Dieta di transizione e temperature polari.

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante.

Moderatore: luciano

Rispondi
Avatar utente
tistructor
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 298
Iscritto il: 26 maggio 2009, 6:00
Località: Colico

Ciao a tutti,

Quì dove lavoro e vivo per gran parte della settimana. E' arrivato l'inverno polare come tutti gli anni.
La settimana scorsa il termometro è arrivato a -12° alla mattina.
Alcuni giorni la temperatura è rimasta sotto lo zero.
Per fortuna passo poco tempo all'esterno però capita di dover lavorare per alcune decine di minuti a queste temperature. Non nego che ero un pochino preoccupato rispetto alla dieta di transizione e l'inverno alle porte(è già inverno pieno). Con mia meraviglia non ho avuto nessun problema per le temperature rigide. E' aumentata un poco la fame. Placata con maggior apporto di frutta specialmente del tipo dolce(datteri, banane, fichi). Ho aumentato anche la quantità di verdure sia crude che cotte.
La settimana scorsa ho integrato con pane di segale e patate ma questa settimana sto riuscendo a mantenere a giorni alterni una dieta senza muco senza difficoltà.
Anche la prestazione atletica di corsa serale sta andando molto bene.
Per riassumere, dieta di transizione e freddo non fanno a cazzotti.:D


Fabio

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Avatar utente
luciano
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 13320
Iscritto il: 28 novembre 2005, 6:00
Località: Riva del Garda
Contatta:

Complimenti Fabio. :D
Se fai movimento, non ci sono problemi. Il fatto che quando fa freddo bisogna mandar giù minestroni caldi e simili è un mito. Certo, non vale per chi sta seduto tutto il giorno alla scrivania. :wink:
La soluzione al freddo è il movimento. O i lavori pesanti. :wink:
Avatar utente
tistructor
Più di 150 post
Più di 150 post
Messaggi: 298
Iscritto il: 26 maggio 2009, 6:00
Località: Colico

Si il mio lavoro è di movimento. Faccio L'elettricista. E' un continuo andare e venire.
Poi a fine giornata faccio una corsa di 5 e a volte di 10 km ma non proprio tutti i giorni. Questo riscalda moltissimo.
Ho anche preso l'abitudine di aggiungere all'insalata la verdura cotta leggermente calda.
Ho notato poi che se faccio un riposo corretto (8 o più ore di sonno) il freddo lo si sente meno e l'energia fisica e mentale rimane su ottimi livelli.

Ciao dal polo :D

PS: Oggi minaccia neve, la settimana scorsa ne è scesa circa 10 cm.

La Filosofia del Digiuno
Questo libro offre la visione di un Autore illuminato sul digiuno. Per maggiori ragguagli: La Filosofia del Digiuno

Rispondi
  • Informazione