domanda per una cara amica

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Rispondi
sirena
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 138
Iscritto il: 20 dicembre 2009, 6:00
Località: genova

domanda per una cara amica

Messaggio da sirena »

:) Ciao, scrivo per conto di una cara amica , al quale ho dato il libro di Ehret ,
oggi mi ha posto delle domande : la prima sulla glicemia . Se si mangia tanta
frutta c'è il pericolo di avere un alto picco glicemico ?
Seconda domanda : prende pastiglie per la tiroide da molto tempo (anzi le ha
prese per molto tempo dopo la gravidanza ) ma non le tollera , ora dovrebbe
riprenderle , lei vorrebbe riuscire a fare questa dieta , ha un pò iniziato a
mangiare frutta per colazione , con le verdure non lega molto , ma si sforza
di mangiarne un pò . Se gentilmente qualcuno ha qualche esperienza sulla
glicemia , e sui problemi tiroidei sarei lieta di poterla aiutare . Grazie :D


La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
Libero
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 248
Iscritto il: 21 luglio 2008, 6:00
Località:
Contatta:

Messaggio da Libero »

Smettere ad utilizzare i farmaci è un operazione semplice ma è necessario essere sicuri di cosa si stia facendo.

Purtoppo anche se legali sono droghe che creano un forte squilibrio e l'astensione improvvisa può provocare crisi che spaventano.

Può contattarmi per email o vederci di persona se è veramente convinta delle sue scelte.

Saluti
Avatar utente
robyvac
Più di 300 post
Più di 300 post
Messaggi: 358
Iscritto il: 28 maggio 2010, 6:00
Località: genova

Messaggio da robyvac »

ciao sirena, sono anch'io di Genova :D E' sicuramente lodevole il cercare di aiutare qualcun'altro, ma in casi come questo credo non basti leggere un libro per trovare la motivazione. Da quello che ho letto sul forum tutti quelli che hanno iniziato la dieta, chi più o chi meno voleva sperimentare direttamente quanto esposto nel libro, ma questo avviene quando le informazioni e le credenze precedenti cedono il passo al dubbio che porta alla pratica diretta. Se la tua amica è abbastanza disillusa allora troverà il coraggio di affrontare le sue paure, ma se non lo è il tuo tentativo potrebbe essere vissuta come un tentativo di dirigere le sue vecchie credenze verso tue nuove credenze. Chi ti chiede aiuto a volte è più interessato al proprio compiacimento, e crede di avere bisogno di qualcuno perchè non è convinta di poter affrontare quella cosa da sola, cerca conforto, e certamente in te lo può trovare, ma il rischio che si corre è pensare che ciò che è diventato giusto per noi che crediamo di aver compreso qualcosa DI PIU' diventi un qualcosa di giusto anche per gli altri. In persone non convinte il rischio è quello di fallire la prova e di sentirsi ancora più piccole, deboli e inadeguate, oppure di dire"ci ho provato(magari una settimana) ma non è per me. A volte aiuto più mia figlia di 11 anni semplicemente evitando di volerla aiutare piuttosto che pensare di orientarla verso una qualsiasi direzione, ma sono sempre a sua disposizione quando è lei a venire da me in cerca di consigli o pareri o opinioni, che espongo sempre in maniera molto aperta e senza molte convinzioni che abbiano più valore di quelle del fruttivendolo.Ci discuto più che dirigerla. Ritornando alla tua amica, penso che dovrebbe partire da lei la ricerca di informazioni relative all' uso di farmaci per la tiroide o sui picchi glicemici, nessuno può rassicurarla su ciò che potrebbe o non potrebbe succedere SE... Con internet c'è la possibilità di trovare informazioni e contro informazioni, ma alla fine la decisione se credere alle une o altre è solo sua. Quindi secondo me l'aiuto migliore che tu possa darle non è informarti al posto suo, ma spronarla a muovere il sedere dalla sedia, se è infelice e se sta male, e crecare di capire se esiste un rimedio che non dipenda dall'intervento altrui. La dieta senza muco è un'ottima opportunità, ma solo se affrontato con spirito d' indagine, altrimenti potrebbe risultare un'inutile forzatura. La lattuga la deve necessariamente mangiare lei se vuole , non puoi spingergliela giù per la gola tu :wink:
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13366
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Messaggio da luciano »

La glicemia non viene elevata dagli zuccheri della frutta, se si eliminano i farinacei e gli zuccheri artificiali, oltre a qualsiasi cosa inscatolata o impacchettata.
Ovviamente la medicina ufficiale non è d'accordo.

Molti poi hanno ridotto o eliminato la pillola giornaliera di eutirox.

Ovvio, occorre passare attraverso le crisi di guarigione e una transizione, prendendo i farmaci secondo il bisogno, se la glicemia non si alza inutile prenderli, giusto?

Indipendentemente da quanto sopra, cessando di mangiare da onnivori e mettendosi su un'alimentazione naturale non può che migliorare le condizioni generali dell'organismo. Chi potrebbe sostenere il contrario? :D
sirena
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 138
Iscritto il: 20 dicembre 2009, 6:00
Località: genova

risposta per luciano

Messaggio da sirena »

:D E chi potrebbe sostenere il contrario ? Nessuno Luciano , sono d'accordo su
quello che dici , e più vado avanti più me ne convinco , di aver intrapreso la
strada giusta , mi dispiace per gli altri che pur soffrendo hanno difficoltà a
staccarsi dalle abitudini che contribuiscono a farli star male , sono contenta
di avere padronanza di me stessa per quanto riguarda il cibo , ho sempre
avuto un rapporto equilibrato , e sto riuscendo a fare ogni settimana un
digiuno di 24 ore senza alcuna fatica e ne sento i benefici , inizio a sentire
gioia mentre digiuno e sono felice di questo ! :D
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13366
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Messaggio da luciano »

Ciao Sirena, sono felice per te! :D
Avatar utente
Catilina
Newbie
Newbie
Messaggi: 1
Iscritto il: 7 aprile 2010, 6:00
Località:

Messaggio da Catilina »

Buongiorno a tutti,sono l'amica di Sirena che prima di tutto saluto e ringrazio di cuore.Questo e' il mio primo post,infatti avevo deciso deliberatamente di evitare la partecipazione diretta finche' non avessi assimilato determinati concetti.Sirena lo sa benissimo,per me certe leggi ehretiane sono difficilissime da condividere e i dogmi della medicina difficili da abbbandonare.Ringrazio Luciano e Bellico per la loro disponibilita' e Sirena,naturalmente,la cui pazienza e' da premiare!
Bellico,dove trovo la tua mail?
Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13366
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Messaggio da luciano »

Benvenuta Catilina! :D

Qui trovi tutti i dati di bellico:
https://www.arnoldehret.it/modules.php? ... 0623#40623
Avatar utente
seagull
Newbie
Newbie
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 febbraio 2010, 6:00
Località: Caserta

Messaggio da seagull »

Immagine

Prevenire i Tumori Mangiando con Gusto

Questo libro fa il punto di una ricerca di prof Franco Berrino.
Nel testo si dice che la frutta non provoca picchi glicemici, in quanto contiene altri elementi che ne impediscono il verificarsi.

Suggerisco di cercare in rete video del dottor Berrino, anche in una puntata di report. Sono molto interessanti.
sirena
Più di 50 post
Più di 50 post
Messaggi: 138
Iscritto il: 20 dicembre 2009, 6:00
Località: genova

Messaggio da sirena »

:D Ciao Catilina !!! Benvenuta nel forum !!! Sono contenta che anche tu ti sei
presentata così potrai direttamente chiedere e ricevere domande e risposte
con persone , che hanno più esperienza di me !! un abbraccio
Sirena :D

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti