anche il tuo corpo, pian piano, reagirà meglio alla disintossicazione e rigenerazione.
La paura è la peggior consigliera, e a parer mio, non è mangiando carne che ti sentirai piu' tranquillo. Anche Ehret negli esempi di transizione alimentare non mette la carne. Ma non è una critica la mia verso di te. Te stai facendo del tuo meglio, e si sente! :D
Io personalmente condivido un po' con tutti i consigli che ti sono stati dati dagli altri amici Ehretisti. Ma te segui il tuo istinto, prendi cio' che senti buono per te da questo forum, e vai avanti per la tua esperienza di vita. Che nel bene e nel male, in salute o malattia, è già meravigliosa.
(✪ื‿✪ื)
PS: ciao a tutti bella gente, scusate se sono sparita da questo meraviglioso forum.. ma sono stata rapita dai frutti OGM!! :mrgreen:
Per fortuna Davide32 è stato il mio salvatore!! :mrgreen:
By carlazzo
#54825
Una domanda: la trombosi emorroidale è una emorragia o piuttosto una raggrumazione del sangue nelle vene?[/quote]

può derivare da un'ostruzione nel mio caso della vena "porta" che sarebbe quella che arriva al fegato. Sono dei coaguli di sangue che fanno gonfiare l'emorroide; essendoci un ostruzione si può arrivare ad avere delle perdite di sangue come è successo a me. Purtroppo io ho avuto paura che questi coaguli non si sarebbero sciolti senza una cura medica e quindi ho fatto uso di un medicinale.
grazie della cortese risposta
By Saretta
#54827
Lo ammetto.. io di malattie gravi, in generale, ne so' veramente poco.
A leggere certe cose rimango un po' cosi ---> 8O 8O 8O
e mi rendo conto che le cose che do' scontate per me non devono esserlo per gli altri. Ammiro molto le persone che come Carlazzo lottano per salvare la propria salute, e crescere in senso generale, perchè conosco anche coloro che a suo modo "amano essere malati", che nonostante io li ami profondamente, non riesco a capire il loro approccio autodistruttivo.
Ti auguro buona guarigione Carlazzo ^_^
By carlazzo
#54828
scusate ho dimenticato un particolare importante. Prima di cominciare la dieta soffrivo di dolori alle articolazioni (dita, ginocchio,anca e tra le scapole) ma da quando ho avuto la trombosi emorroidaria questi disturbi sono rimasti lievemente solo sul dito mignolo destro.
By carlazzo
#54829
paolino87 ha scritto:In genere il colore giallo non delle feci ma addirittura a volte di tutto il corpo è dovuto al fegato. Poi è anche vero che fegato e reni lavorano "in coppia".

In ogni caso se state male rallentate, non vi fate venire sensi di colpa.



si è vero deriva dal fegato e il giallo nelle feci può dipendere dal liquido della bile che si riversa negli intestini in modo eccessivo. Questo può condurre a un male assorbimento delle proprietà nutritive e quindi a un calo improvviso del peso e stati di debolezza fisica e mentale come è successo a me
Avatar utente
By davide32
#54830
PS: ciao a tutti bella gente, scusate se sono sparita da questo meraviglioso forum.. ma sono stata rapita dai frutti OGM!! Mr. Green
Per fortuna Davide32 è stato il mio salvatore!! Mr. Green
:D :D anche se qualcuno ha raggiunto dei traguardi ricordiamoci che ce' gente che e' partita senza seguire una bussola ben precisa come noi e si ritrova disorientata ed e' li che si vede che non bisogna essere egoisti ma aiutare sempre il prossimo perche' prima al suo posto c'eravamo noi :D :D :D

continuare a seguire il forum e' utile per noi steessi e per tutti anche quando sembra che l'ostacolo sia superato ci si perfezionera' sempre in meglio per fare il salto con l'asta :D :D ed arrivare sempre piu' in alto :D

oggi ho l'ispirazione
Avatar utente
By davide32
#54831
carlazzo ha scritto:scusate ho dimenticato un particolare importante. Prima di cominciare la dieta soffrivo di dolori alle articolazioni (dita, ginocchio,anca e tra le scapole) ma da quando ho avuto la trombosi emorroidaria questi disturbi sono rimasti lievemente solo sul dito mignolo destro.
acidi urici che ti perseguitano sicuramente .


per trombosi ummm gia' il termine mi piace :D secondo me sono le solite ostruzioni e tossine che creano rezione nel tuo corpo e vanno eliminate !!!
tutto di solito sparisce con una buona alimentazione so che fa male perche' qualcosa di simile l'ho avuto anch'io ma tutto passa.
By Saretta
#54835
davide32 ha scritto: non bisogna essere egoisti ma aiutare sempre il prossimo

Sono d'accordissimo Davide, e sono dell'idea che aiutare gli altri sia qualcosa di naturale e spontaneo per l'uomo. Non è per egoismo che ho smesso di scrivere qua, semplicemente mi sono sentita spinta a proseguire per altri sentieri della mia vita. Ultimamente sento molti cambiamenti, e ogni volta che succede metto tutto in discussione, e tendo a concentrarmi piu' su cose astratte, perdendomi un po' dal contesto in cui mi trovavo fino a quel momento, per finire poi in un altro, piu' appagante per quel che vivo nel dato momento.
Qualsiasi posto mi trovo, c'è sempre chi posso aiutare, e chi puo' aiutare me. E' una cosa meravigliosa, soprattutto perchè ti accorgi che nulla succede per caso, e anche le cose brutte, come le malattie (ma non solo) ti arricchiscono, se ne cogli il significato.
Su questo meraviglioso forum molti scrivono dei loro problemi, e istintivamente io mi sentirei di dire la mia opinione in merito. Solo che sono sempre piu' convinta che il "rimedio" che va bene per uno, non deve andar bene per un altro.
Non dico che mangiare cibi mucosi a uno fa bene, e all'altro no. Ma che forse, in quel preciso momento, una persona ha bisogno di mangiare cibo mucoso, perchè per volere superiore deve vivere una certa esperienza negativa, per poi passare al suo opposto e brillare piu' di una stella.
Quindi mi sento di dire, che qualsiasi sia lo stato di salute di una persona, anche quando sembra che la malattia ti abbia completamente devastato, c'è sempre la possibilità di guarire. E' il miracolo della Natura, e di tutto cio' che è Uno. :D

PS: Davide lo so' che mi vuoi qua...non serve che mi dai dell'egoista per attirare l'attenzione! :lol: :mrgreen: :idea:

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret