Aspetto da malato

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
blueyesvegan
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 106
Iscritto il: 26 settembre 2006, 6:00
Località: World

Sono ormai tre mesi che adotto un regime alimentare definibile "di transizione", caratterizzato da un pranzo a base di sola frutta e da una cena a base di verdure varie, cotte e crude, spesso accompagnate da patate al forno. Nonostante tale alimentazione mi stia regalando una buona resistenza fisica e l'assenza, per la prima volta nella mia vita, di manifestazioni patologiche (influenza, allergie, ecc.), tutti coloro che mi incontrano, nessuno escluso, anche quando non sanno quale sia la mia alimentazione, mi dicono che ho un bruttissimo aspetto!!! Tutti sostengono che sembro malaticcio, quasi anoressico, con poca massa muscolare, con il viso scavato e l'aspetto un po' triste. In effetti, guardandomi allo specchio con attenzione, mi sono reso conto che non ho un aspetto invidiabile: esteriormente non manifesto affatto un'accresciuta vitalità, i miei occhi non sembrano brillare...insomma, sembra quasi che io versi in una condizione di malnutrizione! Secondo voi, in che cosa sto sbagliando?


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13352
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

blueyesvegan ha scritto:tutti coloro che mi incontrano, nessuno escluso, anche quando non sanno quale sia la mia alimentazione, mi dicono che ho un bruttissimo aspetto!!! Tutti sostengono che sembro malaticcio, quasi anoressico, con poca massa muscolare, con il viso scavato e l'aspetto un po' triste. In effetti, guardandomi allo specchio con attenzione, mi sono reso conto che non ho un aspetto invidiabile: esteriormente non manifesto affatto un'accresciuta vitalità, i miei occhi non sembrano brillare...insomma, sembra quasi che io versi in una condizione di malnutrizione!
Questa è l'apparenza. Quello che dicono gli altri e che tu confermi guadandoti allo specchio.

Il corpo si sta svuotando delle schifezze e la pelle cade. Ci vuole tempo.
L'aspetto triste dipende dalla tristezza che si trasmette. Saprai tu il motivo, se stai ottenendo o meno i tuoi obiettivi nella vita, al di là della dieta.

blueyesvegan ha scritto:Nonostante tale alimentazione mi stia regalando una buona resistenza fisica e l'assenza, per la prima volta nella mia vita, di manifestazioni patologiche (influenza, allergie, ecc.)
Questa è la verità, quella che tu e nessun altro ha riscontrato. Tu sai quello che è vero, non importa cosa gli altri dicano.

Se qualcosa hai sbagliato è di dare eccessiva importanza a quello che dicono o pensano gli altri. Ci vuole tempo per avere risultati, specialmente dopo anni di un regime alimentare sbagliato.

Sono passato anch'io attraverso quello stadio e non ho ancora raggiunto la meta, ma non sono minimamente interessato al parere o al giudizio di altre persone. Se comunque ho sbagliato, so che se non avessi fatto questa scelta starei molto peggio.

Di più non saprei cosa dirti, perché solo tu puoi sapere se hai fatto la scelta giusta, ma per saperlo occorre immunizzarsi dal giudizio altrui. :wink:
Avatar utente
conigliobianco
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 87
Iscritto il: 4 aprile 2006, 6:00
Località: tra Bergamo e Lecco

Ciao Blueyes,

non ti devi fare scoraggiare....
Ci sono passata anch'io (e credo, un po' tutti)...
all'inizio, con tutti che mi assillavano con nefaste previsioni e addirittura mia madre che pareva sul punto di mettersi a piangere ogni volta che mi vedeva, mi capitava di passare molto tempo ad esaminarmi allo specchio e di convenire di fare impressione, di essere insomma "troppo magra".
Ma non me la sentivo di fare un passo indietro con la dieta, in quanto dentro di me mi sentivo benone, anzi benissimo e non volevo rinunciare al vedere a cosa mi avrebbe portato il proseguire su questo cammino solo per accontentare gli altri....
Dopo un po' gli altri hanno cominciato a smetterla di angosciarmi, io sono diventata più serena e sorridente, ed ora (dopo avere perso ulteriori 4 kg da quando mi sentivo così patita) stranamente non mi vedo nè magrissima nè patetica!!

Credo che, da una parte, il nostro corpo reagisca più in fretta di quanto non faccia la nostra mente e dall'altra questo sistema di alimentazione ti costringe - forse per la prima volta - davvero a dovere decidere di te stesso "da solo" cercando di capire cosa vuoi fare anche se tutti gli altri ti dicono il contrario.

Sono anche sicura che, dopo tre mesi di transizione, i cambiamenti che hai potuto sperimentare sono tali da non farti avere voglia di tornare alla vecchia alimentazione, no?

Tieni duro! vedrai che con l'arrivo della bella stagione, il sole e la maggiore esposizione all'aria ti daranno un aspetto nuovamente radioso, nonostante la magrezza!

Ti abbraccio,
Barbara
Avatar utente
blueyesvegan
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 106
Iscritto il: 26 settembre 2006, 6:00
Località: World

Luciano e Barbara,
grazie per i consigli!
Non ho alcuna intenzione di tornare indietro!!! Sicuramente, come dice Barbara, con la bella stagione, avendo la possibilità di espormi al sole e all'aria aperta, acquisterò un colorito migliore e un'accresciuta vitalità. Poi forse, più che la dieta, potrebbe essere lo stress enorme dell'università che mi dà quest'aspetto, pertanto cercherò di vivere gli esami con minore ansia.
Grazie di nuovo!

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi
  • Informazione

L'Opera completa di Arnold Ehret: sei libri
Qui trovi la descrizione di ogni libro di Ehret: I sei libri di Arnold Ehret