Secondo voi si puo' "ingrassare" con la dieta Ehret?

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

sleppa

ciao Antishred

Si,le foto vengono da quel sito.
pensavo fossero foto del prima e del dopo l'inizio del fruttarianesimo,ok


Bho,sara' l'angolatura diversa della foto,ma io lo vedo meglio,non parlo solo di muscoli.
Anche a livello scheletrico sembra migliorato,e di faccia,perche' secondo me un alimentazione sana puo' aiutare in quel senso.



ciao


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1285
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

Sì sì infatti è migliorato, non ci sono dubbi, solo volevo far chiaro che non era un pre-dopo dieta di frutta/erbe.

Ciaoo
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
swami863
Veterano
Veterano
Messaggi: 1109
Iscritto il: 6 gennaio 2010, 6:00
Località: Torino

Slepp-O (tanto per non sbagliare :lol: )
a proposito di frutta essiccata/secca, io la compro al mercato.

Devi trovarne uno un pò grandino, ben fornito: di solito è molto convenientee c'è una scelta incredibile.

In alternativa anche i negozi bio (ma più cara), oppure nei negozi di cibi "etnici" trovi alcune di queste varietà: i datteri ormai io li compre sempre lì, del tipo tunisino, meno dolci e più piccoli degli altri, li digerisco benissimo e mi danno un sacco di energia e di buon umore!! :P

Non ti angosciare per il peso: all'inizio come ti hanno detto altri è normale se tu scendi anche un pò, ma io per prima (avevo il TERRORE di dimagrire, sono già minutissima), dopo soli 5 mesi sto vedendo che il peso è stabile, se ho perso 2 kg all'inizio, li ho ripresi continuando a mangiare sempre con la stessa transizione...il corpo si rimette in equilibrio da solo, vedrai!!! :)
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2006
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

sleppa ha scritto:ciao mauropud

Non credo che il pensiero di heret sia magrezza = salute
Infatti io non ho detto questo. :D

Ho detto che forse quel tizio ("lampione") ha un organismo che elimina tutto quello che mangia perche' lo riconosce come inutile. Ma questo non vuol dire "salute" ma solo magrezza. La dieta onnivora gli fara' avere senza dubbio i soliti problemi ad un certo punto della sua vita, e magari potrebbero anche arrivargli tutti assieme, chissa'.
Per questo dico che mangiando cibo "vero" potrebbe incredibilmente acquisire peso. :D
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
sleppa

giusta osservazione mauropud.

Si anche io pensavo qualcosa del genere,chissa'.
Magari non succede subito ,ma con il tempo e un ipotesi fattibile,si


ciao
Avatar utente
Liam
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 233
Iscritto il: 12 gennaio 2010, 6:00
Località: Brescia city

mauropud ha scritto:
sleppa ha scritto:ciao mauropud

Non credo che il pensiero di heret sia magrezza = salute
Infatti io non ho detto questo. :D

Ho detto che forse quel tizio ("lampione") ha un organismo che elimina tutto quello che mangia perche' lo riconosce come inutile. Ma questo non vuol dire "salute" ma solo magrezza. La dieta onnivora gli fara' avere senza dubbio i soliti problemi ad un certo punto della sua vita, e magari potrebbero anche arrivargli tutti assieme, chissa'.
Per questo dico che mangiando cibo "vero" potrebbe incredibilmente acquisire peso. :D
Non credo. Io assimilavo poco da onnivoro come questo tizio e con la dieta Ehret sono diminuito ancora. All'inizio il cibo "vero" pulisce soprattutto, nutre poco.
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2006
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

Liam ha scritto: Non credo. Io assimilavo poco da onnivoro come questo tizio e con la dieta Ehret sono diminuito ancora. All'inizio il cibo "vero" pulisce soprattutto, nutre poco.
In realta' nutre eccome, ma e' il corpo che deve abituarsi ad assimilarlo.
All'inizio il corpo si libera pian piano dei "vecchi" tessuti per rigenerarli successivamente, per questo sembra che non "nutra".

C'e' un po' di confusione causata dalla credenza "peso aumentato-->maggiore nutrizione", quando in realta' il piu' delle volte sono solo rifiuti immagazzinati dappertutto nel corpo. :)
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Avatar utente
costina
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 177
Iscritto il: 22 aprile 2009, 6:00
Località: Padova
Contatta:

ciao ragazzi!

volevo far notare un'altra credenza ben diffusa: mangi tanto ma non ingrassi perché "bruci di più".

In realtà non bruci di più, bensì assimili poco.

Inoltre, entro certo limiti, non assimilare bene una gran parte del cibo-spazzatura, ove sia in eccesso, può essere ancora considerata una reazione sana - dell'organismo.

Voglio anche dire che spesso nella mia vita sono stato molto magro, e mi ha causato anche molti problemi. E anche molte rotture di c/p, con continui incitamenti a mangiare - avessero saputo quanto mangiavo... -, o a mangiare carne...

Beh, adesso che pratico Ehret, sono altrettanto magro, ma nessuno mi critica più. Secondo me, se prima ero magro e triste e pallido, adesso faccio un'altra impressione.

;-)
Avatar utente
Anise
Newbie
Newbie
Messaggi: 46
Iscritto il: 24 febbraio 2018, 21:25
Località: Milano

Ciao a tutti,


per personale esperienza (e dopo mille diete ingrassanti e ricoveri) io solo con tantissima frutta e verdura sono riuscita ad ingrassare (mentre pasta e schifezze mi facevano ovviamente dimagrire).

Purtroppo io soffro di Binge Eating e sono anche celiaca, ma questo mese sono ingrassata di 5kg! Senza tantissima frutta e verdura non ci sarei mai riuscita.

Ora però in inverno non posso fare a meno della verdura, la consumo ogni giorno, anche assieme alla frutta (e questo mi fa un disastro in pancia). Forse è il freddo che mi spinge verso la verdura (cruda)? La verdura cotta, come ho sperimentato questa notte, mi scatena le abbuffate compulsive (e così finisco anche tutta la dispensa di junk food). Se rimango sul crudo sto molto bene, ma in inverno con sotto zero.. non posso fare a meno della verdura, soprattutto cavoletti di Bruxelles crudi, rape, zucche, tuberi a volte.. Cosa ha la verdura (cruda) più della frutta per l'inverno? Proteine? Minerali?
Avatar utente
costina
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 177
Iscritto il: 22 aprile 2009, 6:00
Località: Padova
Contatta:

Cara Anise,
in seguito al tuo messaggio, definitivamente accetto come sia individuale ogni risposta dell'organismo al problema accennato.
Ho sofferto anch'io di quella cosa - Binge Eating - che in me provocava eccessiva magrezza.
Con Ehret sono stato bene, meglio, benissimo. Perdevo un chilo all'anno.
Ora, ho reinserito la pasta - vergognavergognavergogna :-), ma la mangio una volta al giorno, tantissima verdura, e pratico comunque il digiuno mattutino. Non riuscirei a farne a meno, dato il benessere che mi dà.
Non sto neanche più male quelle due tre volte l'anno per aver mangiato troppo. Pensa te se la gente può credere che uno sta male che ha mangiato troppo, che pensa cinquantatrè chili x 1,84 di h.
tantissima verdura è la chiave, per me, per far girare tutto il meccanismo. frutta, al mattino, eventualmente, o la sera, invece di una cenetta - nel caso, potrebbe essere fagioli e verdura.
ora sono sessantasei chili, niente panza, e sto bene. Ma stavo benissimo comunque, facevo anche voga veneta e dissodamento di campi e potature a mano. Anche estirpazione con piccone di infestazioni di bambù .
Sto scrivendo questo post per divertirmi. Ah quanto tempo, quanti ricordi! Un grazie a tutti gli amici dei bei tempi, e a Luciano, primaditutto (e/o).
Tornando seri, aggiungo che come proteina mi concedo circa un etto di formaggio di capra alla settimana. Di più no, che mi torna la presbiopia.

Tornato serio, volevo dirti che alcune risposte si possono cercare negli equilibri studiati dalla scienza ayurvedica, l'yin yang e altro. Lì c'è uno spazio per le varie soggettività.
Aggiungo inoltre che l'ayurveda è in sostanza uguale a quella che era la nostra medicina antica dei tempi classici, di cui si ha poca traccia, e che è stata man mano dimenticata e fraintesa, per dare spazio alle attuali scienze moderne, che dovevano comunque venire sviluppate. E che saranno anch'esse integrate e superate.

L'ayurveda stesso andrebbe praticato da chi lo ha capito profondamente, non da chi lo applica schematicamente.

Sì, penso che si possa anche ingrassare con Ehret, modulato secondo la propria situazione.

Non sbranatemi, almeno qui sul forum del grande/immenso Ehret
Avatar utente
costina
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 177
Iscritto il: 22 aprile 2009, 6:00
Località: Padova
Contatta:

Volevo dire, le tue reazioni diverse a frutta e verdura si potrebbero spiegare in un'ottica ayurvedica.

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi
  • Informazione

L'Opera completa di Arnold Ehret: sei libri
Qui trovi la descrizione di ogni libro di Ehret: I sei libri di Arnold Ehret