integratori

La dieta di per sé, disintossica ed elimina il muco. Rimedi naturali possono facilitare il percorso.

Moderatore: luciano

Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13262
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Calogero ha scritto:In Cina non fanno solo schifezze; le colture biologiche e controllate ci sono anche lì, anche perché ci sono pure i cinesi che possono permettersi di mangiare bene. Poi vengono controllati anche da un Organismo di Controllo italiano, quindi teoricamente si possono mangiare tranquillamente.
Purtroppo nessun alimento (così come gli oggetti) è esente al 100% da possibili frodi, ma se non ci fidassimo un po', ci rimarrebbe solo la pratica del digiuno; ci disintossicheremmo di sicuro, ma si farebbe la fine di quel ciuco che, proprio quando imparò a non mangiare, ci lasciò la pelle :lol:
Per realmente fare le cose bene, la produzione dovrebbe essere controllata da organismi che hanno una condotta etica, cosa che il governo cinese e i suoi organismi di controllo non hanno idea di che cosa significhi.

Quindi i prodotti cinesi bio saranno sempre un'incognita, i nostri organismi di controllo sono molto permissivi, sono legati mani e piedi all'indirizzo politico e per ora tale indirizzo dice "Tutto made in China!" essendo l'apparato politico genuflesso verso la Cina, per timore che il loro maggiordomo non possa più procurarsi nemmeno un cacciavite usa e getta.

Detto questo, se è inevitabile, prendiamoli comunque, sapendo però che in Italia non esistono più piccole ditte create da appassionati del naturale, sono state quasi tutte comprate da crossi colossi commerciali senz'anima.

Sto cercando di fare un elenco di ditte e aziende agricole dove è possibile avere prodotti italiani coltivati come si deve.
Avatar utente
Calogero
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 96
Iscritto il: 10 dicembre 2008, 6:00
Località: Firenze

Farebbe piacere anche a me consumare solo cibi italiani, e, per quanto possibile, lo faccio, ma finora non ho visto semi di girasole di provenienza italiana; eppure ne abbiamo tante coltivazioni; è possibile che li vendano solo sottoforma di quell'oliaccio schifoso che usano per friggere?
luciano ha scritto: Sto cercando di fare un elenco di ditte e aziende agricole dove è possibile avere prodotti italiani coltivati come si deve.
Magari, Luciano. Ci faresti un grande favore. Hai già fatto e stai facendo tanto per il bene di chi vuole ascoltare (e mettere in pratica).
Purtroppo anch'io, come tutti o quasi, devo sottostare alle leggi del commercio e fare delle scelte basandomi sulla fiducia, anche se spesso è messa a dura prova
Avatar utente
fisico
Newbie
Newbie
Messaggi: 3
Iscritto il: 9 marzo 2009, 5:00
Località: carpi
Contatta:

camu-camu ottimo integratore naturale della vit.c e nn solo
peccato che nn si trovi in Italia..in svizzera in tutte le erboristerie saluti
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 800
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

Calogero ha scritto:Farebbe piacere anche a me consumare solo cibi italiani, e, per quanto possibile, lo faccio, ma finora non ho visto semi di girasole di provenienza italiana; eppure ne abbiamo tante coltivazioni; è possibile che li vendano solo sottoforma di quell'oliaccio schifoso che usano per friggere?
Ciao Calogero,
ho appena comprato i semi di girasole all' Ipercoop e sono di provenienza italiana, esattamente della toscana (..purtroppo ho gia' buttato il cartoncino che conteneva il sacchetto, dove c'era scritto il nome dell' azienda ed il paese di produzione ) .
fisico ha scritto:camu-camu ottimo integratore naturale della vit.c e nn solo
peccato che nn si trovi in Italia..in svizzera in tutte le erboristerie saluti
Ciao fisico,
in che forma si trova ( polvere, capsule..) ed a che costo ?
Ho fatto una ricerca veloce ed in effetti contiene 50 volte la vitamina C di un'arancia, pero' ho visto anche un' analisi chimica dove in 100 gr di polvere ci sono ben 58 gr di amido :roll:
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Avatar utente
Calogero
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 96
Iscritto il: 10 dicembre 2008, 6:00
Località: Firenze

Grazie, Giovanni; riproverò a cercarli all'Ipercoop; può darsi che mi siano sfuggiti.
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 800
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

braveheart ha scritto:Ciao Calogero,
ho appena comprato i semi di girasole all' Ipercoop e sono di provenienza italiana, esattamente della toscana (..purtroppo ho gia' buttato il cartoncino che conteneva il sacchetto, dove c'era scritto il nome dell' azienda ed il paese di produzione ) .
Questa sera ho comprato di nuovo i semi di girasole all' Ipercoop (..tra l' altro erano in offerta a 0.99 € per sacchetto da 150 g , scontati del 30 % :D , compresi molti altri semi tra cui sesamo, lino, zucca, finocchio, cumino ecc. ) e sono prodotti dall' azienda Nuova Terra di Altopascio ( Lucca ) .

Questo è il loro sito www.nuovaterrasrl.it
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Avatar utente
syncster
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 376
Iscritto il: 12 gennaio 2007, 6:00
Località: Trento

Calogero i semi di girasole li mangi cosi come sono?

io avevo in mente di fare un mini pasto con noci, mandorle, semi di zucca, semi di girasole, semi di lino, il tutto macinato...che ne dici?

per i semi si possono mangiare cosi o è consigliabile prima l'ammollo, in tal caso non potrei macinarli :?
Il parere della maggioranza non può essere che l'espressione dell'incompetenza. Réné Guénon
Loris1264
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 170
Iscritto il: 4 agosto 2008, 6:00
Località: Verona
Contatta:

luciano ha scritto:Per realmente fare le cose bene, la produzione dovrebbe essere controllata da organismi che hanno una condotta etica, cosa che il governo cinese e i suoi organismi di controllo non hanno idea di che cosa significhi.

Quindi i prodotti cinesi bio saranno sempre un'incognita, i nostri organismi di controllo sono molto permissivi, sono legati mani e piedi all'indirizzo politico e per ora tale indirizzo dice "Tutto made in China!" essendo l'apparato politico genuflesso verso la Cina, per timore che il loro maggiordomo non possa più procurarsi nemmeno un cacciavite usa e getta.

Detto questo, se è inevitabile, prendiamoli comunque, sapendo però che in Italia non esistono più piccole ditte create da appassionati del naturale, sono state quasi tutte comprate da crossi colossi commerciali senz'anima.
quoto al 1000%
luciano ha scritto: Sto cercando di fare un elenco di ditte e aziende agricole dove è possibile avere prodotti italiani coltivati come si deve.
Qui nelle mie zone ci sono due aziende: Specchiasol e Pegaso
la prima ho sentito che vanta cause legali contro i potenti per cercare di commercializzare la Stevia che è un dolcificante molto potente e completamente innocuo per i diabetici ma che, ovviamente, farebbe concorrenza alle industrie di aspartame che con un giro di affari cancerogeni mi pare di 4 mld di euro si guardano bene dal renderla commerciabile.
Esiste anche la Vegetal Progress che si è "rifugiata" nella Repubblica di San Marino e che commercializza la Charantea, una tisana a dir poco miracolosa per i diabetici ma che porterebbe letteralmente al fallimento le industrie farmaceutiche che producono insulina e tutto il sistema sanitario che si occupa di Diabete.
Non so se fanno parte del gruppo a cui stai lavorando ma da profano mi sembrano aziende elogiabili. :wink:
Più espello più divento bello !
Avatar utente
Calogero
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 96
Iscritto il: 10 dicembre 2008, 6:00
Località: Firenze

syncster ha scritto:Calogero i semi di girasole li mangi cosi come sono?

io avevo in mente di fare un mini pasto con noci, mandorle, semi di zucca, semi di girasole, semi di lino, il tutto macinato...che ne dici?

per i semi si possono mangiare cosi o è consigliabile prima l'ammollo, in tal caso non potrei macinarli :?
L'ammollo non è necessario. Li mangio così come sono, insieme ad un solo tipo di frutta essiccata ed un altro tipo di semi oleosi; se invece mangio la frutta fresca, li mangio dopo una mezzora insieme alla verdura.
A parte il fatto che tutti quei tipi di semi oleosi insieme non è consigliabile (così come per la frutta fresca), se per mini pasto intendi uno spuntino può andar bene.
Io preferisco usare i denti per macinare (li abbiamo apposta); poi tu fai come preferisci.
Avatar utente
ikxikx
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 532
Iscritto il: 15 febbraio 2008, 6:00
Località: S.Fermo (Como)

Salve,

ho fatto germogliare dell'erba medica.

E' venuta benissimo anche usando un semplice piatto ma risultano parecchi semi NON GERMOGLIATI.

A chi usa il germogliatore elettrico capita lo stesso?
la pratica è superiore a tutte le teorie
Educating Instead of Medicating
StefanoⓋRAW
Avatar utente
sibillina
Veterano
Veterano
Messaggi: 810
Iscritto il: 28 maggio 2008, 6:00
Località: lugano

Ciao Ikxikx, io ho fatto germogliare i ceci in un colino, che quindi ha tantissimi forellini, forse non hai fatto abbastanza buchi nel piatto di plastica. :roll:
Tutto è difficile prima di essere semplice.
Thomas Fuller
Avatar utente
ikxikx
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 532
Iscritto il: 15 febbraio 2008, 6:00
Località: S.Fermo (Como)

non hai fatto abbastanza buchi
***************************
Ciao Sibillina!

A cosa si dovrebbe quindi la mancata germogliazione...umidità?

oppure erano troppi semi per un piatto solo?

E' solo per non ripetere l'errore....
la pratica è superiore a tutte le teorie
Educating Instead of Medicating
StefanoⓋRAW
Avatar utente
sibillina
Veterano
Veterano
Messaggi: 810
Iscritto il: 28 maggio 2008, 6:00
Località: lugano

Io non saprei, ho seguito i suggerimenti di Fabietto.

Ho messo i ceci in ammollo una notte, il giorno dopo li ho messi nel colino sopra una tazza profonda dove si deposita l'acqua e ho coperto con un piatto. Risciacqui 2 volte al giorno, mattino e sera. I miei ceci sono germogliati benissimo tutti quanti nel giro di 4 giorni.

Provero' anch'io l'erba medica. Dove hai preso i semi? E come la mangi, con l'insalata?
Tutto è difficile prima di essere semplice.
Thomas Fuller
Avatar utente
ikxikx
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 532
Iscritto il: 15 febbraio 2008, 6:00
Località: S.Fermo (Como)

Dove hai preso i semi?
E come la mangi, con l'insalata?
************************************************
Al Naturasì di Como e li mangio con l'insalata!

Mi sà che mi farò il germogliatore elettrico, ne vale la pena!

oppure questo:

http://www.bavicchi.it/germogliatore-geo.html
la pratica è superiore a tutte le teorie
Educating Instead of Medicating
StefanoⓋRAW
Avatar utente
braveheart
Veterano
Veterano
Messaggi: 800
Iscritto il: 29 aprile 2008, 6:00
Località: prov. Como
Contatta:

Calogero ha scritto:Non sono ancora riuscito a trovare un macinapepe efficace per macinare i semi di lino, così ho cominciato ad usare l'olio di lino, che ha anche il vantaggio di essere privo di un antinutriente presente nei semi, ma lo svantaggio di essere molto alterabile (va conservato in frigo e consumato entro 8 settimane dall'apertura).
Scusate il break :D , ma vorrei chiedervi una cosa riguardo l'olio di lino e di semi in generale :
ho letto da qualche parte che per estrarre questi oli vengono usati dei solventi nocivi per la salute, che poi si trovano appunto negli olii, e che il miglior olio in assoluto resta quello extravergine di oliva ( ovviamente bio o meglio ancora del contadino ) .

Dato che volevo provare anch'io l'olio di semi di lino, sono un po' titubante..cosa ne pensate :?:
"Sta a ciascuno di noi scegliere se abbandonare la Terra e porre le nostre speranze in un'arca di Noe' spaziale o convertire la Terra nel paradiso terrestre che era in origine."
M. Fukuoka
Rispondi
  • Informazione