100 respiri al giorno per 21 giorni..

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
mascalzong
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 96
Iscritto il: 29 giugno 2007, 6:00
Località: Mestre

24 marzo 2008, 21:50

Signori, è un po’ che non pubblico post, è mia abitudine farlo solo all’occorrenza, quando ho qualcosa da dire, un’esperienza da proporre, insomma un tema:
lo sviluppo subito senza troppi preamboli, sdraiatevi comodi, supini, e.. respirate.
Quanto? Cento volte in un’unica sessione, respirazione diaframmatica, quella del libero pensiero.. quella più naturale e rilassata, meditativa.. però ispirate ed espirate solo attraverso la bocca, riempite bene l’Hara, l’ossigeno comincerà a diffondersi, anche dove spesso arriva poco e male, ai primi 20 respiri potrà cogliervi una leggera ebbrezza, se ve la sentite continuate, se non siete in grado di contare allora usate un cronometro, un segna tempo, genericamente chiunque in 4 minuti realizza 100 respiri.. qualcuno più qualcuno meno, potete farlo prima di addormentarvi la sera o appena al risveglio del mattino, ad ognuno la sua preferenza.. ripetete la cosa per 21 giorni consecutivi.. al 21esimo capirete e ne valuterete i vantaggi aquisiti.. se all’inizio la cosa v’imbarrazza, procedete per gradi, fate meno respiri, incrementando via via la dose. Personalmente io ho iniziato da subito con i cento, riscontrando che già dopo la prima settimana una maggior facilità a ripetere l’esercizio, oltre che la sera, anche al mattina, con la prima brezza fresca che entra dalla stanza, ora vi chiederete, ma a che pro??

Semplice, per ossigenare.. sapete tutti quanto è importante un’ottima ventilazione dei tessuti, l’ossigeno catabolizza le tossine, aumenta la vascolarizzazione inibita da anni di cattive abitudini respiratorie, come insegna Ehret si potrebbe vivere di sola aria ;)
Io ho apprezzato con la maggior ossigenazione un miglioramento di molte funzionalità, tra le quali il movimento peristaltico intestinale, già con l’alimentazione che conosciamo, questo accade, ma ora, più velocemente, tempo medio di transito 4/6 ore al massimo, è presto per darvi ulteriori indicazioni, attenderò di finire il ciclo alla fine di questo mese e poi vi dirò.
Il 20 aprile andrò ad un training specifico nel quale imparerò ulteriori cose, nel frattempo chi di voi si vuol cimentare inizi senz’altro, per mia esperienza diretta, ne vale la pena!

Due cenni sul RESPIRO:
una cosa l’ho potuta capire già ora dalla mia diretta esperienza, si tende a respirare al minimo, questo per abitudine, maturata con una vita troppo condizionata da ritmi che di naturale hanno perso quasi tutto ed il nostro corpo vi si è adattato riducendo molte funzionalità generali;
quanto più sotto ho riportato è uno stralcio liberamente tratto da:
http://www.respiroitalia.info/respiro.htm

Il RESPIRO è un processo di trasformazione personale.
Questo processo utilizza l’energia creata dal respiro per trasformare gli schemi di energia “ristagnanti”, modificandoli in maniera permanente.
Da ciò derivano cambiamenti nel fisico, nella coscienza, nella qualità della vibrazione e nell’esperienza.
Il RESPIRO è un potente strumento di trasformazione che facilita l’integrazione del materiale represso del passato, un riequilibrio emozionale.
E’ una scienza avanzata per convertire la resistenza in entusiasmo
E’ l’arte di riportare il corpo spirituale completamente in contatto con il corpo fisico e ristabilire il legame naturale tra la mente, il corpo e lo Spirito.
Il RESPIRO è una tecnica di rilassamento permanente che permette alla nostra gioia innata di permearci completamente.

CHE COSA produce il RESPIRO?
Apre e sgombra gli schemi di respirazione ristretti producendo:
più ossigeno nel sangue,
più energia,
alimenta il processo di disintossicazione,
maggiore capacità respiratoria,
rafforzamento del sistema immunitario,
maggiore equilibrio.

Ripulisce la mente subconscia, e perciò:
risolve lo stress, crea rilassamento, risolve in modo permanente emozioni represse come rabbia, paura, ansia, sensi di colpa, depressione. Rimuove anche le vecchie registrazioni mentali ed i programmi di limitazione e mancanza, e questo crea un incrementato senso di pace, creatività e chiarezza; inoltre consente di integrare e risolvere i traumi del passato che ancora si trovano nella memoria cellulare.

Facilita l'accesso a dimensioni e stati più elevati di Coscienza, permettendoci:
un collegamento più forte all’Io Superiore,
espressione più piena dei Doni Spirituali,
meditazione più profonda,
apertura al mistico e consapevolezza di Coscienza Globale.

I risultati complessivi
• Ci permette di vivere più pienamente nel presente.
• Rilascia endorfina e altre sostanze chimiche benefiche nel sangue.
• Porta ossigeno alle cellule e inverte il processo di invecchiamento.
• Produce più Gioia, Amore, BenEssere e Connessione in generale.

P.S. è chiaro che quanto sopra riportato sono considerazioni personali di chi pratica la materia da tempo, io preferisco sperimantare dirattamente, come con la dieta e qualsiasi cosa rivesta la mia sfera d'interessi :)
Una grande visione è necessaria. L’uomo che la possiede deve seguirla, come l’aquila segue il blu più profondo del cielo..

o come il ragazzo segue l´aquilone ;)
Avatar utente
cieliazzurri
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 164
Iscritto il: 14 ottobre 2006, 6:00
Località: Arco (TN)

25 marzo 2008, 18:02

Ho iniziato pure io degli esercizi di respirazione toracica, una inspirazione per sette secondi, pausa per sette, espirazione per sette secondi, altri sette secondi di apnea, poi ricomincio, questo per 10 minuti.

E' tosto, sembra che ho sempre altro da fare quando mi metto a farlo.
Ho il torace stretto, questo esercizio mi aiuta ad allargare la gabbia toracica.
Sento che smuove vecchi traumi, deprogramma vecchie registrazioni mentali, che come dici ancora si trovano nella memoria cellulare.
Mi sono accorta di come i miei respiri si fanno superficiali e quasi inesistenti in determinate situazioni.
Grazie per questo post,
:idea:

Anna
Il mentale è anche espressione del nostro corpo, delle sue rigidità/fluidità.
Un corpo armonioso, flessibile, aperto, gioioso, rispecchia le caratteristiche di un mentale simile ad esso. Perciò qualche volta è più saggio agire che stare lì fermi senza fa
Avatar utente
Cosmonauta
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 556
Iscritto il: 29 gennaio 2008, 6:00
Località: Este

26 marzo 2008, 0:10

Grazie anche da parte mia Mascalzong :D

L'esercizio che faccio io consiste nell'inspirare lentamente alzando lentamente le braccia fino a congiungere le mani poi si espira il più lentamente possibile portando le braccia in avanti sempre con le mani unite scendendo fino a toccare l'ombelico.
Mentre si portano le braccia verso l'ombelico si deve cercare di visualizzare una sfera d'energia che le braccia stesse portano all'ombelico.
L'aria non deve essere espirata del tutto, bisogna lesciarne un pò nei polmoni e poi si ricomincia.
Credo che sia una respirazione bioenergetica.
Non so perchè :oops: ma funziona, quando la pratico il mondo è come acceso ed il mio buonumore formidabile.
Voglio provare anche la respirazione che stai sperimentando tu.

Un Saluto Cosmico!
"I veri piaceri della buona tavola sono quelli del surfista"
" Non siamo soli...ma stelle"
Avatar utente
cieliazzurri
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 164
Iscritto il: 14 ottobre 2006, 6:00
Località: Arco (TN)

27 marzo 2008, 9:15

cieliazzurri ha scritto: E' tosto, sembra che ho sempre altro da fare quando mi metto a farlo.
Questo era vero prima che cominciassi a fare gli esercizi, dicevo domani, domani comincio, ora, che ho cominciato da diversi giorni e la mia scelta è stata decisa, quando decido di fare gli esercizi mi metto a farli e il momento è sempre quello giusto e sento dolcezza nel farli. :P Continuerò a farli, sto avendo i primi risultati!
Questa è una rettifica che serviva a me.

Voglio provare anche la respirazione che sta sperimentando Mascalzong.

Ciao Cosmonauta, la respirazione che hai descritto me l'avevano insegnata quando facevo i corsi di bioenergetica.

Ciao! :D :D :D
Il mentale è anche espressione del nostro corpo, delle sue rigidità/fluidità.
Un corpo armonioso, flessibile, aperto, gioioso, rispecchia le caratteristiche di un mentale simile ad esso. Perciò qualche volta è più saggio agire che stare lì fermi senza fa
Avatar utente
doppiopp
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 105
Iscritto il: 28 giugno 2007, 6:00
Località: Agliana - PT

27 marzo 2008, 10:04

Buongiorno a tutti ed un grazie particolare a Mascalzong per il suo post.
Appena l'ho letto ho subito iniziato a fare i cento respiri come descritto, quando arrivo intorno agli ottanta respiri sento le mani e gli avanbracci come vibrare/informicolarsi, questa mattina anche un pò le gambe ed intorno agli orecchi/nuca sento la stessa sensazione piacevole.
Io finito i cento respiri continuo a respirare con il naso con molta calma aprendo al massimo la gabbia toracica che sento si espande sempre di più

Provate anche voi queste sensazioni?, fatemi sapere, grazie e ciao a tutti
Avatar utente
Cosmonauta
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 556
Iscritto il: 29 gennaio 2008, 6:00
Località: Este

27 marzo 2008, 14:05

Ciao cieliazzurri :D

grazie per la conferma. quella respirazione me l'avevano insegnata quasi per caso alcuni anni fa, l'ho provata per curiosità e mi ci sono trovato bene.
A volte mi carica talmente tanto che gli altri sono quasi infastiditi dal mio buon umore, così fingo di essere anche un pò triste ma poi mi viene da ridere... :roll:
Comunque è interessante anche la respirazione che pratichi tu, sai che ti dico? Provo anche questa! :lol:

Ti mando un Salutone Cosmico ricco di Prana! :o
"I veri piaceri della buona tavola sono quelli del surfista"
" Non siamo soli...ma stelle"
Rispondi
  • Informazione