Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Gen82
#80147
Ragazzi avrei una riflessione da condividere con voi..in pratica osservando me stesso e il "nostro" ambiente mi sono accorto della nostra maniacalità nel ricercare cibi dalle particolari proprietà nutrizionali o piuttosto cercare di non alterare le proprietà di detti cibi, privilegiando il loro consumo a crudo,ecc.
Se tutto questo comunque da una parte è sicuramente giusto, dall'altro non ci spinge in direzione esattamente opposta a quella indicata da Ehret e cioè che l'unica funzione del cibo è quella di natura lassativa ovvero volta a contribuire nella pulizia del nostro canale di scolo, e non come comunemente si pensa di natura nutritiva..
Lo stesso Ehret dichiarava di dissentire dai fanatici della via crudista dell'epoca..
Cosa ne pensate? È corretto dare tutto questo "peso" al cibo che ingeriamo(chiaro che non è conveniente introdurre veleni per la salute dell'organismo)??
Avatar utente
By luciano
#80156
Gen82 ha scritto:Ragazzi avrei una riflessione da condividere con voi..in pratica osservando me stesso e il "nostro" ambiente mi sono accorto della nostra maniacalità ...
Non usare il pronome plurale "nostra", non sono affatto maniaco e non rientro nel tuo discorso. :D

Gen82 ha scritto:... nel ricercare cibi dalle particolari proprietà nutrizionali o piuttosto cercare di non alterare le proprietà di detti cibi, privilegiando il loro consumo a crudo,ecc.
Non si cercano affatto le proprietà nutrizionali, almeno chi segue i contenuti dei libri di Ehret. E come da libro si mangiano cibi crudi e cotti nelle varie fasi della transizione.

Gen82 ha scritto:Lo stesso Ehret dichiarava di dissentire dai fanatici della via crudista dell'epoca..
Si infatti si riferisce ai fanatici, quelli che mangiano tutto crudo senza distinzione, patate, melanzane, ecc, cioè anche quei cibi che crudi sono poco digeribili o non offrono un'esperienza alimentare gradevole.

E' più importante eliminare che nutrire, questo è vero ma una volta eliminati i rifiuti e disintossicato l'organismo, per come è messa l'umanità occorre anche nutrire il corpo.

Ovviamente occorre anche mangiare del cibo con proprietà eliminative per il mantenimento del processo quotidiano di disintossicazione.
Avatar utente
By Gen82
#80160
Ciao Luciano..il mio non voleva essere un discorso ad personam, ma voleva fotografare una condizione generale che salta all'occhio leggendo delle esperienze di tanti sia su questo forum sia su altri..il "nostro" stava ad indicare semplicemente il comune ambito di interesse e azione..in ogni caso contento che tu abbia un approccio "soft" :wink:
Il senso del mio post era capire effettivamente se l'efficienza dell'organismo si ottenga attraverso il nutrimento, e ciò sosterrebbe le tesi di chi da importanza a specifiche proprietà dei cibi, o invece attraverso la "semplice" pulizia dalle scorie accumulate..
Avatar utente
By luciano
#80163
Sì, ho capito, ma quello che fanno altri altrove su altri forum, blog o gruppi fb non ci riguarda come oggetto di discussione qui.

In ogni caso originariamente l'essere umano non necessitava del cibo per trarre energia, ma come ho accennato nel mio post precedente, come è messa l'umanità oggi necessita del cibo.

Questo articolo potrebbe esserti utile:
In principio… l’Uomo non mangiava
Avatar utente
By Gen82
#80169
Letto..davvero interessante come d'altronde gli altri tuoi scritti..approfondiro' sicuramente l'argomento.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret