Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

By MangiaNoob
#65971
Salve, ho cercato qualcosa su questo forum sull' Adhd e ho trovato questo 3d: http://www.arnoldehret.it/old/modules.p ... d&start=90

Cito.
Esiste però anche il problema delle neurotossine come il mercurio, causato da vaccini, aerosol, farmaci e quant' altro. Le neurotossine indeboliscono il sistema nervoso centrale e come ben si sa alluminio e mercurio viaggiano fino al cervello. E ancora riguardo la debolezza del sistema nervoso autonomo ho visto casi di ADD o ADHD ( disturbo da deficit di attenzione e iperattività ), entrare qui immediatamente subito dopo essere stati vaccinati.


Poi ho letto anche i 3 articoli tradotti da Luciano:
http://www.medicinenon.it/adhd-la-sindrome-inventata
http://www.medicinenon.it/adhd-come-e-v ... la-ribalta
http://www.medicinenon.it/adhd-chi-ci-guadagna


C'è qualcuno di voi che ha questo problema, oppure qualcuno che saprebbe indicarmi la direzione giusta per curarlo ?

Io avevo un grosso problema di attenzione, insieme ad altri come iperattività, impulsività, deficit alimentari, deficit del sonno etc.. diciamo che da circa 2 mesi ho cambiato la mia dieta con una vegana e obv oltre alla perdita di peso, c'è stato un grosso miglioramento di vitalità... cambiato l'umore, la voglia di uscire, divertirsi, uscito da una piccola depressione aiutandomi con autoipnosi e pnl.

I risultati sono molto soddisfacenti, adesso riesco a considerarmi allo stesso livello delle persone "normali".
Da una settimana ho iniziato la dieta di transizione e sono sicuro che è la strada giusta per diminuire se non annullare del tutto questo deficit.
Perciò ecco le mie domande: quali altre cose potrei fare per cercare di eliminare questo problema alla radice? Ad esempio puo' essere anche un problema di metalli pesanti, in questo caso come procedere ? altre cause che conoscete ?
Avatar utente
By zuyra
#66008
ciao!!

da quello che ho potuto osservare una dieta corretta e naturale come quella di ehret sicuramente è la strada corretta,':lol:'
già solo con questo puoi migliorare notevolmente anche lo stato mentale, molti problemi possono essere legati da un mancanza di nutrienti minerali e vitaminici ,causati da un'alimentazione onnivora.

per un ulteriore aiuto ti consiglio di inserire i succhi crudi di verdure e frutta, vedi libro su questo di norman walker

secondo poi,
a denti come stai? se hai otturazioni con amalgame fattele levare, quelle sono fonte costante di metalli....

terzo,
se vuoi velocizzare la pulizia dai metalli e altre tossine un aiuto valido lo puoi avere con le saune, puoi comprarti l'occorrente a poco prezzo e farti i lavaggi del sangue a casa fra l'altro adesso andiamo incontro all'inverno e sono decisamente piacevoli, li puoi fare anche tutti i giorni.

se dovesse interessarti ti darò le info a riguardo.
comunque a mio avviso questo mezzo è ottimo per una pulizia generale del corpo,
oltre ai soliti mezzi citati sul forum, clisteri idricolonterapia ecc. da usare anche quelli
:wink:
Avatar utente
By virtu
#66020
Nel caso in cui avessi un'intossicazione da metalli pesanti potresti fare il mineralogramma presso la mineral test, io ho un'intossicazione da mercurio e alluminio, qui sul forum mi hanno consigliato di rivolgermi a loro, sono moltobravi e disponibili, non ti danno chelanti ma solo un'integrazione leggera di oligoelementi in modo da eliminare lentamente ma senza rischi i depositi di metalli pesanti.

E' fondamentale come ti ha detto anche zuyra che nel caso in cui tu abbia delle amalgame dentali devi estrarle prima di iniziare qualsiasi tipo di terapia per di disintossicazione da metalli pesanti. Inoltre con il mineralogramma e l'integrazione personalizzata hai modo di vedere se hai carenze nutritive ed eventualmente colmarle, potenziando così il proprio sistema immunitario.
Avatar utente
By ricky66
#66066
virtu ha scritto:E' fondamentale come ti ha detto anche zuyra che nel caso in cui tu abbia delle amalgame dentali devi estrarle prima di iniziare qualsiasi tipo di terapia per di disintossicazione da metalli pesanti. Inoltre con il mineralogramma e l'integrazione personalizzata hai modo di vedere se hai carenze nutritive ed eventualmente colmarle, potenziando così il proprio sistema immunitario.


attenzione ai devitalizzati e a eventuali denti del giudizio ancora in sede, che sovente hanno un impatto ben più devastante della sola amalgama...
prima di iniziare la corsa alla amalgama valuta bene la panoramica, per evitare di fare lavori inutili (tipo denti con amalgama e devitalizzati)
lo sto vedendo su tutti i miei clienti... via le amalgame, un pò meglio o nessuna differenza, a volte peggiorano.
i grandi balzi in avanti arrivano poi, con le estrazioni e pulizie alveolari.
Avatar utente
By acerra99
#66069
per dare un'idea della portata del tema dei focus dentali da denti del giudizio allego un'anteprima di un lavoro che sara' pronto a breve.

lorenzo acerra ha scritto:Mal di testa, disturbi dell'umore e denti del giudizio impattati

Nel 1914, una giovane donna della città di Selma (Alabama) improvvisamente perse l'uso della ragione e fu confinata in un istituto di salute mentale. Suo fratello, chiesto consiglio al famoso Edgar Cayce (1877 – 1945), fu informato che la causa era un dente del giudizio che si era impattato in un modo tale da infiammare alcuni centri nervosi che comunicavano con il cervello. Cayce perciò suggerì l'intervento di un chirurgo dentale per estrarre il dente. Sua zia l'accompagnò a Tuscaloosa, dove un medico e un tecnico di radiologia confermarono la diagnosi con una lastra dentale. Una volta che il dente impattato fu allontanato, la ragazza tornò alla situazione di salute mentale normale che aveva avuto prima di essere ricoverata.
Similmente, la vera natura della schizofrenia diagnosticata in due cliniche psichiatriche tedesche ad una ragazza 26enne di Karlsruhe fu trovata dal Dr. Wilhelm Schuler andando a guardare l'ortopanoramica dentale. Quando le furono estratti i quattro denti del giudizio impattati, la giovane immediatamente tornò alla normalità senza avere più ricadute dei suoi sintomi mentali (Schuler 2007).

Per capire questo argomento bisogna vedere l'eruzione di un dente, anche quando procede in modo ideale e impeccabile, come un portentoso processo infiammatorio che deve erodere l'osso pre-esistente per far spazio al dente che sta crescendo e che si sta spostando. I denti del giudizio sono gli ultimi denti a comparire (i cosiddetti "ottavi") ed hanno purtroppo uno sviluppo alquanto ritardato. Succede dunque che l'espansione e lo spostamento delle radici degli ottavi, che si verifica ancora verso i 23-25 anni di età, s'imbatte nella solidificazione definitiva della mandibola, finendo per far instaurare un'infiammazione cronica che ha diversi effetti a distanza.
Quindi ci sono tre diverse situazioni che possono interferire con la biologia dell'organismo:
- l'infiammazione acuta importante associata con il tentativo di eruzione dei denti del giudizio, che si verifica nel periodo dell'adolescenza di solito senza portare alcun sintomo locale.
- l'infiammazione cronica silente associata con denti impattati e con carenza di spazio, che puo' permanere nell'età adulta a livello pericoronale o apicale.
- la putrefazione cronica o le cisti la cui incidenza, lo vedremo tra poco, supera il 50%

Queste situazioni possono dar luogo a qualsiasi tipo di disturbo fisico che risente della presenza di forti fenomeni infiammatori. Daunderer (1999) ha testimonianze in cui finanche i disturbi della tiroide potevano scomparire dopo l'estrazione di denti del giudizio impattati. La d.ssa Noguera (2002) riporta il caso di una paziente 23enne che presentava amenorrea da sei anni. Dalla sua ortopanoramica dentale si notava il dente del giudizio superiore destro ancora sotto la gengiva e gli altri tre ottavi fuoriusciti ma con grave carenza di spazio. Furono rimossi questi quattro denti del giudizio uno al mese, partendo da sinistra in alto: 48, 18, 38, 28. In seguito all’estrazione del dente 38 comparve la prima mestruazione dopo 6 anni. Il mese seguente, con l’estrazione del dente 28, nuova mestruazione. Da sei mesi il ciclo mestruale è regolare. Un altro esempio è quello di una 26enne cui era stata fatta la diagnosi di endometriosi, che non riusciva ad iniziare una gravidanza. Anche due inseminazioni artificiali non ebbero l’esito sperato. A questo punto si procedette all’estrazione dei denti del giudizio in quanto vi erano dei valori indicativi a livello 2 del vaso Linfatico. Venne estratto un ottavo al mese e, dopo l’estrazione del terzo, la paziente rimase incinta.
Il Dr. Davo Koubi ha riportato un caso simile: "Una giovane 26enne accusava una sensazione costante d'angoscia cui si aggiungeva l'assenza del ciclo e la sterilità. Sposata da sei anni, riportava anche vertigini, svenimenti, vomito, pesantezza alle gambe. Dieci mesi dopo l'estrazione di un dente del giudizio semi-incluso e di un molare sinistro devitalizzato diventò mamma. Ci fu la totale scomparsa degli altri sintomi.
Koubi ha riportato sia casi di mal di testa che di disturbi dell'umore risolti con le estrazioni di denti del giudizio. Per esempio in un 30enne senza alcun precedente psichiatrico era comparsa all'improvviso da alcuni mesi una grave agorafobia. L'uomo non usciva più di casa e aveva dovuto lasciare il lavoro. Diversi tipi di trattamenti (psicoterapia, antidepressivi) erano stati tentati senza risultati. Koubi sospettò che i denti del giudizio semi-inclusi fossero una causa d'irritazione infiammatoria cronica sui nervi che andavano fino al cervello. La guarigione dall'agorafobia dopo le estrazioni fu quasi immediata; il paziente poté finalmente riprendere una vita normale.
Un altro esempio tra le decine di casi riportati nel libro "La Santé dans la bouche" (Koubi 1991) riguarda lo stato depressivo e psicotico di una ragazza di 24 anni che era stata ricoverata più volte in casa di cura, sottoposta ad undici elettrochoc, naturalmente senza alcun miglioramento dei sintomi. La soluzione proposta da Koubi apportò risultati immediati e duraturi, ovvero la scomparsa del delirio e delle allucinazioni e un ritrovato equilibrio psichico. Bastò portare la ragazza da un dentista per estrarre un dente del giudizio superiore incluso e un premolare devitalizzato con granuloma.

C'e' da dire che i denti del giudizio impattati possono determinare una riduzione delle capacità di regolazione tale che disturba i normali processi di riparazione riguardanti eventi relativamente normali della vita. Speileux (1948) rimosse un dente del giudizio ad un uomo che diventato sordo per un trauma accidentale. Alcune ore dopo l'estrazione il paziente iniziò a sentire di nuovo rumori e a percepire persone che parlavano. Continuò a migliorare nelle settimane seguenti e questo ritorno dell'udito fu definitivo. Per 14 anni era stato sordo come una campana, senza alcuna percezione anche di rumori fortissimi. L'infiammazione causata dall'incidente non aveva avuto la possibilità di guarire.

Recentemente Stefani [comunicazione personale] riporta il caso di un settantenne che estrae un dente del giudizio incluso e ottiene la normalizzazione della pressione sanguigna e un enorme miglioramento dell'udito.
Com'è possibile che molti individui abbiano denti del giudizio impattati senza mostrare ancora problematiche fisiche o mentali? Nell'organismo a livello fisico sono presenti ad ogni dato momento svariati campi di disturbo, ovvero infiammazioni sub-croniche del tessuto connettivo caratterizzate da un'intensità fluttuante che dipende dal carico secondario imposto sul corpo.
Ebbene questi campi di disturbo possono causare disturbi a distanza nel corpo solo quando l'efficacia del sistema di regolazione è stata fiaccata e l'intensità di segnale disturbatorio è forte abbastanza almeno per il punto di minor resistenza nell'organismo.
Troviamo questa definizione insieme a molte altre simili in una pubblicazione della dottoresa olandese Henny Solleveld intitolata: "Evidenze che i denti del giudizio causano nell'adolescenza una minore capacità di regolazione nella sfera emotiva". La Solleveld fa la premessa che la ricerca di un fattore di rischio per la depressione non esclude anche il significato eziologico di una combinazione di altri fattori di rischio.

Nel libro "Denti e osteiti come campi di disturbo" il Dr. Karl Heinz Graf ci propone l'esempio di un uomo che, in seguito alla separazione coniugale dopo 19 anni di matrimonio, iniziò ad accusare un'alterazione del ritmo cardiaco resistente a terapie. Anche qui la spiegazione data da Graf si basa sul sistema di regolazione: il dente del giudizio incluso a sinistra portava un sovraccarico sul meridiano cuore- intestino-circolazione che però, come spesso succede, era rimasto a lungo asintomatico. L'ultimo evento in ordine cronologico, la goccia che fa traboccare il vaso, è semplicemente l'indicazione di un sovraccarico preesistente che era rimasto silente. Ebbene con la rimozione di questo dente il problema del ritmo cardiaco sparì!
Il concetto che le malattie altro non siano che lo sprofondare del sistema di regolazione davanti alla somma totale dei "campi di disturbo biologici", ovvero centri d'infiammazione cronica che concentrano o generano sostanze non degradabili, fu proposto in maniera organica per la prima volta da Weston Price. Il celebre dottore americano fece molti esempi in cui disturbi insorti dopo un piccolo incidente o uno stress nella sfera emotiva scomparivano quando venivano rimosse infiammazioni ed infezioni croniche associate ai denti. I maggiori campi d'indagine di Price furono i focus dentali e gli effetti dell'alimentazione industriale moderna.
Questo argomento fu affrontato con grande decisione e rilanciato in modo organico da Huneke e Pischinger: le relazioni energetiche del dente del giudizio e delle osteiti adiacenti (ottavo odontone) sono con: cuore, intestino tenue, sistema ormonale, psiche.

Ho previsto di andare a presentare in questo scritto osservazioni cliniche in cui i denti del giudizio causavano mal di testa, disturbi ormonali, malattie cardiache, problemi cervicali, artriti, elevata pressione sanguigna, tonsilliti o mal di gola e di nuovo disturbi dell'umore e nevrosi.

Scrive la d.ssa Rosemarie Mieg (2005): "La Clinica universitaria di Berlino è rimasta tra i pochi centri dove al giorno d'oggi si continua a riconoscere la relazione tra depressione e denti del giudizio. La medicina tradizionale cinese mette in relazione i denti del giudizio superiori con psiche, ipofisi, estremità di piedi e mani, dolori a spalle, gomiti, orecchia, problemi circolatori e del cuore. I denti del giudizio in basso sono in relazione invece con il sistema immunitario, oltre che con cuore e intestino tenue. Le problematiche che li riguardano possono quindi facilmente indebolire le energie del corpo tanto da favorire la comparsa di depressione, stanchezza cronica, tristezza, malessere generale.

I lavori effettuati negli anni '60 dal medico tedesco Rheinald Voll hanno mostrato che un dente del giudizio impattato o con pericoronite costituisce un "centro d'irritazione nervosa" che invia impulsi irritativi cronici che inducono una pre-sensibilizzazione patologica dei gangli. Voll (1967-77) per la prima volta e poi i suoi allievi Kellner (1963), Angerer (1984) e Mertens (1986) hanno dimostrato non solo con i riscontri di casi clinici, ma anche con procedure di misurazione della resistività elettro-cutanea, le conseguenze avverse dei denti del giudizio impattati. Altre ampie casistiche cliniche sullo stesso argomento sono state pubblicate da Sollman (1971), Adler (1983) e Mastalier (1989).


ricky66 ha scritto:attenzione ai devitalizzati e a eventuali denti del giudizio ancora in sede, che sovente hanno un impatto ben più devastante della sola amalgama...
prima di iniziare la corsa alla amalgama valuta bene la panoramica, per evitare di fare lavori inutili (tipo denti con amalgama e devitalizzati)
lo sto vedendo su tutti i miei clienti... via le amalgame, un pò meglio o nessuna differenza, a volte peggiorano.
i grandi balzi in avanti arrivano poi, con le estrazioni e pulizie alveolari.

.
By MangiaNoob
#66086
zuyra ha scritto:ciao!!

da quello che ho potuto osservare una dieta corretta e naturale come quella di ehret sicuramente è la strada corretta,':lol:'
già solo con questo puoi migliorare notevolmente anche lo stato mentale, molti problemi possono essere legati da un mancanza di nutrienti minerali e vitaminici ,causati da un'alimentazione onnivora.

per un ulteriore aiuto ti consiglio di inserire i succhi crudi di verdure e frutta, vedi libro su questo di norman walker

secondo poi,
a denti come stai? se hai otturazioni con amalgame fattele levare, quelle sono fonte costante di metalli....

terzo,
se vuoi velocizzare la pulizia dai metalli e altre tossine un aiuto valido lo puoi avere con le saune, puoi comprarti l'occorrente a poco prezzo e farti i lavaggi del sangue a casa fra l'altro adesso andiamo incontro all'inverno e sono decisamente piacevoli, li puoi fare anche tutti i giorni.

se dovesse interessarti ti darò le info a riguardo.
comunque a mio avviso questo mezzo è ottimo per una pulizia generale del corpo,
oltre ai soliti mezzi citati sul forum, clisteri idricolonterapia ecc. da usare anche quelli
:wink:


Grazie mille a tutti ^ ^

Allora: Sono molto interessato a capire come funzionano le saune con i metalli pesanti, io vado quasi ogni giorno in palestra e spesso e volentieri mi faccio anche 20/30 min in tot ( 10+10+10min) di sauna o bagno turco.

Saresti cosi gentile da linkare qualche articolo o magari spiegarmi te come funziona la disintossicazione ?

Edit: no non ho amalgame e ho solo un dente devitalizzato da 2 anni.
Avatar utente
By zuyra
#66247
Non
ho nessun link da mandarti per ora.
quello che so lo so da una serie di dati raccolti.

quello che posso dirti con certezza, e sicuramente ne avrai già sentito
parlare, è che sudando copiosamente durante la sauna non fai altro che
far uscire delle tossine insieme,e questo fa si che il corpo si
purifichi sempre più.

La sudorazione è un processo naturale con cui il corpo si libera dalle
tossine che sono in circolo, soprattutto se tu stai facendo anche una
dieta che tende a sciogliere muco, non fai altro che aiutare il corpo a
liberarsene prima.

Anche io ho fatto il mineralogramma in passato,e nel programma di
disintossicazione c'era anche quello di fare sport,questo per aiutare
attraverso il movimento e la sudarazione, l'espulsione dei metalli.

Le saune che fai in palestra dopo lo sport sono sicuramente valide,
quello che ti consiglio, è di farle sempre a digiuno mai con lo stomaco
pieno e anche l'intestino deve essere possibilmente libero,(in caso usa
clisteri), e aspetta un'oretta dalla fine della sauna per mangiare.

se hai la palestra allora non hai bisogno della soluzione in casa per la
sauna quindi non te ne parlo nemmeno

Quando fai le saune falle con l'intento di far pulizia e esci per fare
doccia fredda quando il corpo lo necessita, ascolta il corpo e
probabilmente sentirai anche qualche reazione fisica o mentale, se cosi,
non ti spaventare anzi è segno che si sta smuovendo qualcosa.

Prosegui sistematicamente con la dieta di Ehret sport e sauna subito
dopo, e vedrai che poco alla volta sarai sempre più libero da tossine.

Poi se vuoi puoi leggerti un libro molto illuminante "mente sana in
corpo sano" di L' Ron Hubbart, e chissà potresti decidere di fare
qualcosa di ancora più mirato e decisivo..':wink:'

buon proseguimento

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret