Frutta meno aggressiva

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
Liam
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 233
Iscritto il: 12 gennaio 2010, 6:00
Località: Brescia city

5 marzo 2010, 15:58

Sto cercando di capire quali frutti siano i meno aggressivi in guarigione, quando uno è molto intasato d muco...

Ehret parla spesso di mele, probabilmente perchè sono una via di mezzo e sono popolari? E comunque ne parla per la dieta di transzione per l'uomo medio non particolarmente intasato..

La frutta dolce è il cibo ideale dell'uomo ma per questo la più aggressiva in malattia?
Quando parla di banane mi pare che sostenga sempre una certa cautela (mature, schiacciate)

Nel libro leggo che l'azione combinata degli acidi e degli zuccheri della frutta ha un effetto potente, il che mi farebbe concludere che sia più aggressiva la frutta acida..

In base alla vostra esperienza?

Ho sospeso la frutta per un pò e vorrei reintrodurla, che consigliate?

Banane o mandarini?

La frutta essicata ha una grande concentrazione d zuccheri quindi immagino sia da evitare?

La mia esperienza passata è stata di forti crisi sia con pasti di banane o kaki, sia con pasti di frutta acida.
Avatar utente
giove
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 181
Iscritto il: 27 febbraio 2010, 6:00
Località: Macerata

5 marzo 2010, 16:17

Ciao Liam, dalla mia esperienza, penso anch'io che le mele siano una via di mezzo, io in questo periodo ne mangio molte. quello che so sulla frutta essiccata è che dovrebbe costituire un pasto unico (preferibilmente) lontano da altri cibi.
Ciao. Giovanni. : :D
Avatar utente
Liam
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 233
Iscritto il: 12 gennaio 2010, 6:00
Località: Brescia city

5 marzo 2010, 16:22

E la frutta acida cotta???? Nel libro non ne parla mai
Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1286
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

5 marzo 2010, 16:58

Liam ha scritto:E la frutta acida cotta???? Nel libro non ne parla mai
Fa schifo! Ecco perchè non se ne parla! :lol:

No a parte gli scherzi, anche se mangi frutta molto disintossicante, l'importante è che non fai un pasto solo di quella.
Se decidi di mangiare fichi, mangiane un po' e dopo mezz'ora l'insalata e/o la verdura cotta, non è importante fare dei pasti di sola frutta da subito.
Idealmente, si dovrebbe seguire la successione:

1- sciogliere (mangiare frutta)
2- raccogliere (mangiare insalata)
3- rallentare la disintossicazione (mangiare cibi amidacei).

E questo è un esempio di pasto, come già saprai avendo letto il libro.

Di 2 e 3 puoi fare dei pasti interi separati, di 1 è meglio aspettare qualche mese.

2 può essere anche soltanto qualcosa di crudo, per esempio un finocchio o 2 o 3 cetrioli, non sei obbligato ogni volta a fare insalate miste. Abituati a mangiare qualcosa di crudo come prima portata, che sia frutta o verdura.

Riguardo alla frutta acida: personalmente con la frutta acida non ho un bel rapporto, non so mai quando ca**o è matura e finisco per mangiarla acerba o buttarla via. Però una volta ho trovato un ananas perfetto e mi ha dato parecchi fastidi lo stesso, quindi deduco che su di me la frutta acida è molto sciogliente.

Datteri, fichi secchi e uva passa anche sono molto potenti, magari per il momento lasciali stare.

Se vuoi mangiare frutta, puoi mangiarla assieme a della lattuga per renderla meno aggressiva, è buonissima e ci sono infinite varianti. A me piace molto aggiungere le mele all'insalata di radicchio bianco e carote. L'amarognolo del radicchio è uno spettacolo in contrasto al dolce delle mele.
Anche il sedano si combina benone con la frutta, mi sparo certi frullati da far spavento alle volte e non finirei mai.

Per il momento, comunque, se sei passato da onnivoro a erbivoro (:)), puoi anche concentrarti solo sulla verdura, così che il tuo intestino venga pulito bene bene grazie alla fibra.

Ciaoo
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
Liam
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 233
Iscritto il: 12 gennaio 2010, 6:00
Località: Brescia city

5 marzo 2010, 17:41

Antishred ha scritto:
Liam ha scritto:E la frutta acida cotta???? Nel libro non ne parla mai
Fa schifo! Ecco perchè non se ne parla! :lol:

No a parte gli scherzi, anche se mangi frutta molto disintossicante, l'importante è che non fai un pasto solo di quella.
Se decidi di mangiare fichi, mangiane un po' e dopo mezz'ora l'insalata e/o la verdura cotta, non è importante fare dei pasti di sola frutta da subito.
Idealmente, si dovrebbe seguire la successione:

1- sciogliere (mangiare frutta)
2- raccogliere (mangiare insalata)
3- rallentare la disintossicazione (mangiare cibi amidacei).

E questo è un esempio di pasto, come già saprai avendo letto il libro.

Di 2 e 3 puoi fare dei pasti interi separati, di 1 è meglio aspettare qualche mese.

2 può essere anche soltanto qualcosa di crudo, per esempio un finocchio o 2 o 3 cetrioli, non sei obbligato ogni volta a fare insalate miste. Abituati a mangiare qualcosa di crudo come prima portata, che sia frutta o verdura.

Riguardo alla frutta acida: personalmente con la frutta acida non ho un bel rapporto, non so mai quando ca**o è matura e finisco per mangiarla acerba o buttarla via. Però una volta ho trovato un ananas perfetto e mi ha dato parecchi fastidi lo stesso, quindi deduco che su di me la frutta acida è molto sciogliente.

Datteri, fichi secchi e uva passa anche sono molto potenti, magari per il momento lasciali stare.

Se vuoi mangiare frutta, puoi mangiarla assieme a della lattuga per renderla meno aggressiva, è buonissima e ci sono infinite varianti. A me piace molto aggiungere le mele all'insalata di radicchio bianco e carote. L'amarognolo del radicchio è uno spettacolo in contrasto al dolce delle mele.
Anche il sedano si combina benone con la frutta, mi sparo certi frullati da far spavento alle volte e non finirei mai.

Per il momento, comunque, se sei passato da onnivoro a erbivoro (:)), puoi anche concentrarti solo sulla verdura, così che il tuo intestino venga pulito bene bene grazie alla fibra.

Ciaoo
Ciao Banana, anzi Antishred :)

Grazie per la risposta.

Non intendo comunque fare pasti di sola frutta, pensavo di reintrodurla nello schema 1) 2) 3) che diligentemente seguivo prima di interrompere colla frutta perchè eliminavo troppo.
Sono vegano da mesi, a parte ogni tanto il cottage cheese o lo yogourt.

Mi chiedevo appunto nella mia situazione, quale fosse la migliore frutta da inserire al punto 1) del pasto...

Di te cosa mi dici?... ehm.. delle banane? ;)
Avatar utente
Antishred
Veterano
Veterano
Messaggi: 1286
Iscritto il: 16 giugno 2008, 6:00
Località: Torino

5 marzo 2010, 18:12

Liam ha scritto: Ciao Banana, anzi Antishred :) ...
:lol: Siano lodate le Banane.
Liam ha scritto:... Di te cosa mi dici?... ehm.. delle banane? ;)
Non devo aggiungere niente a sto punto... !

Sì, ti consiglio banane e mele acidule, come le renette o anche le granny smith se non sbaglio.

Le pere in genere sono molto aggressive, specie se granulose (le Abate).

Ma comunque dipende molto da persona a persona. Ora che sei in transizione comunque valuta quanto cibo ti serva, pensando già di aumentare le quantità. Se senti troppa fame o hai poche energie (la vita moderna è molto difficile da seguire) aumenta le patate/riso ecc., cibi calorici in generale ricchi di carboidrati, così da mantenere peso e rallentare la disintossicazione.

Ciao
Meglio la direzione giusta che la velocità
Avatar utente
celestia
Veteran
Veteran
Messaggi: 627
Iscritto il: 11 giugno 2008, 6:00
Località: Cagliari
Contatta:

6 marzo 2010, 14:50

Liam ha scritto:In base alla vostra esperienza?


A me capita un fatto strano: la frutta, di qualunque tipo, mi depura, però se voglio andare in bagno velocemente devo mangiare la verdura, carote soprattutto che, come dice Ehret, sono la "Scopa" per pulire l'intestino e staccarne sporco dalle pareti
E' una cosa che ho notato, però potrebbe essere legato al mio fisico, oppure magari è solo il fatto che nell'insalata c'è l'olio d'oliva spremuto a freddo???? Non sò, ma per me è comunque una preziosa indicazione, e siccome anche se il metodo è unico noi siamo tutti differenti, io quoto al 1000% Ehret che dice che dovremmo "MANGIARE I CIBI CHE ABBIAMO SCOPERTO ESSERE PIU' LASSATIVI" Ha ragionissima!!!
Ciao
"Il problema dell´umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi" B. Russell -
Il più redditizio dei commerci è comprare gli uomini per ciò che valgono e rivenderli per ciò che credono di valere
Avatar utente
swami863
Veterano
Veterano
Messaggi: 1109
Iscritto il: 6 gennaio 2010, 6:00
Località: Torino

6 marzo 2010, 22:54

E' proprio così!! :P
In questi primi mesi di transizione mi sono assestata sulla frutta a pranzo e quanto mi sta facendo bene mangiare kiwi!!!! oltre a portarmi sempre più regolarità intestinale, mi danno energia, sento che per ora sono tra i frutti che devo privilegiare (non unici, per carità)
Alla sera le verdure non mancano mai, di tutti i tipi, anche cotte: col passare delle settimane sto scoprendo qual è per ora l' EQUILIBRIO GIUSTO per me, se eccedo troppo con la frutta o con la verdura, ecco che il mio corpo si ribella entro poco tempo, la pancia si blocca, mi viene un pò di mal di testa o il raffreddore che mi avverte che sono fuori dal MIO equilibrio.
E'importanet leggere bene il libro e poi sperimentare su di sè, con fiducia e a piccoli passi, almeno questo funziona per me... :P
Ale
Rispondi
  • Informazione