Contro la fame chimica/nervosa

La pulizia dell'intestino è uno dei punti cardine per raggiungere la salute perfetta. Quindi chi ritiene di conoscere una pratica valida a questo scopo può proporla qui.

Moderatore: luciano

Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

12 gennaio 2009, 14:16

Foca ha scritto:Non so se potrà essere utile a qualcuno, la mia esperienza......

P.S. Spero di avervi trasmesso quello che intendevo, :wink: nel cervello devo avere ancora in giro tante tossine 8O , ma sono ottimista, e piano piano migliorerò. :lol:
Grazie Patrizia, il tuo apporto è senz'altro di aiuto! :D
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

17 gennaio 2009, 2:14

Non è necessario trattenere l'acqua.
Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1286
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

17 gennaio 2009, 19:59

James ha scritto:Comunque la stitichezza è soprattutto una questione psicologica, mentale ...
Concordo in pieno. Ma sono molte le paure "di non farcela" :lol:

(CE) LA FAREEEMOOO!!! :lol:

(per fortuna ce l'ho fatta :wink: )

(vabbè basta)

Saluti

Carlo
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
davide1
Newbie
Newbie
Messaggi: 24
Iscritto il: 26 aprile 2009, 6:00
Località:

26 aprile 2009, 15:35

James ha scritto:Comunque la stitichezza è soprattutto una questione psicologica, mentale, magari noterai che più facilmente sei stitico quando anche in quanto individuo e non solo in quanto tubo digerente sei contratto e hai difficoltà ad essere distaccato e a "rilasciare" nelle situazioni che compongono le tue giornate, la componente spirituale è molto importante ed è fondamentale capire cosa ci angoscia e ci rende difficile affrontare in modo realmente rilassato la nostra esistenza che dovrebbe essere composta da pura gioia e esperienza e non da timori reconditi o meno.
Un abbraccio,
James
Hai ragionissimo. :wink: E infatti, la mia stitichezza è di origine essenzialmente psicologica. Ho inconinciato a soffrirne in maniera seria dopo i 12 anni, ma non ne ho mai parlato con nessuno fino all'età di 27. quando sono stato per la prima volta da uno psicoterapeuta. Forse, il fatto di non aprirmi con medici o familiari mi ha evitato il supplizio di terapie sbagliate (tisane, lassativi, eccetera). La mia alimentazione è sempre stata ricca di fibre, quindi il problema non derivava da lì. Purtroppo, sono incline alla depressione, rimugino molto, e spesso sono in preda a pensieri ossessivi relativi a cose o ersone. Da qualche settimana ho raggiunto la convinzione di soffrire di sindrome di Asperger (e forse la depressione è una delle conseguenze della sindrome di cui sopra). :cry:

I clisteri ho incominciato a farmeli da solo a 15 anni. Merito di un ragazzo che dava corsi gratuiti di yoga in un villaggio turistico dove ero andato con i miei. Un giorno, durante la la lezione ci ha parlato del clistere come metodo depurativo, dicendoci che lui lo faceva anche tutti i giorni, che facevano bene alla pelle, che conciliavano il sonno, che tiravano su di morale, che aiutavano la concentrazione, eccetera, e a me è venuta la voglia di provare. Per fortuna a casa avevo l'irrigatore nell'armadietto dei medicinali (da bambino mi avevano fatto dei clisteri per prepararmi a degli esami radiologici), e in un manuale medico c'erano tutte le istruzioni.

P.S.: Anche grazie al web, ho conosciuto parecchi ragazzi che hanno o avevano il mio stesso problema. La cosa singolare, e che tranne uno, gli altri hanno tutti la mia stessa corporatura (1m80 per 60/65 kg). 8O
Rispondi
  • Informazione