strana pesantezza

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Rispondi
smilla
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 100
Iscritto il: 23 settembre 2008, 6:00
Località: milano

mi è successa questa cosa: di tanto in tanto mi concedo un pranzo "fuori ehret", e oggi è stato così: insalata con tre (tre!) pezzettini minuscoli di mozzarella e una traccia di tonno accompagnata da una piadina (al posto del pane) e caffè macchiato. sicuramente uno "sgarro" ma non una strafogata... risultato: ho dovuto assistere a una lunga conferenza nel pomeriggio e accusavo una sonnolenza fuori dal normale...sono tornata a casa volonatriamente a piedi (unamezz'ora di cammino) ed ero talmente stanca da non riuscire quasi a muovermi. il fatto è che questa sensazione di pesantezza inaudita si accompagna a una sorta di "fame". mi spiego: capisco che non è una fame vera (la stanchezza è veramente tremenda), ma una sensazione di aver voglia di mangiare qualcosa che "spazzi via" la pesantezza... io ho cominciato con del succo di limone, poi due mele e dopo un po' un po' di verdura. dopo un'ora (adesso) ho ceduto a una decina di datteri. la mia domanda è: la sensazione di voler mangiare "per spazzare" è davvero un bisogno dell'organismo? cosa mi sta dicendo? cosa è meglio fare? sono un po' preoccupata x' è la seconda volta che mi capita nel giro di un mese (l'altra volta xò avevo corso 7 km, e alla fine avevo optato per il digiuno...)...grazie.
Avatar utente
dodoedo
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 79
Iscritto il: 17 settembre 2008, 6:00
Località: savona

Visto che anche a me nelle ormai sempre Più rare trasgressioni , anche se contenute. ho accusato successivamente torpore ,sonnolenza ed un insolita insaziabile fame ,che solo le cose "proibite"sembrerebbero poter colmare. mi sono dato la spiegazione dovuta ad una forma di crisi di astinenza scatenata appunto dal cibo "proibito".
se cosi fosse dovrebbe essere un incentivo a sgarrare sempre meno, e ricorda che noi siamo dei privilegiati, in quanto abbiamo una marcia in Più per la nostra salute.
saluti edo.
Rispondi
  • Informazione