Categorie: Alimentazione

Bezoari. Avvertenze per Fruttariani e Crudisti

I Bezoari

Di recente sono venuto a conoscenza di un problema riscontrato da fruttariani o crudisti, che mi è stato riportato anche da amici che purtroppo hanno dovuto affrontarlo personalmente, anche se non è un problema circoscritto a chi segue questo tipo di alimentazione.

Il problema in questione è costituito dai fito-bezoari, un tipo di bezoario o massa intrappolata nel sistema gastrointestinale, che consiste di componenti di materiale vegetale indigeribile.

Sono masse di materiale indigeribile, inattaccabile dai succhi gastroenterici, di varia natura che si formano generalmente nello stomaco e la cui presenza può dare luogo ad una sintomatologia varia, che può assumere anche i caratteri dell’occlusione intestinale.

Si tratta di qualcosa di differente dal muco come inteso nel Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

Il tipo più frequente è quello d’origine vegetale o fitobezoario, una massa intrappolata nel sistema gastrointestinale, che consiste di componenti di materiale vegetale indigeribile.

Il Fitobezoario

Un tipo di fitobezoario

Mentre possono essere scoperti accidentalmente con la radiografia con bario o con i test endoscopici dello stomaco, sono stati segnalati individui con fitobezoari che presentano anche diversi sintomi: nausea, vomito, ostruzione dello sbocco gastrico , perforazione, dolore addominale e sanguinamento .

Un tipo specifico è associato all’ingestione di cachi , che contengono un tannino solubile che polimerizza in un composto coagulativo di cellulosa-proteina nell’ambiente acido dello stomaco.

Causa

I fitobezoari gastrici sono una forma di blocco intestinale e sono visti in quelli con scarsa motilità gastrica. Il trattamento preferito comprende diverse terapie e/o frammentazione per evitare un intervento chirurgico.

I più comuni sono costituiti da lignina non digerita, cellulosa, tannini, sedano, buccia di zucca, bucce di uva, prugne, uva passa, verdura e frutta.

Possono formarsi consumando cachi e ananas in gran quantità. Questi sono i più difficili da trattare

Ci sono maggiori probabilità che si formino a causa dell’ingestione continuata di cibi vegetali crudi ricchi di cellulosa, anche nelle persone senza fattori predisponenti.

Anche la masticazione insufficiente e l’ingestione frettolosa di alimenti crudi contribuiscono alla loro formazione.

Trattamento

Sono stati descritti diversi trattamenti. L’endoscopia prevede l’uso di una fotocamera flessibile a fibra ottica per identificarli, che può essere evacuato dallo stomaco utilizzando vari dispositivi assistiti.

Se non può essere rimosso a causa delle dimensioni, viene usata la litotripsia elettroidraulica , la litotripsia meccanica , i lacci o la terapia laser, utilizzata per frammentare la massa.

Gli enzimi della papaina e della cellulasi sono stati usati per aiutare a ridurrne le dimensioni.

Poiché la cellulosa è un componente importante dei fitobezoari, è logico che l’enzima cellulasi possa aiutare a dissolvere le concrezioni.

Alcuni casi clinici hanno mostrato percentuali di successo simili per lo scioglimento con l’ingestione di cellulasi.

Si ritiene che il meccanismo d’azione specifico della cellulasi sia costituito da un attacco ai legami leucoantocianidina-emicellulosa-cellulosa del bezoario, con conseguente dissoluzione.

Tuttavia una forma pura di cellulasi non è disponibile su prescrizione medica. Si può optare con un integratore enzimatico orale che contenga la più grande quantità di cellulasi che si possa trovare.

Anche la soda gassata è risultata utile per ridurne le dimensioni.

Incredibilmente, una revisione sistematica riguardante il trattamento iniziale dei fitobezoari con Coca-Cola ha scoperto che la sola Coca-Cola li ha completamente sciolti in metà dei casi e che la stessa combinata con altri metodi endoscopici (in particolare la frammentazione endoscopica) ha avuto più successo del 90% delle volte.

Quando tutte le altre misure hanno fallito, è necessaria una gastrectomia chirurgica per evacuarli.

Proprietà fisiche e chimiche

Un fitobezoario, il tipo più comune di bezoario, è composto da fibre di frutta e verdura indigeribili, come cellulosa, emicellulosa, lignina o tannini.

La formazione di fitobezoari dai cachi è dovuta a una reazione chimica con l’acido dello stomaco.

Le sostanze contenute nei cachi e nell’ananas reagendo con l’acido gastrico formano un coagulo di cellulosa, emicellulosa e proteine che si sviluppa in fitobezoari.

Altri alimenti ricchi di cellulosa che possono contribuire alla loro formazione sono sedano, asparagi, zucca, prugne secche, uvetta, porri, barbabietole, e gusci di semi di girasole.

Molto ancora è possibile conoscere su questo argomento specialmente su siti americani.

Questo è quanto dice un’enciclopedia del “Sistema

Dai un voto a questo articolo!
[Voti: 5 Media: 5]

Articolo soggetto a Copyright

Nota

Se desideri comprare i libri di Arnold Ehret, assicurati che siano i miei, che trovi nella mia Libreria. In questo modo mi aiuterai. Diversamente aiuterai persone che traggono profitto ingiustamente del mio lavoro, acquistando libri che sono meri plagi. Certo, costano meno, ma è facile pubblicare dei libri dei quali esiste già la mia traduzione, cambiando qualche parola qui e là, dando l'idea che si tratti di una traduzione ex novo...

Ti piace questo articolo? Ritieni che possa esserti utile quanto ho scritto? Considera l'idea di farmi una donazione, questo mi aiuterà nel continuare a scriverne altri. Non ti sto chiedendo l'acquisto di beni o servizi, solo una libera donazione, la cifra puoi inserirla tu, da € 1,00 in su, fino all'infinito. Ovviamente non c'è alcun obbligo, falla solo se senti di volerla fare. Leggi Perché potresti farmi una donazione.

Non hai i libri di Ehret? eccoli:

Medicinenon.it e Arnoldehret.it sono due siti di Luciano Gianazza.

Medicinenon.it è da molti anni un punto di riferimento per chi vuole liberarsi della disinformazione e poi acquisire la corretta conoscenza.

ArnoldEhret.it è il sito ufficiale degli insegnamenti di Arnold Ehret, raccolti nei suoi libri, fra i quali Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco è un best seller internazionale. Arnold Ehret ha ritrovato il sentiero, di cui si era persa ogni traccia secoli fa, che porta all'alimentazione naturale dell'Uomo e alla salute perfetta in quanto ripristina la naturale capacità del corpo umano di disintossicarsi da tossine e veleni. In questo mondo avvelenato, il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco fornisce i fondamenti per un'alimentazione e stile di vita che sono essenziali per la buona riuscita dei vari protocolli di disintossicazione.

Tutti i libri originali di Arnold Ehret sono reperibili sul sito www.arnoldehret.it | Libri

Luciano Gianazza

Dopo aver sperimentato i benefici degli insegnamenti di Ehret, ho deciso tradurre e pubblicare il suo capolavoro "Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco" per renderne possibile la lettura e la pratica al pubblico italiano. Era il dicembre 2005 e due anni dopo, nel 2007, il libro è stato riveduto e corretto e pubblicato nello stato dell'arte dalla Juppiter Consulting Publishing Co®. Nel 2013 è stata pubblicata la seconda edizione ampliata nella collana Ehretismo®. Nel frattempo l'opera di Arnold Ehret è stata completata con la traduzione e la pubblicazione degli altri suoi 5 libri. Molte persone hanno confermato con i risultati ottenuti mettendo in pratica il “Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco” la validità degli insegnamenti di Ehret.

Articoli recenti

La Nuova Fisiologia (Parte II)

LEZIONE VII CIBI ALTAMENTE PROTEICI Quando il movimento del Naturismo e della dieta senza carne…

5 mesi fa

Disintossicazione Permanente e Coronavirus

Il nostro corpo, per quanto molti non ne abbiano mai preso atto, non fa altro…

8 mesi fa

Coronavirus e Arnold Ehret

Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco può essere una soluzione? Ho trovato l'edizione…

8 mesi fa

La Dieta di Transizione (Parte 1)

Estratto dalla Lezione XV sulla Dieta di Transizione Nelle lezioni precedenti del Sistema di Guarigione…

1 anno fa

Clistere o Enteroclisi

Il clistere è una pratica volta a liberare l'ultimo tratto dell'intestino, (intestino crasso o colon)…

1 anno fa

Aceto di mele fonte di potassio organico

Sappiamo che il potassio è un elemento estremamente importante per le varie funzioni del corpo…

2 anni fa