Marlo Morgan

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

7 luglio 2007, 1:27

Eh si. :D
Avatar utente
Priula59
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 137
Iscritto il: 21 marzo 2007, 5:00
Località: Ponte Priula
Contatta:

7 luglio 2007, 15:30

Ho letto quel libro, alcuni anni fa. È vero, ci sono molte analogie... Devo rileggerlo!
Avatar utente
doppiopp
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 105
Iscritto il: 28 giugno 2007, 6:00
Località: Agliana - PT

11 luglio 2007, 10:19

Buongiorno, sono interessato al libro in oggetto si può sapere la casa editrice x favore, in attesa ringazio.
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

11 luglio 2007, 10:44

doppiopp ha scritto:Buongiorno, sono interessato al libro in oggetto si può sapere la casa editrice x favore, in attesa ringazio.
Lo puoi trovare qui: E venne chiamata due cuori o in edizione economica: E venne chiamata due cuori
Avatar utente
Priula59
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 137
Iscritto il: 21 marzo 2007, 5:00
Località: Ponte Priula
Contatta:

11 luglio 2007, 22:21

Seguendo i link di Luciano ho trovato questa pagina che demolisce del tutto il libro e le belle illusioni che mi ero fatto...
:(
http://www.west.com.au/reviews/morgan/

Giampaolo
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

12 luglio 2007, 1:36

NB In 1996 a group of Aboriginal elders, incensed by this book and the damage it is doing, obtained a government grant to travel to the United States to confront Marlo Morgan and to stop a Hollywood film being made of it. They obtained a very reluctant apology from her which I heard on radio in Australia. As they represented the people of the area in which she claimed to have begun her walk across Australia she had no choice but to admit she had made the whole story up. Unfortunately this admission has gained almost no publicity in the States. For those who still listen to Morgan's message please remember it is the simply the musings of a white woman who has been fully prepared to lie and delude her admiring public.

In pratica l'autrice, di fronte agli aborigeni che con il supporto del governo australiano sono andati negli USA per un confronto diretto, ammette di essersi inventato tutto.
Avatar utente
astrid
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 62
Iscritto il: 19 marzo 2007, 5:00
Località: San Dona

12 luglio 2007, 11:43

Anch'io ho letto quel libro molti anni fa, e ho letto anche della polemica che ne era sorta . Resto comunque dell'avviso che quel libro è bello e ha un bel messaggio di rispetto per la natura e per l'uomo, che non posso non condividere . Ricordo che diceva che gli aborigeni mangiavano cose semplici senza condimenti salse e sughi,lunghe cotture ecc. La cosa mi fece ricordo rabbrividire visto che a quei tempi seguivo i più importanti ristoranti di cucina creativa dove sughi intingoli ecc erano e sono tutt'ora all'ordine del giorno. Ora con la dieta di transizione mi rendo conto quanto buone siano di per sè i singoli frutti se maturi o le verdure se di stagione e fatte maturare al sole...non necessitano di niente per esaltare il loro sapore . La cosa difficile è abbondonare certi schemi che detta più il nostro cervello che il nostro stomaco... con il tempo e la pazienza si riesce, ci sto riuscendo io!!
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13247
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

12 luglio 2007, 13:26

astrid ha scritto:Anch'io ho letto quel libro molti anni fa, e ho letto anche della polemica che ne era sorta . Resto comunque dell'avviso che quel libro è bello e ha un bel messaggio di rispetto per la natura e per l'uomo, che non posso non condividere.
Certamente, un autore può mandare dei messaggi con storie che sono parto della sua fantasia.

La questione è sorta perchè l'autrice non è mai stata esplicita nel confermare o meno se era una storia di vita o finzione.

Ma non significa che per questo quanto ha scritto sia privo di valore. :D
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2001
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

12 luglio 2007, 15:18

luciano ha scritto: In pratica l'autrice, di fronte agli aborigeni che con il supporto del governo australiano sono andati negli USA per un confronto diretto, ammette di essersi inventato tutto.
Mmmm...per me la storia puzza...
Da quando in qua gli aborigeni leggono? :)
E se anche leggessero, perche' dovrebbero agitarsi tanto per cosi' poco?
E da quando in qua trovano appoggio nel governo dei loro invasori?
Chi ci guadagna a liquidare la storia come fantasia? :wink:
La Morgan potrebbe aver accettato dei soldi per ritrattare: questo diventa molto verosimile quando cominciano a essere coinvolti potenti personaggi che "sostengono" le "ragioni" di altri meno fortunati.
Pensateci bene, io non ho mai visto i potenti andare in aiuto degli oppressi. (fanno spesso finta di farlo, ma appare presto chiaro che ci sono secondi fini).
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Avatar utente
mauropud
Veterano
Veterano
Messaggi: 2001
Iscritto il: 22 luglio 2006, 6:00
Località: Milton Keynes

13 luglio 2007, 15:03

davideleo ha scritto:Se è vero quello che la Vera Gente le dice a fine racconto è verosimile che la Morgan abbia cercato di confondere le acque per proteggerli.
Io credo che se avesse voluto inventare avrebbe potuto darci dentro di più.
Ci sono alcuni spunti veramente profondi. Se ha inventato tutto è ancora più brava e in ogni caso le analogie con la salute perfetta descritta da Ehret sarebbero ancora più sorprendenti.
Infatti, inventare per inventare la inventerei grossa! :D
per la cronaca io ho interrogato ieri un mio collega "australiano" (si fa per dire, e' di chiara razza europea! :D ) e mi ha detto che gli aborigeni in Australia sono considerati cittadini di serie B. Fino a qualche tempo fa (anni 60 o 70 dice lui) non avevano neppure lo status di cittadini e ancora oggi pare che gran parte di loro viva vicino alle zone desertiche, isolati e in certi casi allo stato "selvaggio" per cosi' dire. Sempre secondo lui, pare che gran parte di quelli che vivono in citta' sono confinati in ghetti dove l'alcolismo la fa da padrone.
In questo scenario la causa "appoggiata dal governo" (per rettificare qualcosa che tra l'altro non faceva nulla di male) sembra davvero improbabile come minimo! :D
Saluti
Mauro
"Ho avuto un´ottima istruzione. Ci sono voluti anni per liberarmene." (anonimo?)
"How can I tell that the road signed to hell doesn´t lead up to heaven?" (Peter Hammill)
Rispondi
  • Informazione