sono ingrassata!

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Rispondi
smilla
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 100
Iscritto il: 23 settembre 2008, 6:00
Località: milano

27 settembre 2008, 12:12

Ciao a tutti
vi racconto quanto mi è capitato: da cinque giorni (anzi, sei) ho cominciato la dieta di transizione, che per quanto mi riguarda è consistita nell'eliminare sostanzialmente le fonti proteiche (carne, pesce, ma anche soia e qualche "barretta") e i carboidrati (amavo soprattutto i cosiddetti "prodotti da forno", ma già ne mangiavo pochi). Non è stato complicato: mi piacciono frutta e verdura e non amo i piatti della nostra cucina tradizionale.

Il fatto è che sono ingrassata di un chilo: sono gonfia come un palloncino e la bilancia è salita... Niente di grave, però non vorrei diventare una balenotta!
E' mai successo a qualcuno? Forse esagero con la frutta secca (non arachidi ecc ma datteri fichi albicocche): ne mangio a colazione (per ora non riesco a eliminarla) e negli spuntini. Parecchia. Qualcuno sa dirmi se contiene molto sodio? E' che ora che comincia a fare freddo sento il bisogno di cibi più dolci e caldi... E anche di frutta ne mangio davvero tanta...

Grazie.
Avatar utente
Felix
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 417
Iscritto il: 25 settembre 2008, 6:00
Località:

27 settembre 2008, 12:24

ma io da quando ho iniziato la dieta la bilancia segna più di prima

ma l'idea che mi sono fatto è perchè il corpo è più idratato? possibile?

perchè prima quando mangiavo tanta carne latticini e il resto andavo tantissimo in bagno e infatti spesso ero disidratato

non vedendo nello specchio un aumento di "volume" penso solo di aver più h2o nel corpo

però questa è una mia ipotesi senza nessuna base scientifica... come te mi sono chiesto come mai peso di piu
Avatar utente
parider
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 350
Iscritto il: 28 ottobre 2007, 5:00
Località: Provincia di Milano

27 settembre 2008, 13:29

Sieti i primi che ingrassano con la dieta di Ehret! :lol: :lol:
Se l'ha fatto l'uomo, non mangiarlo!
Avatar utente
Felix
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 417
Iscritto il: 25 settembre 2008, 6:00
Località:

27 settembre 2008, 13:37

beh ma diciamo che io sono nella fase iniziale in cui cmq mangio ancora abbastanza anche se frutta e verdura

poi appunto.. il mio caso sa più di corpo piu idratato piuttosto che di ciccia acquisita
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

27 settembre 2008, 14:48

Quando si inizia con la dieta, e si eliminano latticini ecc. e si aumenta la frutta, le feci si compattano e non tutto esce. La soluzione è fare i clisteri, mentre si continua la dieta. Poi le cose si aggiustano. :wink:
Avatar utente
Felix
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 417
Iscritto il: 25 settembre 2008, 6:00
Località:

27 settembre 2008, 16:13

per i clisteri devo ancora prendere coraggio a farli :P
smilla
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 100
Iscritto il: 23 settembre 2008, 6:00
Località: milano

27 settembre 2008, 16:26

Mah, io i latticini già non li mangiavo prima, e di frutta e verdura ne mangiavo già un sacco... So che forse sono un po' troppo legata ai concetti tradizionali, ma io ho paura di tenere la glicemia troppo alta con tutta questa frutta e queste poche proteine, e di conseguenza scatenare l'insulina che mi fa un po' ingrassare... Ma nella personale dieta di transizione, si possono tenere un po' di cibi proteici (pesce, uova)? Vedo che tutti, bene o male, eliminano subito carne e pesce e magari tengono latticini e un po' di pasta o pizza ogni tanto... a me di pasta e pizza non importa proprio nulla...
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

27 settembre 2008, 17:39

Certo che puoi, transizione significa passaggio da una dieta a un'altra, nel nostro caso smettendo alcuni cibi e adottandone altri, ma questo deve essere fatto gradualmente.

Gradualmente, poco alla volta, e può essere necessario molto tempo per abituare il corpo a non volere più un determinato alimento.

Questo non significa indugiare, che vorrebbe dire non fare nessun cambiamento.
Rispondi
  • Informazione