..si può sgarrare?

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
francys
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 327
Iscritto il: 17 giugno 2008, 6:00
Località:

17 giugno 2008, 14:52

Ciao a tutti,
mi sa che prima ho postato in un'area sbagliata!
Allora ricomincio :oops:

Sono novella e spero in qualche vostro supporto per capire meglio i meccanismi di questo stile di alimentazione.
Non sono sicura che mi sto alimentando con le giuste quantità.

Questo è il mio secondo giorno, ieri ho mangiato:

COLAZIONE: spremuta di limone in acqua a temperatura ambiente.
PRANZO: una manciata di faggiolini al vapore, 2 carote crude, con condimento di olio e limone (niente sale),
POMERIGGIO: spremuta di limone con un cucchiaino di miele (avevo quella sete innaturale di cui parlava Ehret)
CENA: una banana schiacciata con un cucchiaino di miele (non avevo il cottage cheese), 2 prugne secche stufate con 1 mela stufata.

Oggi

COLAZIONE: spremuta di limone in acqua a temperatura ambiente.
PRANZO:un po' di cavolo crudo con limone e fagiolini stufati.

Secondo voi va bene?

Per quanto riguarda gli altri giorni volevo variare, secondo vuoi le ricette vegetariane della sezione XVI parte II del libro "il sistema di guarigione della dieta senza muco" vanno bene per variare? oppure mi consigliate di mangiare sempre queste cose nelle prime 2 settimane di "transizione" e dopo magari variare con quelle ricette ?

Inoltre, vi volevo chiedere se potevo introdurre qualche alimento che può aiutare la mia stitichezza...non so, mi sembra di aver letto che i fichi secchi sono efficaci, seguiti da un frutto fresco, se è così, in che fase della giornata posso inserirli (pranzo o cena)?

Il fatto che già ho ogni tanto un po'di mal di testa, sono un po' stanca e stordita e faccio fatica a respirare per una pesantezza al petto, è normale? già sono gli effetti della dieta?

Ho inoltre un dubbio sul fatto di "sgarrare", si può fare? si può una volta a settimana mangiare cibi non corretti? oppure sarebbe come "ricominciare da zero"?

grazie mille a tutti :D
francy
______________________________________

"Una volta l´uomo era un essere più elevato e superiore.. ora puoi sperimentare ciò che non può essere descritto.."
Prof. A.Ehret - SGDSM - pag. 154
Avatar utente
mstella65
Newbie
Newbie
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 febbraio 2008, 6:00
Località: cagliari

17 giugno 2008, 15:39

ciao il mio vuole essere il modestissimo consiglio di una principiante (quattro mesi in transizione) pero' ho letto molto sui post e io non andrei cosi' drastica nell'eliminare tutto anche perche' ho capito che poi si hanno delle forti crisi e si rischia di dover ricominciare tutto daccapo. :cry: Elimina gradualmente tutti i cibi di origine animale, lo zucchero e lascia che sia il tuo corpo a darti dei segnali :roll: vedrai che piano piano ma soprattutto leggendo i forum sulla transizione avrai le risposte per tutte le tue perplessita' che sono normalissime.Qualche fetta di pane di segale tostato ti aiutera' per i morsi della fame cosi' come la frutta secca a me aiuta a non avere voglia di dolci. :oops: Per quanto riguarda le quantita' e le varieta' io ancora sono molto spartana e mi faccio guidare dalle voglie l'importante per adesso e' aver eliminato tutti i cibi spazzatura che prima avevano un posto fondamentale nella mia alimentazione :oops: ciao e abbi fede sei appena all'inizio :wink:
''Ognuno e' quello che mangia''
Avatar utente
mstella65
Newbie
Newbie
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 febbraio 2008, 6:00
Località: cagliari

17 giugno 2008, 15:43

Dimenticavo di dire che io ho risolto il problema della stitichezza probabilmente perche abbondo con la frutta ciao :wink:
''Ognuno e' quello che mangia''
Avatar utente
francys
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 327
Iscritto il: 17 giugno 2008, 6:00
Località:

17 giugno 2008, 15:45

grazie mille per il sostegno mstella65 :D
Ho capito cosa intendi per eliminazione drastica...ma credevo che la dieta di transizione si chamasse così proprio per fare pulizia prima di iniziare lo stile alimentare corretto..ossia quello della frutta.
Già da un po' ho eliminato la carne e i latticini, quindi pensavo che mi rimaneva solo di eliminare gli amidacei...
Ma quindi 1 volta a settimana mi posso concedere un piatto di pasta o una pizza? visto che sto in transizione?
Avatar utente
mstella65
Newbie
Newbie
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 febbraio 2008, 6:00
Località: cagliari

17 giugno 2008, 16:00

Io la pizza la mangio senza mozzarella perche ancora la desidero ma sicuramente la eliminero senza torturarmi adesso anche perche' sono convinta che solo a piccoli passi io posso farcela mi conosco e quindi vai tranquilla che qualche piccolo sgarro servira' solo a farti raggiungere la meta :wink: Io sento di avere fatto moltissimo fino ad oggi io che ero e sono una golosa di dolci e gelati,ora mangio fichi secchi ,mandorle e prugne ecc sbalorditivo :D leggi leggi leggi ciao :wink:
''Ognuno e' quello che mangia''
Avatar utente
Curry
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 100
Iscritto il: 26 giugno 2007, 6:00
Località:

17 giugno 2008, 17:32

ma credevo che la dieta di transizione si chamasse così proprio per fare pulizia prima di iniziare lo stile alimentare corretto..ossia quello della frutta.
Mi rifaccio a quanto ho imparato dai post di chi è più esperto di me: ci vogliono anni per arrivare a mangiare solo frutta.
Poi magari non per tutti è così, però è da tenere presente.
Se non sbaglio, la dieta proposta da Ehret nel libro è solo un esempio, un'idea, e comunque da seguire quando si è già avanti.
All'inizio, vanno tolte poche cose per volta.
Poi magari c'è anche chi riesce a fare tutto e subito. Io ci sto mettendo più di un anno per togliere latticini e cereali e ancora fatico: se fossi andata più in fretta, a quest'ora avrei ceduto
Avatar utente
raffa
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 53
Iscritto il: 1 novembre 2007, 5:00
Località:

19 giugno 2008, 20:12

marsupiale ha scritto:
Curry ha scritto:
Poi magari c'è anche chi riesce a fare tutto e subito. Io ci sto mettendo più di un anno per togliere latticini e cereali e ancora fatico: se fossi andata più in fretta, a quest'ora avrei ceduto
Confermo, infatti io ho tolto tutto e dopo un mese stavo in crisi. Ho dovuto riprendere un paio di cose e sto tentando di lasciarle più lentamente.
pure io
Rispondi
  • Informazione